Home Attrezzature Bar, Caffè, Pub, Snack, Bistrot Tecnoinox firma attrezzature e cucina del 9 Bistrot di Mestre
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Tecnoinox firma attrezzature e cucina del 9 Bistrot di Mestre

0

Sono a cura e firma di Tecnoinox le aree cucina e retro banco del bar ristorante 9 Bistrot, il bistrot del Museo multimediale del Novecento – M9 – con sede al centro della città di Mestre a Venezia.

Tecnoinox, che dal 1984 progetta e realizza apparecchiature professionali per la cottura, ha infatti prodotto la cucina e il retro del banco bar del ristorante al piano terra, oltre alla cucina nell’area catering/eventi all’ultimo piano del complesso. Il risultato è un ambiente di lavoro “a regola d’arte” il cui design, studiato in ogni piccolo particolare, si fonde perfettamente con gli spazi che lo accolgono.

Il ruolo di Tecnoinox

Tecnoinox è responsabile del design e della produzione del progetto di “ristorazione” adiacente all’ingresso del Museo: tutte le apparecchiature relative alla cottura sono state fornite dall’azienda, che ha inoltre gestito e coordinato tutti gli altri fornitori. Il progetto, di largo respiro, è stato realizzato nell’arco di pochi mesi e ha dato vita alla cucina e al banco bar del ristorante al piano terra oltre alla cucina nell’area catering/eventi all’ultimo piano, tutti spazi costruiti in ottica di funzionalità e design.

Il bancone di 9 Bistrot

Il bancone di 9 Bistrot consta di una duplice fila di apparecchiature contrapposte, utili alla preparazione e al servizio di caffè, bevande calde e fredde nonché al servizio spuntini sfiziosi. In particolare, nella parte frontale trovano posto la base refrigerata per i fusti della birra, un’area lavaggio e una postazione cocktail.

Le cantinette e la postazione caffè

Contrapposte trovano collocazione le cantinette, altre basi refrigerate e una postazione caffè a supporto e completamento della macchina caffè a quattro gruppi, comprensiva di base con tramoggia battifondi e raccolta.

 

La cucina

La cucina, a vista per chi si trovi a frequentare la corte interna del complesso museale e commerciale, risulta essere un volume unico suddiviso funzionalmente, come previsto dalle vigenti normative sull’igiene (HACCP). Nella cucina sono state previste zone di lavoro tra loro distinte e indipendenti: area cottura; isola di lavoro; area forni TAP comprensiva di un forno TAP gastronomia e un TAP pasticceria (i forni Tap sono realizzati su design di Marc Sadler); abbattitore; area pasticceria; area preparazione verdure e carni; area preparazione piatti freddi; area lavaggio stoviglie e pentole; area stoccaggio.

Tecnoinox ha inoltre allestito una seconda cucina dedicata al catering al terzo piano, da utilizzare per rigenerazione, riscaldamento e impiattamento – in occasione di eventi con un vasto pubblico.

Martina Giacomini, Direttore Commerciale di Tecnoinox

Questa esperienza costituisce una referenza importante e recente per l’azienda, che si qualifica per le capacità di progettazione, coordinamento e gestione di un cantiere complesso in un contesto altamente qualificato; – commenta Martina Giacomini, Direttore Commerciale di Tecnoinox le nostre apparecchiature professionali per la cottura sono ora parte di un quartiere innovativo, quello di M9 District, caratterizzato da cultura multimediale, architettura sostenibile e servizio al cittadino-utente, in linea con la nostra vision aziendale di continua ricerca di innovazione e alta qualità”.

Tecnoinox Srl
Tecnoinox Srl è un’azienda italiana con sede a Porcia (Pordenone) che dal 1984 progetta e realizza una vasta gamma di cucine modulari e forni professionali rivolta agli operatori della Ristorazione e del Catering. L’azienda governa l’intero ciclo di produzione, dal foglio di acciaio al prodotto finito, a testimonianza di un know-how completo e approfondito e a garanzia di massima cura, affidabilità e qualità. Nel 2018 il fatturato dell’azienda ha superato i 15 milioni di euro. Tecnoinox lavora con partner commerciali in tutti i continenti e ha imboccato un percorso di sempre maggior internazionalizzazione che ha condotto oggi il giro d’affari sviluppato all’estero a una quota sul fatturato complessivo superiore al 50%.
M9
M9 è il più grande Museo multimediale del ’900, inserito nell’ innovativo M9 District, il contesto di inaugurato a dicembre 2018 e progettato dalla Fondazione di Venezia per contribuire al rilancio e allo sviluppo della terraferma veneziana. Ispirato a esperienze internazionali di rigenerazione urbana, M9, la cui architettura è stata progettata dallo studio berlinese Sauerbruch Hutton, propone un format innovativo nel quale cultura multimediale, architettura sostenibile, tecnologia, servizi per i cittadini e forme innovative di commercio viaggiano sullo stesso binario per generare occupazione, crescita e benessere per la collettività. Realizzazione e sviluppo di M9 sono stati affidati a Polymnia Venezia, oggi M9 District, società strumentale della Fondazione di Venezia. I nomi M9 e 9 Bistrot sono marchi di proprietà della Fondazione di Venezia.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here