Home Speciale Sigep 2019 Sigep: raccolti 3.600 kg. di cibo per le mense dei poveri
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Sigep: raccolti 3.600 kg. di cibo per le mense dei poveri

0
Sigep

Insieme a SIGEP, cresce anche la generosità dei riminesi. Quest’anno la manifestazione del dolciario artigianale di IEG ha voluto aggiungere un’altra iniziativa solidale, raccogliendo anche derrate alimentari non impacchettate.

Quaranta espositori hanno donato 3.600 kg tra farina, bevande, olio, latte, panna, pizza, cioccolato, marmellate, biscotti, ecc.
Le associazioni no profit del territorio che hanno ritirato i prodotti utilizzati per le proprie mense sono: Associazione Amici di Gigi, Caritas, Casa Famiglia Sicomoro, Casa Sant’Anna, Mensa dei poveri Sant’Antonio.

In tanti hanno poi scelto di acquistare il gelato al ‘gusto della solidarietà’, confezionato col prodotto reso disponibile a fine manifestazione dagli espositori.
In tutto sono stati raccolti 16.500 euro (l’anno scorso si raggiunsero i 15.995 euro) e, alle 3.300 vaschette acquistate con offerta libera al centro commerciale I Malatesta di Rimini, se ne sono aggiunte altre 1.200 donate a parrocchie, Caritas e Mensa dei Poveri di Sant’Antonio. In totale, quasi sette tonnellate di gelato.

Come nelle scorse edizioni, il 100% dell’incasso sarà utilizzato dal Banco di Solidarietà di Rimini per comprare generi alimentari di prima necessità destinati a famiglie del territorio in difficoltà.
Un risultato reso possibile grazie alle aziende che contribuiscono gratuitamente all’iniziativa: i 60 espositori che hanno donato il gelato, Centro Commerciale ‘I Malatesta’, Gambarini&Muti (grafica), Campidelli (materiali stampati), Domogel, Erremme, Imballaggi Alimentari, Medac, Rosaplast (termoscatole), Screams (arredi punto vendita), Summertrade (movimentazione del gelato), Svat (refrigerazione), Vivaticket (personale di supporto), Radio Gamma (media partner ufficiale).

A queste realtà si aggiungono naturalmente i 100 volontari del Banco di Solidarietà di Rimini, che garantiscono la migliore organizzazione.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here