Home Associazioni Rinnovato il cda del Consorzio Aceto Balsamico Modena IGP
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Rinnovato il cda del Consorzio Aceto Balsamico Modena IGP

0
Consorzio Aceto Balsamico Modena IGP

In occasione dell’assemblea di bilancio, svoltasi in concomitanza del decennale della registrazione dell’Igp, il Consorzio Aceto Balsamico Modena IGP ha rinnovato il proprio consiglio di amministrazione, riconfermando alla presidenza Mariangela Grosoli (titolare dell’Acetaia Del Duca).
A riconferma del percorso positivo intrapreso negli anni passati sono stati riconfermati anche tutti gli altri membri del CDA: Valéry Brabant, Giovanni Carandini, Sabrina Federzoni, Angelo Giacobazzi, Cesare Mazzetti, Giacomo Ponti, Francesco Toschi, Enrico Zini.
L’Assemblea di quest’anno rappresenta un momento davvero importante per il Consorzio – ha affermato la neo presidente Mariangela Grosoliinnanzitutto perché si svolge nell’anniversario dei 10 anni dal riconoscimento Igp ottenuto in sede europea, in secondo luogo perché in questa sede si eleggono le nuove cariche sociali, le prime dopo che il Consorzio è stato per così dire rifondato, dopo l’accordo intervenuto nel 2013 con l’altro gruppo di produttori allora esistente. Ciò premesso, sono onorata di poter continuare a rappresentare gli interessi del territorio e del mondo dell’Aceto Balsamico – ha aggiunto – e, nel ripagare la fiducia che oggi mi è stata rinnovata, mi impegno a proseguire nell’importante lavoro di tutela del prodotto sul piano sia nazionale che internazionale, nonché a promuoverne i valori e le qualità in tutto il mondo.
Ogni singola attività condotta dal Consorzio in merito a tutela, promozione e valorizzazione della denominazione, nonché di informazione al consumatore sarà portata avanti ed a tratti rafforzata, soprattutto sullo scenario internazionale: l’Aceto Balsamico di Modena Igp è il prodotto del Made in Italy agroalimentare più esportato con oltre il 90% della produzione e questo rende più che mai necessario non abbassare mai la guardia nella lotta alla contraffazione e all’Italian Sounding. Colgo inoltre l’occasione per ringraziare il Consiglio d’Amministrazione uscente che in questi anni ha lavorato al mio fianco nell’intensa e laboriosa attività consortile”.  

Durante l’assemblea sono stati anche analizzati i dati del 2018, che, a causa della cattiva vendemmia del 2017 ha visto una diminuzione in termine di volume ma non di fatturato; una crescita, fa notare il Consorzio Aceto Balsamico Modena IGP, sostenuta soprattutto dalle esportazioni. Per l’anno in corso le previsioni prevedono un riallineamento ai risultati degli anni passati.

5/5 (4)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here