Home Attualità Roma – Parigi: accordo per il mercato agroalimentare

Roma – Parigi: accordo per il mercato agroalimentare

0
agroalimentare

Il Centro Agroalimentare Roma (Car) ed il Mercato Internazionale di Parigi-Rungis (Semmaris) hanno siglato in Campidoglio un accordo per promuovere l’agroalimentare e le buone pratiche sulle politiche distributive italiane e francesi.
Il Car rappresenta il primo mercato all’ingrosso di nuova generazione in Italia, mentre quello di Rungis a Parigi è il più grande del mondo.

Il gemellaggio, che Stephane Layani, Ceo di Semmaris, ha definito un “matrimonio” prevede la creazione di linee di collaborazioni pratiche e concrete a partire dagli scambi professionali e culturali che avranno vita in maniera stabile tra le due grandi capitali europee.
Tutto ciò servirà a migliorare le capacità produttive di entrambi i mercati rafforzando la collaborazione nella rete del Market Place; sarà poi riservata una via preferenziale ai prodotti provenienti dal mercato “amico” con attenzione alla filiera, alla trasparenza, al prezzo.
A sostegno di questa rete, anche la formazione di un gruppo di lavoro con rappresentanti di Car e Semmarins che si riunirà almeno una volta l’anno per fare il punto sul lavoro svolto e su quello in programma per il futuro.

L’accordo è stato siglato in Campidoglio da Valter Giammaria e Fabio Massimo Pallottini, rispettivamente presidente e direttore generale del Car e da Stéphane Layani, Ceo di Semmaris alla presenza tra gli altri di Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale e Lorenzo Tagliavanti, Presidente C.C.I.A.A. Roma, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma. “Con questa firma nasce una sinergia fortissima – afferma Valter Giammaria, presidente Car – entriamo tra i mercati più grandi di Europa e del Mondo e insieme ci muoviamo a rappresentare l’Italia nell’agroalimentare, per cui vogliamo rafforzare il ruolo degli imprenditori romani e laziali“.
Secondo Stéphane Layani, Ceo di Semmaris  “Roma e Parigi possono essere il pilastro del nuovo rapporto tra agricoltura e consumatori dove diventano importanti aspetti e caratteristiche dei mercati all’ingrosso”, un impegno, sottolinea ancora il Ceo, nato anche per fare fronte comune contro lo sviluppo esponenziale della vendita dell’ortofrutta sul web.

 

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here