Home Ristorazione Peck raddoppia e apre al CityLife Shopping District di Milano

Peck raddoppia e apre al CityLife Shopping District di Milano

0
Peck CityLife

Peck, celebre marchio dell’alta gastronomia milanese, raddoppia a CityLife con gastronomia e piccolo bistrot.
L’icona dell’alta gastronomia meneghina, presente in tutto il mondo con negozi in Giappone e Corea, ha scelto di aprire un secondo punto vendita a CityLife Shopping District, il più grande distretto commerciale urbano d’Italia, dopo quello storico del Duomo nato nel 1883.


Il nuovo Peck sorge in un padiglione di 300 mq posto in piazza Tre Torri, ospita 50 coperti a pranzo e a cena, con due carte diverse, con la possibilità di degustare non solo piatti della tradizione milanese ma anche ricette e prodotti internazionali.
Lo store richiama negli arredi lo storico negozio di via Spadari in, controtendenza rispetto alle linee del modernissimo quartiere. L’obiettivo è stato quello di realizzare un ambiente ricco di elementi simbolici per ricucire l’identità storica di Peck con la sua dimensione più contemporanea e moderna.

Gustare il cibo al bancone è un segno distintivo di Peck, dove è possibile ordinare fuori carta tutto ciò che è esposto al grande bancone all’ingresso.

Menzione speciale meritano gli antipasti, pensati per dare ai commensali l’occasione di scoprire più sapori. Le proposte variano moltissimo, per esplorare i must della gastronomia di Peck: dall’insalata russa al paté, dai gamberi in salsa cocktail allo storione, dal vitello tonnato alla famosa bresaola secondo la ricetta di Peck.

Tanti i piatti golosi da poter gustare: il tartufo, il jamon iberico de bellota, il foie gras, i salumi selezionati e i formaggi particolari dell’ampio assortimento di Peck CityLife. Ma c’è anche tanta tradizione milanese nel menù: costata di manzo di Peck, risotto giallo con ossobuco, costoletta alla milanese, cassoeula, carni allo spiedo.

L’enoteca poi mette in scena una collezione di vini e distillati disposti in un’importante parete, dove è esposta una selezione di 150 etichette, italiane e francesi, mentre oltre 3mila sono ordinabili.

Nel cuore del locale, la zona ristorante è delimitata da confortevoli panche e da pareti espositive. La cucina è guidata da Alberto Ciceri e non c’è separazione tra gli ambienti: tutti concorrono all’esperienza degustativa con salumi consigliati dagli stessi banconisti.

L’ultima sorpresa di Peck CityLife è il banco della cocktail station, decorato con piastrelle dipinte a mano con un disegno ricavato da una fotografia storica del Peck anni Cinquanta, affidata alle sapienti cure di Riccardo Brotto, affiancato da uno staff di giovani barman e barlady, che hanno creato una carta di cocktail interpretando sia la storia di Peck sia la contemporaneità.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here