Home Eventi & Fiere Ristoamare: buona la prima dell’evento del food&beverage sardo

Ristoamare: buona la prima dell’evento del food&beverage sardo

0
Ristoamare 2019

Un villaggio del gusto animato da 1000 persone, tra partecipanti, aziende e visitatori, oltre 25 le aziende nazionali presenti, workshop e academy sold out con 70 posti a sedere per ognuno degli 8 seminari divisi nelle giornate del 14 e 15 aprile.

Sono questi i numeri della prima edizione di Ristoamare, l’evento dedicato a chi offre e a chi cerca i migliori prodotti per la ristorazione, hotel, bar, birrerie, gastronomie, gelaterie, pasticcerie, panifici, chioschi, pizzerie e comunità.

L’occasione ha permesso alle aziende di conoscersi e confrontarsi e per gli operatori regionali del settore è stato possibile apprezzare i prodotti, allacciare contatti e stringere accordi.

Inoltre gli operatori della filiera hanno proposto le anticipazioni dei prodotti che si affacciano nel mercato nazionale e hanno suggerito soluzioni alla quotidiane sfide del settore.

Nei 700 mq allestiti al THotel di Cagliari, gli operatori più affermati o i semplici curiosi hanno dedicato il loro tempo al miglioramento delle proprie professionalità per soddisfare l’esigenza principale: garantire al cliente un prodotto ed un servizio di qualità.

Le aziende partecipanti

Hanno partecipato alla prima di Ristomare: Marepiù, Kimbo – La Tazza D’ oro, Frinsa, Creuza de Má, G.E. – Top taste, Liquorificio San Martino, Surgital, Mccain, Love Smoothies, Eurochef, Antonelli, Montelvini, Vandemoortele, Orogel, Soavegel, General Fruit/ Del Monte, Nuovi Poderi, Megliopronto, Polonord, Rined, Horeca & Ricami con Giblor’s, Gelateria Napitia, Royal Greenland, ImballProject, Acqua San Martino, Le Mareviglie.

Gli operatori

I barmen, i ristoratori, gli chef seguendo le academy e i workshop hanno appreso nuove tecniche di cottura, come utilizzare i prodotti surgelati senza rinunciare a gusto e sicurezza alimentare, hanno apprezzato i nuovi prodotti che si affacciano sul mercato nazionale imparando ad utilizzarli e le dimostrazioni di food paring.

Le 2 giornate hanno visto la preziosa collaborazione dei migliori alunni dell’Istituto Prof.le Statale per i Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “G. B. Tuveri” di Villamar che hanno assistito gli espositori nelle attività di preparazione e servizio, con un proficuo scambio di competenze e professionalità.

L’evento è stato interamente organizzato dall’agenzia La Rosa dei Venti srl, e ha visto la partecipazione anche della Federazione Italiana Cuochi- Sardegna, dell’Aibes (Associazione Italiana Barmen e Sostenitori) e della Federazione Italiana Sommelier i quali hanno collaborato con gli espositori per la presentazione e la valorizzazione dei prodotti, prestando assistenza e professionalità.

L’obiettivo è stato pienamente raggiunto: creare valore aggiunto nel mondo dell’ospitalità isolana attraverso l’incontro di diversi soggetti che lavorano e animano il settore, con uno sguardo particolare alle professioni legate al turismo e alla ricettività. La manifestazione ha già destato curiosità da parte delle aziende non presenti che hanno espresso la disponibilità a partecipare alla seconda edizione in programma nel 2020.

5/5 (3)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here