Home Eventi & Fiere VinNatur Tasting a Gambellara l’appuntamento con i vini naturali
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

VinNatur Tasting a Gambellara l’appuntamento con i vini naturali

0
VinNatur Tasting 2019

Italia, Francia, Austria, Portogallo, Slovenia e Spagna: sono i Paesi d’origine dei 182 produttori di vino naturale che per il sedicesimo anno consecutivo si riuniranno in un grande banco d’assaggio: VinNatur Tasting. Quest’anno la manifestazione si svolgerà da sabato 6 a lunedì 8 aprile allo Show-room Margraf di Gambellara (VI). Per tutti e tre i giorni le porte a pubblico e operatori rimarranno aperte dalle 10.00 alle 18.00.
Un appuntamento che fonde degustazione e diffusione di una particolare cultura del terroir, secondo la quale fare vino significa ridurre al minimo gli interventi umani in vigna e in cantina attraverso strumenti, tempistiche e metodologie il più naturali possibili.

La genuinità e la naturalità del vino ben si sposeranno con la proposta gastronomica e di intrattenimento che l’Associazione riserverà ai visitatori, in un’atmosfera conviviale e rilassata.

Le aree tematiche della manifestazione

Nell’area dedicata alla ristorazione si potranno trovare diverse selezioni di salumi, carni fresche e chicche gastronomiche tra gli stand di La Casara, Fattoria Valli Unite e Tagliato per il gusto. Il ristorante Basil & Co proporrà i piatti della sua cucina bistrot, mentre per gli amanti del cioccolato sarà d’obbligo la tappa da Passion Cocoa.

Spazio anche alla pizza di La Zangola e alla birra artigianale di Morgana birra col fondo e di Birre della Terra. Il tutto accompagnato dalla musica di Ruggero Robin Band e The Beat Trio.

Un pensiero particolare sarà riservato agli amanti della lettura, con l’allestimento di una zona destinata all’editoria: presenti il mensile francese di enologia Le Rouge et le Blanc, la casa editrice di Samuel Cogliati Possibilia Editore e l’autore inglese Simon J. Woolf con la sua ultima opera letteraria Amber Revolution, un curioso e interessante studio del mondo degli orange wine.

In linea con i valori di rispetto della natura e dell’uomo, anche quest’anno VinNatur devolverà parte del ricavato della manifestazione all’associazione Progetto Alepé di Suor Tiziana Maule, impegnata nell’assistenza medica e sociale degli abitanti della città di Alépé, in Costa d’Avorio.

Seconda edizione di VinNatur Workshop a fine maggio

Concluso il Tasting, dal 29 maggio al 1 giugno a Lonigo (VI), l’Associazione si riunirà per la seconda edizione di VinNatur Workshop. Il gruppo di lavoro, composto da venti giornalisti italiani ed esteri, produttori, ricercatori scientifici ed enologi, sarà coinvolto in un percorso di degustazioni alla cieca di vini prodotti da soci VinNatur, al fine di trasformare conoscenze e opinioni di esperti del settore in strumenti utili a crescere e perfezionarsi.

VinNatur Tasting 2019 in breve:

Data: Sabato 6, domenica 7 e lunedì 8 aprile 2019
Orari di apertura: dalle 10.00 alle 18.00
Luogo: Margraf Show-Room, Via Torre di Confine, Gambellara (VI)
Ingresso: € 25 al giorno come contributo associativo (disponibile solamente all’ingresso dell’evento) comprensivi di guida della manifestazione e calice da degustazione. I minorenni non pagano e non possono effettuare degustazioni
Cani: sono ammessi cani di piccola taglia

L’associazione VinNatur nata nel 2006 riunisce piccoli produttori di vino naturale da tutto il mondo che intendono difendere l’integrità del proprio territorio. Scopo dell’associazione è unire le forze di questi vignaioli per dare ad ognuno maggior forza, consapevolezza e visibilità condividendo esperienze, studi e ricerche. Scopo dell’associazione è anche quello di promuovere la ricerca scientifica e divulgare la conoscenza di tecniche naturali e innovative. Negli anni sono nati diversi progetti di ricerca tra le aziende associate e alcune Università e Centri per la Sperimentazione.
Alla nascita le aziende aderenti a VinNatur erano 65. Oggi sono 195, per un totale di 1800 ettari di vigna che producono 6 milioni e 500 mila bottiglie di vino naturale, di cui circa 5 milioni in Italia. Per associarsi i viticoltori devono accettare di sottoporre i propri vini all’analisi dei pesticidi residui, per poter garantire la genuinità dei vini.
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here