Home Acquafair HorecaTv.it. Intervista a Acquafair 2019 con Mauro Gallavotti di Celli Group SpA
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

HorecaTv.it. Intervista a Acquafair 2019 con Mauro Gallavotti di Celli Group SpA

0
Celli Group

Ad Acquafair 2019 – l’evento biennale dedicato all’acqua da bere – Fabio Russo ha intervistato per HorecaTv.it Mauro Gallavotti, Presidente e Amministratore Delegato di Celli Group.

Celli Group nasce nel 1974 in Romagna diventando l’azienda di riferimento nella produzione e progettazione di impianti per la spillatura della birrra.
Nel 2013 viene poi acquisito da un fondo di private equity e nel 2016, con l’acquisizione di Cosmetal, avvia un vero e proprio processo di espansione.
Attualmente il gruppo registra un fatturato di circa 120 milioni ed ha due stabilimenti produttivi in Inghilterra e due in Italia; con i suoi prodotti è presente in Europa ma anche nei paesi emergenti, ed oggi guarda con grande interesse e sostanziosi investimenti al continente africano.
Ad Acquafair 2019, Celli Group ha presentato due novità all’insegna dell’innovazione: la prima è la gamma Hi-Class, erogatori d’acqua di alta gamma che pongono particolare attenzione al design e quindi ideali per contesti particolarmente eleganti.
Hi-Class si declina in vari modelli adatti a diversi utilizzi e diverse tipologie di consumo ed è inoltre dotata di un innovativo sistema di telemetria per controllo da remoto.
Il secondo prodotto proposto al pubblico di Acquafail da Celli è Genesi Bar, un’apparecchiatura pensata appositamente per il canale Horeca che consente di personalizzare al massimo l’offerta poiché capace di erogare acque remineralizzate e bevande, tra cui acque aromatizzate con aromi naturali.
Proprio per questo si adatta a svariati contesti, tra cui anche paleste, spa e cucine di ristoranti gourmet.

Clicca sull’immagine e segui l’intervista a Mauro Gallavotti

5/5 (3)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here