Home Indagini e Ricerche Per gli italiani il cibo salutare batte quello gourmet

Per gli italiani il cibo salutare batte quello gourmet

0
cibo salutare

Il cibo salutare sarà sempre più preferito a quello gourmet.
Ne è convinto il 67% degli italiani secondo il quale in futuro si presterà sempre più attenzione all’impatto che i cibi hanno sulla salute rispetto a quelli che prediligono il gusto. La nuova frontiera dell’alimentazione – e della cucina – quindi si presuppone che sia il salutismo, contro a idee più sofisticate di cucina prevale l’interesse di star bene a tavola.

A rivelarlo è la ricerca del Censis presentata a Tuttofood Mangiare smart per stare in salute. Il rapporto tra cibo, scienza e tecnologia visto dagli italiani, illustrata in occasione dell’evento di lancio del nuovo format di Fiera Milano Media Intelligenza Alimentare dedicato alle connessioni tra alimentazione, scienza, medicina e tecnologia.

Secondo la ricerca il 94% degli intervistati ritiene oggi molto o abbastanza importante avere informazioni complete sugli ingredienti e su tutta la tracciabilità del prodotto acquistato. Tracciabilità ed etichettatura hanno un grande valore perché permettono di distinguere ciò che fa bene da ciò che fa male.
Scienza e nuove tecnologie sono, per il 77,3% degli intervistati, alleati dei consumatori. Il giudizio favorevole resta alto per ogni livello di scolarità: lo pensa il 72,8% di chi ha la licenza media, il 77,3% dei diplomati, il 79,2% dei laureati.
Scienza e tecnologie per gli italiani non sono una minaccia, ma una risorsa essenziale per disporre di cibo salutare.

Per la ricerca de Censis fondamentale è il ruolo dei media. È innegabile che l’alimentazione, insieme al trend della cucina tout court, rappresenti un trend tra i più presenti nei vari media di informazione ed intrattenimento italiani.
Il 71,4% degli italianicrede che i mezzi di comunicazione più popolari devono porre il proprio interesse sull’alimentazione salubre e volta alla prevenzione. Si tratta del 76,8% di anziani e il 63,5% di millennials.
Attenzione, però, alle fake news: per il 61,9% degli italiani sui media circolano notizie sbagliate o parziali sull’alimentazione.

Incrocio di discipline, l’Intelligenza Alimentare sta aprendo un nuovo sguardo sulla complessità biologica del corpo e della sua nutrizione; attinge agli sviluppi della scienza biologica e della tecnologia e sostiene le campagne della medicina per prevenire malattie diffuse e vincere disturbi legati all’alimentazione.

Così Fiera Milano Media mette in campo il nuovo format con eventi già in calendario per maggio 2020 e maggio 2021, nel quale si potranno esplorare le connessioni tra alimentazione, scienza, tecnologia, salute.

5/5 (3)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here