Home Attrezzature Bar, Caffè, Pub, Snack, Bistrot Sanremo Coffee Machines intervista il trainer Diemme Meneguolo sulle sue macchine
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Sanremo Coffee Machines intervista il trainer Diemme Meneguolo sulle sue macchine

0
Sanremo Coffee Machines - Diemme

Nulla è più importante per un’azienda del feedback dei propri clienti. Ecco perché Sanremo Coffee Machines, azienda produttrice di macchine da caffè espresso di Treviso che fa da sempre del coinvolgimento e del confronto con l’utilizzatore finale la sua più grande risorsa, ha deciso di parlare direttamente con un esperto utilizzatore delle sue macchine.

Il brand trevigiano contattato la storica torrefazione Diemme per avere un’esperienza diretta sull’utilizzo delle proprie macchine, Opera e Cafè Racer, utilizzate nella sezione di formazione: la Diemme Academy. Il prezioso contributo dei trainer riconosciuti dalla SCA (Specialty Coffee Association), e in particolare Pierpaolo Meneguolo, Educational Manager e Trainer Diemme, è per il brand trevigiano di vitale importanza, per rimanere al passo con le richieste dei clienti e soddisfare ogni volta le altissime aspettative.

Nessun modo migliore di una breve intervista a Pierpaolo Meneguolo per capire come Opera, macchina ammiraglia del brand, venga considerata in questo panorama sempre più competitivo.

Il punto di vista di Pierpaolo Meneguolo, Educational Manager di Diemme

Essendo nata dall’incontro tra le richieste del barista e l’esperienza Sanremo, OPERA racchiude due diversi mondi nella sua natura. In quanto Trainer, e a contatto ogni giorno con vari livelli di competenza dei baristi, riesci a vedere questa duplice natura?

“A livello di macchina ha un potenziale enorme. I baristi e trainer riescono a percepire il lavoro immenso che c’è dietro all’Opera, ma l’operatore finale viene affascinato più dalla sua forma inusuale che dal know-how utilizzato.

Se da una parte abbiamo dei trainer e professionisti che competono a livello mondiale e che comprendono il ragionamento di ogni singolo aspetto della Sanremo Opera, dall’altra abbiamo anche delle persone che vengono ammaliate dal suo design. É una duplice forza.

È una macchina che non sarebbe strano vedere ovunque, ma ora la sorella Café Racer sta giustamente rubando la scena dopo essere stata nominata Official Machine delle competizione WLAC e WCIGS fino al 2020.

Sono entrambe macchine dallo stile riconoscibile e che attirano lo sguardo delle persone (professionisti e non), tuttavia è necessario conoscerle bene per poterle utilizzare al pieno delle loro potenzialità.”

Dal vostro sito, ma anche da precedenti interviste, è chiaro come per voi il concetto di “COFFEE FIRST” sia molto importante. Anche alla base della creazione delle macchine Sanremo questo risulta fondamentale, spesso infatti è stato il rapporto con i torrefattori di tutto il mondo a far emergere funzioni e accorgimenti strutturali (CDS, sistema multi-boiler, regolazione fasi di estrazione…). In che modo trattate i diversi tipi e le diverse origini di caffè usando Opera?

“La Sanremo Opera è molto semplice da gestire. Ci sono gruppi dedicati per le diverse tipologie di caffè e il professionista può creare ogni tipo di profilo perché ogni gruppo permette di controllare sei profili diversi.

Il risultato in tazza è fenomenale e riceve ottimi feedback dai baristi che utilizzano la macchina. Da’ molte soddisfazioni anche a livello di ergonomicità.”

 

Trattandosi di una macchina versatile e capace di offrire un’esperienza di utilizzo molto varia come vedete la sua risposta a seconda dei vari gradi di esperienza dell’utilizzatore?

“Il principiante è un pelo spiazzato ma basta qualche dritta e si orienta

facilmente, basta la giusta chiave di lettura.

Può essere considerata un po’ complessa da utilizzare all’inizio, ma solo per chi è alle prime armi e comunque, una volta fatta un po’ di pratica, non c’è nulla che non si possa fare. Le competenze utilizzate per creare la Sanremo Opera rendono questa macchina un esempio di stile e di funzionalità.“

Sanremo Coffee Machines a HostMilano 2019

Grandi novità ad HostMilano 2019.

Dal 18 al 22 Ottobre 2019, Sanremo Coffee Machines incontrerà tutti i baristi e torrefattori interessati a conoscere da vicino la Sanremo Opera e le altre macchine del brand: l’Official Machine del WLAC e WCIGS, Café Racer, e la nuovissima e fiammante F18.

Per scoprire su cosa sta lavorando ora l’azienda di macchine di caffè trevigiana, basterà recarsi al suo stand durante la fiera milanese. Un’occasione per rimanere aggiornati sulle iniziative di Sanremo Coffee Machines e per vedere da vicino tutti i suoi prodotti.

Sanremo Coffee Machines – Pad. 24 stand L50 M39

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here