Home Acque Minerali San Benedetto sceglie Vittorio Brumotti per la nuova campagna multimediale
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

San Benedetto sceglie Vittorio Brumotti per la nuova campagna multimediale

0

Celebrare l’importanza della tutela dell’ambiente, sostenere il concetto di economia circolare e favorire una sempre più marcata cultura del riciclo. Con questi auspici viene lanciata la nuova campagna multimediale di Acqua Minerale San Benedetto dal claim “Una scelta Sostenibile”

Un importante progetto di comunicazione che ha l’obiettivo di raccontare al grande pubblico la filosofia green del Gruppo leader in Italia nel beverage analcolico e il percorso virtuoso intrapreso per ridurre il proprio impatto ambientale. Un impegno trasversale che coinvolge tutta l’azienda ma che offre al tempo stesso al consumatore, scegliendo San Benedetto, la possibilità di trasformare il gesto quotidiano del bere in un’azione più responsabile e rispettosa per l’ambiente.

La campagna è partita domenica 14 Luglio con un nuovo post firmato dall’agenzia The Beef, on air sulle principali reti televisive italiane. Protagonista è l’Acqua Minerale San Benedetto Ecogreen, la linea di prodotti con il 100% di emissioni di CO2 eq. compensate – attraverso l’acquisto di crediti per finanziare progetti di riduzione dei gas effetto serra –  e realizzata con plastica riciclata, fino al 50%, il massimo consentito dalla normativa italiana. 

A fianco di San Benedetto c’è Vittorio Brumotti, Ambasciatore FAI, campione di bike trial, vincitore di 10 Guinnes dei Primati e difensore civico contro il degrado con le sue inchieste su Striscia la Notizia. Brumotti racconta i risultati ambientali ottenuti dall’Azienda sensibilizzando il consumatore sulla sfida più importante: mantenere l’equilibrio della natura anche attraverso piccoli gesti quotidiani come il riciclo delle bottiglie in PET.

Oltre allo spot televisivo, la campagna prevede una pianificazione sulla stampa quotidiana e una declinazione digital con focus specifico sul sito sanbenedetto.it completamente rinnovato nella sua sezione dedicata al tema della sostenibilità.

Vincenzo Tundo - Direttore Marketing Gruppo Acqua Minerale San Benedetto SpA

Abbiamo scelto di associare al nostro impegno green il volto di Vittorio Brumotti perchè ci accomuna una visione di tutela e sensibilità ambientale.”dichiara Vincenzo Tundo, Direttore Marketing di Acqua Minerale San Benedetto –“Un tema fondamentale che portiamo avanti da oltre 10 anni attraverso un approccio scientifico che ha condotto a dei risultati importanti: aver ridotto le nostre emissioni complessive grazie ad interventi di processo e di prodotto come: l’alleggerimento di peso delle bottiglie, l’uso di PET Riciclato, l’adozione di un network produttivo che valorizza le risorse del territorio e riduce le distanze di trasporto, per arrivare, con la linea Ecogreen, alla completa neutralizzazione delle emissioni residue”.

“Sono molto orgoglioso di essere stato scelto per questo ruolo afferma Vittorio Brumotti  in quanto rispecchia in pieno quelli che sono i miei valori in tema di ecosostenibilità e tutela ambientale. Da sempre mi batto per rendere il nostro pianeta meno inquinato e più pulito anche attraverso la promozione di gesti quotidiani come il corretto riciclo”.

San Benedetto è stata la prima azienda nel settore a realizzare un accordo con il Ministero dell’Ambiente per misurare il proprio impatto ambientale e progressivamente abbattere le emissioni di CO2. Esempio tangibile dell’impegno di San Benedetto è stata la linea Ecogreen, la prima acqua minerale in Italia a ricevere dal Ministero dell’Ambiente il logo del programma per la valutazione dell’impatto ambientale. In cinque anni, sulla Linea Ecogreen sono state ridotte le emissioni di gas effetto serra del 18,7%*: un risultato pari alla CO2 assorbita in un anno da 140.767 piante oppure all’emissione generata da un camion di taglia 40t che percorre una distanza pari a 1.227.616 km trasportando una tonnellata di prodotto. Una vocazione, quella di San Benedetto, che è anche un impegno verso quei territori in cui l’azienda è presente con le produzioni. Ne è testimonianza il “Progetto Network” che coinvolge cinque siti produttivi in Italia e che ha consentito di valorizzare le acque locali presenti nel territorio, avvicinando la produzione ai luoghi di consumo e riducendo l’incidenza dei trasporti. In questo modo sono state evitate nel 2018 l’emissione di 19.618 t di CO2 eq., vale a dire 24.537 Km in meno percorsi “su gomma”, l’equivalente di circa 13 volte l’Italia intera da Nord a Sud e viceversa.

* (dato su base litro, produzioni effettuate nei siti produttivi di Scorzè, Viggianello e Popoli, confronto 2018 vs. 2013 – certificato di verifica CSQA n°53485 del 23/04/2018).

5/5 (2)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here