Home Mercato Indagini e Ricerche Quasi un italiano su due fa la spesa guardando al packaging sostenibile

Quasi un italiano su due fa la spesa guardando al packaging sostenibile

packaging sostenibile

Gli italiani sono convinti che ci sia molta strada ancora da fare nell’ambito della produzione green e in fatto di sostenibilità ambientale da parte delle aziende. I numeri vengono fuori da una ricerca realizzata da Nomisma in occasione di “Packaging speaks green“, il forum promosso da Ucima e Fondazione Fico.

Solo il 4% dei consumatori pensa che lo sforzo all’interno del comparto GDO sia adeguato; un numero per nulla incoraggiante.

Il 46% degli italiani viene guidato nella scelta dei prodotti per la persona e per la casa da un packaging che abbia un basso impatto ambientale; la cifra passa al 43% nella spesa alimentare.

Solo il 16,4% delle aziende italiane, però, è in grado di offrire prodotti ecosostenibili. Un segnale importante viene da un dato: il 48% degli italiani ha smesso di acquistare prodotti che hanno troppi imballaggi.

packaging sostenibileUn’indagine firmata Nielsen, e diffusa nello stesso ambito, stima che il 46% degli italiani (che nella media europea diventano 52%) sarebbe disposto a rinunciare al design della confezione purché questa fosse sostenibile, e il 40% (rispetto al 46% europeo) potrebbe cambiare marca pur di avere prodotti confezionati in imballi green.

“L’Italia ha bisogno di un piano ‘Industria verde’, sulla falsariga di quello ideato per l’approccio ‘Industria 4.0’, e con la sua catena di produzione tutta italiana nel settore dell’imballaggio, l’Italia si posiziona come leader e precursore nello sviluppo di soluzioni sostenibili e ha tutto ciò che serve per guidare e guidare una rivoluzione verde nei materiali e nelle tecnologie di imballaggio su scala internazionale “ ha detto Enrico Aureli, presidente di UCIMA.

Se quasi la metà degli italiani viene guidata dalla sostenibilità del packaging nella scelta dei prodotti, è vero anche che una percentuale quasi pari afferma di non voler pagare nulla di più perché un prodotto sia confezionato in un pack ecosostenibile.

La sfida delle aziende, allora, è riuscire a mantenere inalterati i costi perché i prodotti risultino accattivanti per il consumatore medio e altrettanto “buoni” per l’ambiente.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (2)

Lascia una valutazione

Condividi su: