Home Eventi & Fiere FruttAmaMi: il Festival dei frutti della natura ad aprile
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

FruttAmaMi: il Festival dei frutti della natura ad aprile

0
FruttAmaMi 2019

Al via domani FruttAmaMi, il Festival dei Frutti della Natura che riunisce attorno a sé vere eccellenze del sapere, dalla medicina alla cucina, dalla musica alla bioarchitettura, dal benessere olistico al piacere del bello e del gusto, parlando di energia, colore, amore per l’ambiente, suono, vibrazioni, connessioni positive uomo-natura e scambi energetici.

Rimanere coerenti con ciò che ci circonda, adottando stili di vita consapevoli. Ripartire dalla Natura, dal piatto, per prendersi cura del nostro corpo e del nostro benessere. Sono questi gli obiettivi e gli argomenti al centro della filosofia di FruttAmaMi.

Una manifestazione dedicata al mondo fruit&veg ma non solo, che anche quest’anno vuole riportare l’attenzione sul rapporto Uomo-Natura per ritrovare passione, armonia ed energia. Parole chiave queste, che gli ospiti della conferenza stampa di presentazione del programma (svoltosi mercoledì 3 aprile nella sede Unione del Commercio di corso Venezia), ognuno nel proprio ambito, hanno declinato affascinando il pubblico.

L’appuntamento, ad ingresso gratuito, è per il 13 e 14 aprile 2019 a Milano presso Novotel Milano Nord Cà Granda – viale Suzzani 13 (MM5 Cà Granda), location partner anche nella prima edizione.

Pietro Leemann Ambassador di FruttAmaMi

Il primo chef veg insignito della stella Michelin e Ambassador di FruttAmaMi. Con numerose esperienze all’estero che lo hanno fatto innamorare della natura e spinto ad adottare un regime vegetariano, Pietro Leemann è ad oggi presidente di Joia Academy, istituto indipendente che mira a diffondere i valori della scienza vegetariana e fondatore di “The Vegetarian Chance”, festival internazionale di cultura e cucina vegetariana, giunto già alla quinta edizione.

La svolta personale vegetariana ed ecologista lo porta ad indirizzare le sue competenze verso un tipo di cucina verde, etica e sostenibile, divenendone l’indiscusso precursore. Dopo la stella Michelin, nel 2000 viene insignito del premio Pellegrino Artusi, nel 2015 è Chef Ambassador di ExpoMilano e nel 2018 ha ricevuto il Premio della Fondazione del Centenario della Banca della Svizzera Italiana.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here