Home Eventi Presenze record per il Girotonno a Carloforte. Sfida tra chef: vincono lituani

Presenze record per il Girotonno a Carloforte. Sfida tra chef: vincono lituani

Girotonno

Carloforte si conferma capitale mondiale del tonno di qualità anche per la 16esima edizione di Girotonno, che si è chiusa con un record di presenze; anno dopo anno si registra una crescita esponenziale di turisti, affezionati e addetti ai lavori.
Le quindicimila presenze dello scorso anno sono state ampiamente superate, forse anche grazie alla notte del rock di Piero Pelù, alla presenza di grandi chef internazionali, a uno scenario da favola e all’apertura turistica di una delle perle della Sardegna Sud Occidentale.
Per quanto riguarda il cuore caldo della sfida culinaria, a sorpresa sono stati gli chef lituani Samavicius e Tadas Gailiunas a imporsi nella sfida finale con il piatto “Tuna Trio”. Per loro una media voto della giuria tecnica presieduta da Enzo Vizzari di 9.5, superando la Russia rappresentata dallo chef Eugenii Ivanov, che ha raggiunto una media di 8.72, e gli Stati Uniti, in gara con gli chef esordienti Michael Filosa ed Elio Genualdo, piazzatisi al terzo posto con una media di 8.48. Il premio speciale per l’originalità è andato agli chef inglesi Aaron John Billington e Charles Pearce. Le sfide gastronomiche tra gli chef e gli incontri tecnici del Live Cooking, presentati da chef stellati con assaggio dei piatti proposti, hanno fatto il tutto esaurito.
Il concerto di Piero Pelù è stato sicuramente il clou del sabato carlofortano, con migliaia di persone che hanno invaso il lungomare. Il rocker fiorentino ha scelto Carloforte per aprire il nuovo tour nazionale “Warm up” insieme ai suoi Bandidos.
Ai vincitori l’amministrazione comunale ha consegnato i piatti col logo del Girotonno, realizzati dalle abili mani dei ceramisti di Assemini. I turisti sono stati affascinati dagli artisti di strada e dagli stand espositivi dell’Expo Village, dove prodotti locali e piatti speciali erano esposti per l’assaggio e l’acquisto; fra questi, eccellenze come il vino Arvisionadu di Benetutti o le ‘caschettes’ di Belvì.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: