Home Prodotti Birre Premio Birra Moretti Grand Cru: il sesto finalista scelto dal voto popolare

Premio Birra Moretti Grand Cru: il sesto finalista scelto dal voto popolare

Premio Birra Moretti Grand Cru

Premio Birra Moretti Grand Cru, la prima e più importante piattaforma di talent scouting, che si presenta con una formula rinnovata, offre ai 5 semifinalisti che non hanno superato la selezione un’importante occasione di rivincita. Il Premio Birra Moretti Grand Cru è promosso da Fondazione Birra Moretti in collaborazione con Identità Golose. I semifinalisti sono stati scelti fra 130 partecipanti, competenti e agguerriti. Il loro valore, la capacità di tradurre in piatti la propria creatività è indubbia. Per questo meritano un’altra chance di arrivare in finale, una nuova occasione di convincere la giuria pluristellata che li attenderà il prossimo anno su un palcoscenico internazionale.

Per questo da lunedì 26 novembre è aperto il voto online: per la prima volta in otto edizioni, sarà il voto popolare a decretare il sesto finalista del Premio Birra Moretti Grand Cru che si aggiungerà ai cinque selezionati durante la fase eliminatoria del 19 novembre scorso. I video dei cinque partecipanti, che descrivono il piatto realizzato, verranno caricati su un minisito dedicato all’interno della piattaforma www.identitagolose.it, e potranno essere votati fino alle 24:00 del 14 dicembre.

I 5 semifinalisti: il più votato potrà accedere alla finale

Non è stato semplice arrivare a un verdetto, scegliere fra le 10 promesse della cucina italiana chi avrebbe potuto accedere direttamente alla finale. Per questo è ancora più importante offrire a questi giovani talenti ancora una possibilità. Fra di loro si cela il nome del sesto finalista del Premio Birra Moretti Grand Cru:
Luca Ferrari, sous-chef del Ristorante I Fontanili di Gallarate (VA), 23 anni, con la ricetta “Linguina fresca Grani Antichi, anguilla alla brace, sugo di pollo arrosto, albicocche ed erbe”
Samuele Maio, chef del Ristorante Salvo Cacciatori di Imperia (IM), 26 anni, con la ricetta “Scelte… di pancia”
Paolo Mautino, sous-chef del Nove Ristorante di Giorgio Servetto ad Alassio (SV), 25 anni, con la ricetta “Pollo beà ma brons”
Simone Tanzi, chef de partie del Ristorante Materia di Cernobbio (CO), 24 anni, con la ricetta “Quando è nero è cotto”
Giuseppe Torcasio, chef del Ristorante Ex Trappeto di Lamezia Terme (CZ), 23 anni, con la ricetta “Melanzana, birra, pere, lievito e prezzemolo”

Per il vincitore un premio del valore di 10mila euro. Ma in palio c’è molto più di questo: il Premio Birra Moretti Grand Cru, sin dalla prima edizione, offre una concreta opportunità ai giovani talenti di mettersi in luce davanti ai più importanti chef del panorama italiano e di farsi conoscere da un vasto pubblico.

Il Premio Birra Moretti Grand Cru è il concorso nazionale per chef e sous-chef under 35, promosso da Fondazione Birra Moretti in collaborazione con Identità Golose. Il progetto, che ha contribuito a promuovere il ruolo della birra nell’alta ristorazione e a portare innovazione all’intero comparto, rappresenta la più importante piattaforma di talent scouting nel panorama della ristorazione d’autore. Dal 2011 invita i talenti culinari a ideare e creare piatti utilizzando la birra fra gli ingredienti e in abbinamento. In 8 edizioni sono stati 1.172 i giovani chef coinvolti e 1.412 le ricette inviate. Questa iniziativa è nata per promuove la diffusione della cultura della birra in Italia, valorizzare il talento e offrire una reale possibilità a tanti giovani di mettersi in luce di fronte ad alcuni fra i più importanti chef e sommelier del panorama italiano. I vincitori delle passate edizioni, che stanno compiendo passi significativi nel mondo dell’alta ristorazione, rappresentano la testimonianza di questo successo.
La Fondazione Birra Moretti, costituita nel 2015 da HEINEKEN Italia e Partesa, opera senza fine di lucro e ha lo scopo di migliorare la conoscenza della birra in Italia, diffondendone la cultura e abbinamenti gastronomici, coerenti con lo stile alimentare italiano e con un consumo di birra intelligente e moderato.
La Fondazione Birra Moretti è una Fondazione di Partecipazione. Porta avanti il suo lavoro con il contributo di operatori del settore, sommelier, ristoratori, chef e di quanti condividono la passione per la birra o nutrono interesse per le opportunità che essa può offrire per sostenere la crescita e il benessere del Paese, e decideranno di diventarne sostenitori.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su: