Home Prodotti Granarolo presenta la linea di ingredienti “Cucina ad Arte”

Granarolo presenta la linea di ingredienti “Cucina ad Arte”

Una gamma premium dedicata al mondo retail che coniuga l’alta qualità dei prodotti Granarolo con versatilità ed elevate prestazioni

Granarolo S.p.A. lancia la sua offerta nel mondo retail con Granarolo Cucina ad Arte, la nuova linea che si pone l’obiettivo di consolidare il ruolo del Gruppo all’interno delle categorie dei prodotti ingrediente.

Granarolo Cucina ad Arte è una gamma di ingredienti pensata per coloro che ricercano bontà, genuinità, qualità ed elevate prestazioni, unite alla facilità di utilizzo dei prodotti, tutte caratteristiche essenziali per la realizzazione di ogni tipo di ricetta. Va ad affiancare Granarolo Expert, la nuova linea di prodotti ingrediente dedicata al mondo professionale, lanciata nel mese di ottobre.

Potendo garantire le migliori materie prime, la linea retail si presenta con un restyling dei pack, realizzato da LIFE, agenzia di comunicazione integrata di Bologna, che evidenzia a scaffale in maniera ancora più evidente i punti cardine dell’intera offerta di prodotti Granarolo: gusto, bontà, freschezza e versatilità, attraverso l’immagine del prodotto tal quale e in ricettazione e inserendo consigli ad arte per realizzare gustose ricette.

Ad oggi le referenze di Granarolo Cucina ad Arte sono:

  • Panna Fresca nei formati 250ml e 500ml;
  • Panna UHT da 200ml, 3x100ml, e 500ml;
  • Besciamella da 200ml e 500ml;
  • Mascarpone da 250g e 500g;
  • Ricotta da 250g e 450g;
  • Burro 200g;
  • Uova da allevamento a terra x6.

Per sottolineare il posizionamento premium dei prodotti, inoltre, le referenze panna fresca, burro e mascarpone riportano nel pack il nome e l’endorsement di Gino Fabbri, Maestro di pasticceria di fama internazionale, vincitore della Coupe du Monde de la Pâtisserie a Lione nel 2015 e Presidente dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani.

A seguito all’emergenza sanitaria che stiamo attraversando e dopo il lockdown della primavera scorsa, le abitudini e la quotidianità degli italiani a tavola sono radicalmente cambiate, e numerose ricerche testimoniano una ritrovata voglia di cucinare a casa. Il 49% degli italiani ha ritrovato il tempo e la voglia di cucinare più di prima (Fonte: Altroconsumo), si cucina di più a casa per mangiare cibi salutari (33%) e per risparmiare (24%) (Fonte: Nomisma Osservatorio “The World After Lockdown”), mentre per un’indagine realizzata ad aprile da Doxa, il 73% degli intervistati ha dichiarato di non ritenere il tempo trascorso forzatamente a casa come uno spreco, ma anzi di viverlo come un’opportunità per stare con la propria famiglia e dedicarsi ai propri hobby, in particolare la cucina, che si è ritagliata un ruolo di primo piano: nel 46% dei casi è aumentato il tempo passato ai fornelli, per il 17% è addirittura molto aumentato. Solo il 46% degli intervistati ha ammesso di cucinare le solite ricette, il 18% ha scoperto nuovi piatti, o perfezionato alcune preparazioni (15%), altri hanno sia imparato a cucinare nuove pietanze sia perfezionato alcune ricette che già conoscevano (21%), con il 53% degli intervistati che ha scelto comunque di preparare a casa anche cibi che solitamente venivano acquistati già pronti.

Sulla scia di questo cambiamento, la gamma Granarolo Cucina ad Arte si propone così come aiuto e supporto ideale e versatile per la realizzazione delle ricette degli italiani ed è tra le oltre 500 referenze in assortimento disponibili su spacciogranarolo.it, il servizio Granarolo di spesa a casa concepito in chiave anti-spreco e convenienza, un outlet del fresco on line dove trovare a prezzi vantaggiosi un’ampia varietà di prodotti, pensato come un’esperienza di acquisto nuova e distintiva, in grado di soddisfare ogni tipo di consumatore.

                                       

Il Gruppo Granarolo, uno dei principali player dell’agroalimentare italiano, comprende due realtà diverse e sinergiche: una cooperativa di produttori di latte – Granlatte – che opera nel settore agricolo e raccoglie la materia prima – e una società per azioni – Granarolo S.p.A. – che trasforma e commercializza il prodotto finito e conta 14 siti produttivi dislocati sul territorio nazionale, 2 siti produttivi in Francia, 3 in Brasile, 1 in Nuova Zelanda, 1 nel Regno Unito ed 1 in Germania. Il Gruppo Granarolo rappresenta così la più importante filiera italiana del latte direttamente partecipata da produttori associati in forma cooperativa. Riunisce infatti oltre 600 allevatori produttori di latte, un’organizzazione di raccolta della materia prima alla stalla con 70 mezzi, 720 automezzi per la distribuzione, che movimentano 850 mila tonnellate/anno e servono quotidianamente circa 50 mila punti vendita presso i quali 20 milioni di famiglie italiane acquistano prodotti Granarolo.
La missione del Gruppo all’estero è di esportare la tradizione di prodotti Made in Italy, anche uscendo dal perimetro dairy. Granarolo ha infatti diversificato il proprio portafoglio negli ultimi anni.
Il Gruppo si avvale di controlli qualità esterni svolti da enti di certificazione internazionale qualificati e garantiti dall’International Food Standard (IFS), dal British Retail Consortium (BRC) e dall’EU Organic Food Certification (CCPB). Dal 2002, il processo produttivo è certificato dal sistema di gestione qualità ISO 9001.
Il Gruppo Granarolo conta 2.772 dipendenti al 31/12/2019. Il 77,48% del Gruppo è controllato dal Consorzio Granlatte, il 19,78% da Intesa Sanpaolo, il restante 2,74% da Cooperlat.
Nel 2019 il Gruppo ha realizzato un fatturato di oltre un miliardo e 300 milioni di Euro.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: