Home Prodotti Vino & Spumante Il Black Friday di Enowinery: sconti fino al 29 novembre

Il Black Friday di Enowinery: sconti fino al 29 novembre

Dal 22 al 29 novembre su Enowinery si potrà approfittare degli sconti legati al Black Friday e scoprire le nuove box degustazione

Prende il via domani e prosegue per un’intera settimana il Black Friday di Enowinary: dal 22 al 29 novembre sulla piattaforma sarà possibile usufruire di sconti del 15%, 25% e 35%.

Nessun vino sarà escluso dalla promozione ed aumenta così il rapporto qualità-prezzo; ricordiamo che Enowinary è una cantina che vende on line una selezione delle sue produzioni, senza intermediazioni e riducendo al minimo i costi, a prezzi di assoluto vantaggio sulla base della disponibilità dei vini presenti nello store o di fine stock.

Sullo store si potranno trovare anche le nuove box degustazione con una selezione di vini per temi o per abbinamenti cibo-vino guidate dagli enologi della cantina. Dai vini premiati nelle giurie internazionali al box dedicato ai fish lover; dai vini per il barbecue allo speciale mille bolle o box del biologico, le proposte sono 10 e cambieranno nei mesi in virtù dei nuovi vini presentati sullo store e delle richieste di chi ci visita.

“L’idea è di aiutare chi deve scegliere un vino per la prima volta, soprattutto quando lo store è appena nato come Enowinery. Chi opera on line deve trovare strumenti efficaci anche in questo canale. Abbiamo analizzato i percorsi di visita del nostro sito, l’aggregazione dei prodotti, le chiavi di ricerca e le richieste che ogni giorno per gli abbinamenti cibo-vino o per un primo acquisto” racconta Giorgio Pizzolo, Presidente di Enoitalia

Enoitalia, la prima azienda vinicola privata in Italia per numero di bottiglie prodotte e da anni fra le maggiori 10 del settore vitivinicolo per fatturato (199milioni di euro nel 2019, +12% a volume rispetto al 2018), che ha appena lanciato il suo e-commerce con Enowinery.it. Enoitalia è nata nel 1986 per volontà della famiglia Pizzolo, già attiva da generazioni nel campo agroalimentare. Sotto la direzione di Giorgio Pizzolo e dei suoi tre fratelli Giuliano, Augusto e Floriano, Enoitalia è oggi uno dei maggiori player del vino italiano nel mondo. Con un fatturato di 199 milioni di euro nel 2019, Enoitalia si posiziona al 2° posto fra i produttori di Prosecco DOC in Italia e tra i maggiori player della DOC Pinot Grigio delle Venezie. La sua crescita a doppia cifra (+12% a volume nel 2019 / 5° anno consecutivo di crescita) è sostenuta dal suo sviluppo a livello internazionale, dal suo esclusivo modello di business e dai continui investimenti in capacità produttiva e capillarità distributiva. L’attività produttiva avviene presso le due winery a Calmasino di Bardolino (VR) ed a Montebello Vicentino (VI) in cui lavorano 160 collaboratori; quest’ultima di recentissima realizzazione. Entrambe le strutture sono dotate di impianti di vinificazione, imbottigliamento e stoccaggio all’avanguardia. Ogni anno oltre 100 milioni di consumatori nel mondo acquistano i vini di Enoitalia distribuiti per il 70% attraverso i canali Ho.re.ca e per il 30% nella Grande Distribuzione Organizzata. Qualità, sostenibilità, sicurezza e velocità, ma, soprattutto, passione. Passione per il vino, la tradizione, la convivialità e la condivisione. Perché il vino, prima di tutto, unisce, e siamo orgogliosi di esserne tra i principali portavoce. Da anni Enoitalia ha scelto la strada delle certificazioni abbinata a rigidi protocolli di qualità, sicurezza e tracciabilità che presidiano l’intera filiera a tutela dei vini, dei processi per realizzarli, dei luoghi in cui li produciamo, dei sistemi di gestione delle risorse che utilizziamo. Ogni anno effettuiamo più di 400.000 analisi chimiche e più di 10.000 analisi microbiologiche nei nostri laboratori interni. Ci affidiamo inoltre regolarmente a test analitici anche presso laboratori esterni accreditati e a valutazioni effettuate da enti internazionali di certificazione che certificano l’aderenza dei nostri processi aziendali alle regole definite dagli standard internazionali IFS e BRC GS che impattano sulla food Safety, ISO 9001 per i temi di gestione aziendale della qualità, ISO 14001 per l’ambiente e iso 45001 sui temi della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Alcuni dei nostri vini sono certificati Organic e Vegan da ICEA.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: