Home Premi & Riconoscimenti Gli imprenditori del Food & Beverage nominati Cavaliere del Lavoro dal Presidente...

Gli imprenditori del Food & Beverage nominati Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica

0

In occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica Italiana, il Presidente Sergio Mattarella ha assegnato l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro a 25 imprenditori che si sono particolarmente distinti nei 5 settori dell’agricoltura, industria, commercio, artigianato e attività creditizia e assicurativa.

I due requisiti essenziali che permettono di essere considerati meritevoli dell’onorificenza consistono nell’attività continuativa nel proprio settore e con autonoma responsabilità per un periodo di almeno vent’anni, e il comprovato contributo alla crescita economica, allo sviluppo sociale e all’innovazione attraverso l’attività di impresa.

Fra i 25 imprenditori ed imprenditrici scelti, tanti i nomi del  mondo Food & Beverage: Maria Allegrini, Nicola Fiasconaro, Mario Frandino, Luciano Martini, Marco Nocivelli, Giorgia Serrati.

Marilisa Allegrini – Allegrini Estates

Marilisa Allegrini è l’imprenditrice del vino che il 2 giugno è stata nominata dal Presidente della Repubblica Cavaliere del Lavoro.

Nel 1983, alla scomparsa del padre, diventa socio amministratore dell’azienda vitivinicola della famiglia. Ad oggi guida con il fratello Franco l’azienda; negli anni è stata elegante testimonial del vino veneto nel mondo.

La nomina del Presidente della Repubblica a Cavaliere del Lavoro – ha commentato Marilisa Allegrini – mi rende orgogliosa in quanto donna, imprenditrice del settore vitivinicolo, che ho cercato di valorizzare nei miei viaggi di lavoro nel mondo, ed infine come veronese e veneta, terra di grande laboriosità. L’attestazione di cui sono onorata capita in un momento molto difficile per l’economia e la vita del nostro paese e spero che rappresenti un segnale di speranza e riscatto di cui tutti sentiamo il bisogno”.

Nicola Fiasconaro – Fiasconaro Srl

Da Sinistra: Martino, Nicola, Don Mario, Fausto Fiasconaro

La notizia della nomina a Cavaliere del Lavoro da parte del Presidente Mattarella ha colpito al cuore Nicola Fiasconaro.

“Una nomina che ha un significato profondo: non un semplice riconoscimento, ma un’onorificenza che racchiude un’intera storia. La storia di una famiglia. Di un padre, Mario Fiasconaro, e di tre fratelli: Nicola, Fausto e Martino Fiasconaro”.

Nicola commenta la notizia condividendo l’orgoglio con i suoi fratelli: “Non sono un cavaliere. Siamo cavalieri del lavoro, io e i miei fratelli, che abbiamo portato avanti con passione e amore la visione di nostro padre”.

E proprio da questa prospettiva l’azienda ha potuto crescere negli anni da protagonista non solo nel mondo della pasticceria, ma nell’intero comparto dell’agroalimentare. La famiglia Fiasconaro ha sempre messo al centro amore, competenza e passione, rispetto del territorio e delle materie prime. E ancora le persone, la bellezza e la genuinità.

“Oggi, a pochi giorni dalla celebrazione della Festa della Repubblica, questa notizia vuole essere un messaggio di speranza. Non smettiamo mai di sognare e cerchiamo con il lavoro e la passione di difendere il nostro Made in Italy e di portarlo sempre a testa alta nel mondo”, conclude il Maestro.

Nel 2019 Fiasconaro ha messo a segno un fatturato che ammonta a 21 milioni di euro con una crescita del 20% nei principali mercati esteri, riconfermandosi un’eccellenza dell’alta pasticceria siciliana e non solo.

Mario Frandino – Sedamyl

Anche Mario Frandino, CEO del gruppo SEDAMYL ed ETEA, è fra i 25 imprenditori nominati Cavaliere del Lavoro dal Presidente Mattarella.

Il titolo di Cavaliere del Lavoro è uno dei maggiori traguardi imprenditoriali, attribuito a uomini e donne d’affari che sono stati riconosciuti per i loro risultati commerciali in termini di creazione di posti di lavoro, responsabilità etica e sociale, con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita e di lavoro in Italia.

Mario Frandino è grato del ruolo attribuito e ha idealmente condiviso questo prestigioso risultato con tutti i team Sedamyl ed Etea che hanno contribuito in modo significativo con il loro lavoro nel raggiungere questo grande risultato.

Sedamyl è un’azienda leader nella produzione di amidi, dolcificanti, proteine e alcool. Fornisce e vende ingredienti alle principali industrie in tutta europa.

Luciano Martini – Unigrà Srl

Luciano Martini il 2 giugno è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere del Lavoro.

Martini è fondatore e presidente di Unigrà Srl, leader nella trasformazione e vendita di oli e grassi alimentari, margarine e semilavorati per il settore alimentare, in particolare dolciaria.

L’azienda nasce grazie al lavoro di Luciano nel 1972, con la mission di realizzare materie prime, semilavorati e prodotti finiti di alta qualità per i canali del settore Horeca, Retail, Industriale e Artigianale.

Oggi Unigrà è una realtà internazionale che presenta ricavi per quasi 600 milioni di Euro, esporta circa il 40% del suo volume d’affari grazie a 14 consociate estere2 branch e una numerosa rete di distributori e importatori in più di 100 Paesi nel mondo.

La gestione di Unigrà è affidata ancora oggi al fondatore, Luciano Martini, Presidente del Consiglio di Amministrazione, e al figlio, Gian Maria Martini, che ne è Amministratore Delegato.

Marco Nocivelli – Epta Group

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nomina Marco Nocivelli Cavaliere del Lavoro. L’Amministratore Delegato e Presidente del Gruppo Epta è tra i 25 imprenditori insigniti di questa onorificenza.

“È un grande onore essere nominato Cavaliere del Lavoro. – ha commentato Nocivelli – Un riconoscimento che premia anche l’impegno e la determinazione di tutti i collaboratori del Gruppo, che sono il vero motore della crescita di Epta in Italia e nel mondo. Non un traguardo raggiunto, ma un nuovo punto di partenza verso il miglioramento continuo, sempre pronti ad affrontare con fiducia le sfide del mercato e a fare la nostra parte per promuovere lo sviluppo locale ed accrescere il benessere delle comunità, che ha una valenza ancora più importante in questo momento di ripresa del Paese. A livello personale mi sento investito da una grande responsabilità in quanto ritengo che l’imprenditore sia chiamato ad essere un esempio virtuoso per la società in termini di integrità, trasparenza ed etica.

Marco Nocivelli laureato in ingegneria gestionale presso il Politecnico di Milano, coniugato con quattro figli, nasce in provincia di Brescia nel 1966 e dopo la laurea inizia il suo percorso professionale in Andersen Consulting (oggi Accenture). Prosegue la sua carriera con un’esperienza quinquennale in Francia, dove in virtù dei risultati ottenuti, arriva a ricoprire la posizione di Direttore del sito di produzione di Vendôme della Cepem SA (produzione piani cottura e cappe aspiranti). Nel 2000 entra nell’Azienda di famiglia in qualità di Amministratore Delegato di Costan, brand di Epta – Gruppo multinazionale specializzato nella refrigerazione commerciale. Successivamente, ricopre ruoli strategici volti all’internazionalizzazione del Gruppo, di cui diventa Amministratore Delegato nel 2011 e Presidente del Consiglio di Amministrazione nel Maggio del 2016.

Marco Nocivelli è stato Presidente Assofoodtec (Associazione italiana costruttori macchine, impianti, attrezzature per la produzione, la lavorazione e la conservazione alimentare) e Assocold (Costruttori italiani di Tecnologie per il Freddo). Da Febbraio 2015 ha ricoperto la carica di Vice Presidente ANIMA (Federazione delle Associazioni nazionali dell’industria meccanica varia ed affine) con delega ai Rapporti Economici e nel Marzo 2019 ne viene eletto Presidente.

Giorgia Serrati – Icat Food Spa

Fra gli imprenditori del Food & Beverage insigniti dell’onorificenza di Cavaliere del Lavoro, anche Giorgia Serrati Tiglio, alla guida di Icat Food Spa, azienda attiva nell’importazione e distribuzione di conserve ittiche e vegetali.

Icat Food importa da tutto il mondo conserve ittiche di primissima qualità e le distribuisce in Italia. Giorgia ne prende le redini nel 2001, avviando fin da subito investimenti in tecnologie gestionali e ampliando il magazzino. È in questo modo che pone le basi per lo sviluppo attuale.

Nel 2011 acquisisce il marchio di olive Alisa che rappresentano il top della produzione iberica. Nel 2012 la Icat Food riceve il prestigioso titolo di impresa storica d’Italia dalla CCIAA di Genova.

Oggi l’azienda, che conta all’attivo la distribuzione di 15 marchi, è leader nella grande distribuzione, nel commercio al dettaglio e nel catering.

 

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here