Home Interviste video Horeca Focus Sante Ludovico, CEO di La Pizza +1, inaugura il nuovo format televisivo...

Sante Ludovico, CEO di La Pizza +1, inaugura il nuovo format televisivo Horeca Focus

Al via oggi la nuova rubrica Horeca Focus, approfondimenti video per conoscere meglio le eccellenze produttive del Paese. Protagonista del primo appuntamento Sante Ludovico fondatore e CEO di La Pizza +1

Sante Ludovico, CEO di La Pizza +1 inaugura il nuovo format televisivo Horeca Focus

Con quella pubblicata oggi parte una nuova rubrica realizzata dal nostro staff dedicata agli approfondimenti da poter presentare attraverso lo strumento “video” nel comparto dell’Horeca. Si chiama Horeca Focus ed è stata creata dal nostro editore quale alternativa alle abituali interviste realizzate nel corso di fiere ed eventi che, per forza maggiore, sono state bruscamente interrotte a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19.
Le pillole video (che avranno una durata media che oscillerà tra i 10 e i 15 minuti con un taglio televisivo estremamente rapido) verranno regolarmente presentate attraverso Horecanews.it, inserite nel palinsesto in streaming di HorecaTv.it preannunciate nella Horecanewsletter quotidiana e pubblicate contestualmente sui principali social network: LinkedIn, Facebook, Instagram (IGTV), Twitter/Periscope, YouTube per renderli disponibili in forma gratuita a tutti coloro che desidereranno conoscere in modo più approfondito le aziende, i prodotti e/o servizi realizzati da queste attraverso la voce e i volti dei protagonisti che spesso operano in modo eccellente nell’ombra.

In definitiva, si tratta di una nuova sfida raccolta dal nostro staff per fornire a tutti i lettori un’informazione rapida, tempestiva e di qualità, presentando e mettendo in mostra le tante eccellenze produttive del nostro Paese.

Il primo appunamento della nostra nuova rubrica è dedicato ad un’azienda piacentina, La Pizza +1, leader nel mercato della produzione di prodotti da forno, pizza e focaccia fresca. Protagonista è il fondatore e CEO Sante Ludovico, che racconta della sua impresa di successo a Fabio Russo.

LA PIZZA+1 NON SI FERMA MA RADDOPPIA

2.600 metri quadrati destinati alla produzione, 261 alla cella frigo, per un lotto totale di 4.600 metri quadrati: questi i numeri del nuovo stabilimento che La Pizza+1, azienda leader nel mercato di pizza e focaccia fresca, sta per inaugurare alle porte di Piacenza, dove è già presente con lo storico polo di via Galilei. L’inaugurazione sarà a fine settembre; la nuova area diventerà operativa tra fine anno e gennaio 2021, in affiancamento alla preesistente e raddoppiando così la capacità produttiva.

Nonostante la crisi da Coronavirus, con lockdown e crollo di alcuni segmenti di consumo (Horeca in primis), i progetti per il futuro de La Pizza+1 non si sono fermati, anzi sono proseguiti negli scorsi mesi concretizzandosi in un investimento imponente: un altro traguardo, che si aggiunge ai tanti successi raggiunti dal 1996 – anno di fondazione dell’azienda – ad oggi. “Siamo partiti con una piccola produzione in teglia, un progetto minimo in un piccolo capannone con pochi dipendenti – ricorda Sante Ludovico, CEO e fondatore de La Pizza+1 –  Piano piano ci siamo fatti conoscere e apprezzare, inserendoci nella GDO e su diversi canali: questo ha permesso di ampliarci ed arrivare dove siamo ora. Credo che la nostra qualità e serietà nel servizio, dal prodotto alle consegne, sia stato l’elemento fondamentale che ci ha consentito una crescita costante”.

47 dipendenti stabili, a cui si aggiungono circa un centinaio di risorse da cooperativa, una superficie di quasi 15mila mq, presente in 14 Paesi, tra cui Stati Uniti, Australia, Giappone; un fatturato – nel 2019 – di oltre 25 milioni di Euro, per una produzione di 4milioni di teglie l’anno. Tutto questo è La Pizza +1, che fornisce le principali catene della GDO, così come il canale Horeca e le cucine delle maggiori aziende italiane di catering, soddisfando con le proprie linee di prodotto le più svariate esigenze di consumo: dalla teglia grande per uso professionale ai piccoli formati.

Una strada colma di traguardi, anche se non sono mancate, nel 2020, le difficoltà: “con la diffusione del Coronavirus e il conseguente lockdown il primo pensiero è andato, ovviamente, alla sicurezza di tutti i nostri dipendenti – racconta Sante Ludovico – Abbiamo così attrezzato i nostri spazi dei dispositivi di sicurezza necessari a preservare la salute di ciascuno. Massima attenzione poi, come del resto è sempre stato, alla sicurezza di quanto prodotto”. La contrazione delle vendite, però, non ha ancora lasciato la sua morsa: “se con la GDO abbiamo ripristinato il consueto volume di fornitura, per l’Horeca siamo ancora sotto del 40%”.

Non manca però la voglia di fare, proporre, sperimentare: tra le novità più recenti proprio per il settore Horeca, la pezzatura monoporzione, “focacce del peso di 30 grammi, confezionate singolarmente. Un prodotto molto apprezzato soprattutto nell’attuale momento storico, dove l’igiene e la certezza di non-contaminazione anche al momento del servizio è al primo posto”. Non ultima, la linea “Forno Ludovico” che porta la firma, nel nome e nel concept, del CEO e fondatore: Sante Ludovico ne garantisce personalmente un ciclo produttivo ai massimi livelli qualitativi e l’utilizzo di soli ingredienti semplici e naturali. Tra le proposte della linea, la “Pinsa”, premiata a Parma in occasione del Cibus Forum 2020 come “Migliore innovazione di prodotto pizza 2019”, all’interno dei DolciSalati&Consumi Award.

Ma La Pizza+1 è anche pasta fresca con lievito naturale, pizza e focaccia da tostare, crostini e bastoncini di focaccia e, non ultima, la linea biologica: sono innumerevoli le declinazioni della proposta, che si fregia delle più importanti certificazioni in termini di qualità, sicurezza alimentare, tracciabilità su scala internazionale.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
4.5/5 (6)

Lascia una valutazione

Condividi su: