Home Notizie Ambiente & Sostenibilità La legge di bilancio dà l’ok all’utilizzo di plastica 100% riciclata

La legge di bilancio dà l’ok all’utilizzo di plastica 100% riciclata

Con la Legge di Bilancio via libera all’utilizzo di sola plastica riciclata (rPet) per la realizzazione di contenitori per alimenti e bevande

Con l’approvazione lo scorso dicembre della Legge di Bilancio 2021 un importante punto è stato messo a segno per la sostenibilità ambientale poiché è stato dato il via libera definitivo all’utilizzo di sola plastica riciclata (rPet) nella produzione di vaschette e bottiglie per alimenti. Il nuovo regolamento prevede però che ad essere utilizzata per il rPet sia solo plastica proveniente a sua volta da contenitori per scopi alimentari.

Si elimina così il precedente limite imposto all’utilizzo di rPet: la legge fin ora in vigore (risalente al 2010, un aggiornamento di una norma del 1973 che vietava totalmente l’uso) obbligava all’utilizzo di almeno un 50% di plastica vergine. Una norma che non trovava riscontro in nessun ordinamento europeo e che limitava di fatto l’impegno di tante aziende nei confronti dell’ambiente.
Si tratta di un provvedimento che darà molto slancio all’economia circolare, e che certamente stimolerà ancor di più il percorso virtuoso di alcune imprese del settore.

Tra queste ricordiamo sicuramente Ferrarelle, azienda che ha tra le sue priorità da sempre la sostenibilità ambientale, un impegno messo in pratica soprattutto nel recupero e nel riciclo della plastica. Di fatti con il progetto “bottle to bottle” sviluppato con un investimento di 27 milioni di euro nello stabilimento di Presenzano (CE) Ferrarelle produce e mette in commercio bottiglie realizzate in pet riciclato dall’azienda stessa.
Ciò consente di eliminare dall’ambiente circa 20.000 tonnellate di plastica all’anno; un impegno volto ad un obiettivo ben preciso, la creazione di un mondo a “impatto -1” .


La nuova normativa, come possiamo immaginare, consentirà a Ferrarelle e alle altre aziende impegnate sul fronte della difesa dell’ambiente a limitare ancora di più il loro impatto e ad offrire prodotti sempre più buoni anche per il Pianeta.

Ricordiamo infine che la Legge di Bilancio ha anche rinviato il debutto della plastic tax al 30 giugno 2021.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    5/5 (1)

    Lascia una valutazione

    Condividi su: