Home Ambiente & Sostenibilità La Cantina Produttori di Valdobbiadene ottiene la certificazione VIVA

La Cantina Produttori di Valdobbiadene ottiene la certificazione VIVA

0
Cantina Produttori di Valdobbiadene, certificazione VIVA, Val D'Oca

In questo momento in cui l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 va di pari passo con le difficoltà delle imprese e delle attività del nostro Paese, a causa delle misure contenitive, abbiamo bisogno anche di segnali positivi. Per questo Horecanews.it, tenendo fede al patto d’informazione con i suoi lettori, ha deciso di non fermare la normale programmazione ma di tenervi aggiornati sulle notizie del settore, anche per concedere un momento di svago dalle difficoltà del momento.

La Cantina Produttori di Valdobbiadene ha ottenuto la CERTIFICAZIONE VIVA, standard sviluppato dal Ministero dell’ambiente e della Tutela del territorio e del mare e dal centro di Ricerca dell’Università Cattolica del Sacro Cuore OPERA (osservatorio europeo per l’agricoltura sostenibile).

La Certificazione VIVA nasce per misurare le prestazioni di sostenibilità della filiera vite-vino e per il miglioramento delle stesse attraverso l’analisi di quattro indicatori. Nel caso della Cantina Produttori di Valdobbiadene gli indicatori considerati sono stati 3: Aria, Acqua, Territorio.

L’ottenimento della certificazione è stato possibile grazie agli investimenti del gruppo, che hanno puntato su processi produttivi efficienti e all’avanguardia e su strutture moderne e integrate, oltre che naturalmente alla formazione e sull’innovazione garantite da centri di eccellenza come la Scuola Enologica di Conegliano, l’Osservatorio Economico del Centro Interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia (C.I.R.V.E) dell’ Università di Padova (operativo di Conegliano) e il Centro Studi del Distretto Spumantistico.

L’analisi dell’indicatore Aria calcola il Carbon Footprint (Impronta Carbonica) della Cantina, e permette di acquisire informazioni utili per formulare propositi e progetti di riduzione graduale delle emissioni e confrontarle negli anni a venire con piani di miglioramento.

Il calcolo dell’indicatore Acqua misura invece quanto le attività svolte dall’azienda influiscano sui consumi diretti e sulla degradazione delle risorse idriche disponibili localmente.

L’indicatore Territorio valuta, infine, le ricadute delle attività aziendali sul territorio, inteso come l’insieme e le interrelazioni di ambiente, i cui valori da difendere e valorizzare sono la biodiversità, il paesaggio e la comunità locale. Per questo, l’analisi è suddivisa in tre macro sezioni: Paesaggio e Biodiversità, Società e Cultura, Economia ed Etica. L’indicatore mostra se e come l’azienda soddisfa i requisiti ambientali, sociali, etici ed economici e aiuta, attraverso un’autovalutazione, a identificare gli ambiti nei quali poter migliorare.
L’attenzione per il territorio è un aspetto scritto nel Dna della Cantina Produttori di Valdobbiadene, grazie alla sua natura di impresa sociale nata nell’immediato Dopoguerra dalla visione di 129 viticoltori, custodi della terra da generazioni.

Soddisfano gli indicatori della certificazione VIVA valutati per il parametro del Territorio, ad esempio: la recente costruzione del magazzino automatizzato e quella in corso della batteria di vasche di fermentazione, entrambe interrate, per abbattere l’impatto visivo sul paesaggio circostante.
Così come il sistema di incentivi che premia economicamente ad ogni vendemmia l’impegno di quei soci viticoltori che hanno raggiunto livelli di qualità delle uve al di sopra dei rigorosi standard stabiliti dalla Cantina.

Cantina Produttori di Valdobbiadene, certificazione VIVA, Val D'Oca
Magazzino Automatizzato

E ancora: con gli spazi aperti al pubblico, il Val D’Oca & Sapori-Wine Center e la sala eventi che ospita corsi, degustazioni e serate di food pairing che abbinano ai vini le eccellenze gastronomiche del territorio, la Cantina Produttori di Valdobbiadene contribuisce a valorizzare il territorio e il suo patrimonio enogastronomico e culturale.

Cantina Produttori di Valdobbiadene, certificazione VIVA, Val D'Oca

Grazie a queste e numerose altre azioni concrete di costante attenzione e impegno verso il territorio, la Cantina è diventata nel tempo un vero punto di riferimento, che con un modello di business virtuoso e socialmente responsabile ha saputo attrarre sempre nuovi associati, fino a raggiungere il numero degli attuali 600.

La certificazione VIVA segue di pochi mesi l’ottenimento della certificazione SQNPI per 82 soci della denominazione Asolo, confermando così il percorso costante della Cantina verso una sostenibilità applicata a 360°.

Cantina Produttori di Valdobbiadene, certificazione VIVA, Val D'Oca
La Cantina Produttori di Valdobbiadene tramanda con orgoglio la storia di un territorio naturalmente vocato alla vitivinicoltura. Nata nel 1952 come Cantina Sociale grazie all’iniziativa di 129 soci viticoltori, diventati oggi 600, è una delle realtà più rappresentative del territorio di produzione del Prosecco Superiore DOCG. Nel 2008, è nata poi la società controllata Val D’Oca srl, che si occupa della commercializzazione dei prodotti imbottigliati e delle iniziative di marketing, promozione e comunicazione verso il consumatore.
Il territorio è uno dei punti di forza del Gruppo Cantina Produttori di Valdobbiadene – Val D’Oca, che si trova inserito in uno dei paesaggi più straordinari e suggestivi d’Italia, la fascia collinare fra Valdobbiadene, Asolo e Conegliano, ai piedi delle Prealpi Trevigiane. Occupandosi da generazioni della cura di questa terra d’eccellenza, i soci della Cantina continuano fin dalle origini a tutelare quotidianamente con il loro lavoro un paesaggio unico, che oggi è riconosciuto Patrimonio dell’Umanità UNESCO.
Coniugando sapientemente la sua origine profondamente contadina con una visione imprenditoriale moderna e lungimirante, la Cantina rappresenta da sempre un modello di vitivinicoltura sostenibile, che si applica oggi a circa 1000 ettari di vigneto, per il 90% coltivato a Glera, il vitigno a bacca bianca idonea alla produzione dei vini Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, Asolo DOCG e Prosecco DOC. Oltre la metà dei vigneti di proprietà si estende nei territori della DOCG Valdobbiadene e Asolo, inclusi i cru di Cartizze e le Rive. La qualità dell’uva è costantemente valorizzata da una Cantina ai massimi livelli tecnologici, che consente di esprimere in ogni calice la mission di qualità dei 600 soci produttori, costantemente coinvolti in programmi di aggiornamento e miglioramento nella gestione del vigneto, che hanno anche portato a diverse certificazioni di qualità e agricoltura integrata, come SQNPI e VIVA.
I soci conferiscono e la Cantina trasforma direttamente ogni anno circa 165.000 quintali di uve di alta qualità, con cui produce circa 15 milioni di bottiglie distribuite tra Italia 70% ed estero 30% (ben 50 Paesi). Praticamente imbottiglia la totalità delle uve conferite. In Italia la distribuzione è bilanciata tra GDO e Horeca attraverso una rete commerciale di oltre 100 agenti e capi area.
Adiacente alla sede centrale si trova la moderna struttura architettonica del Wine Center, un punto vendita aperto ogni giorno e dedicato alla rivendita Val D’Oca che periodicamente ospita eventi organizzati dall’azienda con pranzi a tema e degustazioni guidate dei propri vini. L’azienda è inoltre molto attiva con una forte presenza digitale, fin dal 2012, grazie alla piattaforma e-commerce a gestione diretta per le vendite online. Il fatturato complessivo nel 2019 ha sfiorato i 50 milioni di euro.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here