Home Latte, Latticini & Caseari Grande crescita per lo Squacquerone: +7,2% in un anno
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Grande crescita per lo Squacquerone: +7,2% in un anno

0
Piadina Squacquerone

È il tipico formaggio morbido con cui si farcisce la piadina romagnola ma non si limita ai confini della regione e il suo successo invade la nazione. Lo squacquerone piace sempre di più e in un anno arriva ad aumentare il suo giro d’affari del 7,2% e i volumi del 6,9% in tutta Italia.

È Assolatte, l’associazione che rappresenta le industrie italiane che operano nel settore lattiero caseario, a mettere in evidenza il successo di questo formaggio. Quasi 2 milioni di kg venduti fra ipermercati, superstore e discount per una spesa di 22 milioni.

Lo squacquerone preconfezionato a peso fisso fa numeri ancora più incisivi, crescendo del 17% a volume e del 15,4% a valore.

squacquerone

A dividersi il mercato sono lo squacquerone e lo squacquerone di Romagna Dop, prodotto solo nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini, Bologna e in parte di quella di Ferrara. Entrambi questi formaggi sono realizzati con latte vaccino, lavorato in modo da ottenere una consistenza molto liquida. Di qui il suo nome, che si deve alla tendenza della pasta a sciogliersi al punto tale da dover essere confezionata per poterle dare una forma.

Lo Squacquerone è reso inconfondibile dalla sua pasta spalmabile, dal sapore dolce con una punta acidula, dall’aroma delicato di latte e una lieve nota erbacea. Ideale non solo da spalmare nella piadina calda ma anche per condire paste fredde, dare una consistenza cremosa ai risotti, accompagnare salumi negli aperitivi o utilizzato nelle creme dolci.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here