Home Eventi Gastronomix porta le eccellenze europee in Piemonte

Gastronomix porta le eccellenze europee in Piemonte

gastronomix

Il Festival Collisioni porta da anni in Piemonte rockstar da tutto il mondo, ma dal 18 al 23 febbraio le stelle attese nel Monferrato e nel Canavese sono i grandi cuochi europei che arriveranno per Gastronomix, iniziativa del Consorzio Vini DOCG Caluso, Carema e Canavese in collaborazione con il Consorzio Barbera D’Asti, Vini del Monferrato e con il Consorzio Riso di Baraggia, ideata dal Progetto Wine & Food di Collisioni.
Chef stellati ed emergenti da tutta Europa saranno protagonisti tra vini doc, docg e prodotti dop come il riso di Baraggia. Protagonisti dell’evento saranno L’Erbaluce di Caluso, grande bianco piemontese, vino capace di abbinarsi a piatti di cucine anche più diverse; il Carema, il rosso del Canavese (al centro di un recente interesse internazionale per l’uva nebbiolo al di là della zona delle Langhe) e i grandi rossi del Monferrato con la loro spiccata vocazione gastronomica (la Barbera d’Asti in primis, il Ruchè, il Grignolino, ma anche le Malvasie, l’Albarossa e l’Albugnano).
A guidare Gastronomix sarà Ian D’Agata, direttore creativo del Progetto Wine & Food di Collisioni. Saranno ospiti l’inglese Marianne Lumb, chef privato per personaggi famosi come Elton John; Gunnar Forsell, leggenda tra gli Chef svedesi, più volte vincitore di Chef dell’Anno e membro della Accademia Gastronomica di Svezia; Adám Pohner, che ha partecipato numerose volte al Bocuse d’Or e a Lione ha guidato alle finali la squadra ungherese; Jamie Gardner, finalista Chef of the Year e vincitore con il “miglior menu”; il tedesco Maximillian Kindel, arrivato nel 2017 al secondo posto nella competizione Miglior Chef San Pellegrino; la superstar della cucina danese Jeppe Foldager, Medaglia d’argento al Bocuse d’Or e poi ancora il norvegese Christopher Haatuft, lo svedese Karl Ljung, vincitore del premio Chef Of The Year e molti altri chef da tutta Europa e eccellenze italiane tra cui l’astigiano Walter Ferretto

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: