Home Eventi Fiere, eventi e appuntamenti dell’ultimo weekend di settembre
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Fiere, eventi e appuntamenti dell’ultimo weekend di settembre

0
eventi

Proponiamo di seguito una carrellata di eventi che si svolgeranno durante tutto il fine settimane in varie località d’Italia

ACETAIE APERTE – 29 Settembre

Torna il prossimo 29 settembre Acetaie Aperte, la manifestazione organizzata dai Consorzi di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena Igp e dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop, che prevede il coinvolgimento di 38 acetaie della provincia di Modena.

Sarà una giornata interamente dedicata all’Oro Nero di Modena in tutte le sue declinazioni, per raccontare una storia, una tradizione e un territorio attraverso il suo prodotto più rappresentativo. L’obiettivo è promuovere, coinvolgendo il pubblico dei foodie, la cultura di questo prezioso alimento, a partire dalla sua storia secolare.

L’Aceto Balsamico di Modena IGP e l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP sono un punto di riferimento tra tutte le Indicazioni Geografiche del panorama italiano, con centinaia di produttori, dalle piccole realtà familiari alle grandi aziende. Inoltre, rappresentano un settore strategico per lo sviluppo di tutto il territorio modenese, da un punto di vista non solo economico ma anche sociale e culturale per chi vive quotidianamente questa terra.

L’Aceto Balsamico di Modena ha una produzione certificata di oltre 97 milioni di litri l’anno. Le aziende associate al Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP sono 50. Tra le realtà consorziate figurano alcuni dei marchi storici del settore, che fin dall’inizio del Novecento hanno contribuito al successo del prodotto sia in Italia che sui mercati internazionali.
Al mondo dell’Aceto Balsamico di Modena appartengono 119 cantine, 61 concentratori, 72 acetaie e 177 confezionatori. Gli addetti al settore sono oltre 1.000. Il 92% della produzione di Aceto Balsamico di Modena viene esportata: oggi il prodotto è commercializzato in 120 differenti Paesi ed è tra i principali ambasciatori nel mondo dell’eccellenza agroalimentare italiana. Il fatturato dell’Aceto Balsamico di Modena alla produzione supera i 370 milioni di euro, quello al consumo raggiunge il miliardo di euro. Queste cifre collocano il prodotto nella top five delle specialità alimentari DOP e IGP italiane, al fianco di Grana Padano DOP, Parmigiano Reggiano DOP, Prosciutto di Parma DOP, Mozzarella di Bufala Campana DOP.

FESTIVAL FUTURO – SUPERSTUDIO PIù – MILANO – 28 e 29 settembre

Riparte da Milano la settima edizione di FestivalFuturo di Altroconsumo dal titolo “Strabene, scelte e tecnologie per vivere in salute”, in programma il 28 e 29 settembre al Superstudio Più (via Tortona 27).
La due giorni sarà caratterizzata da un intenso programma costruito intorno a keynotes, interviste, percorsi esperienziali, laboratori tematici, contest per startup, showcooking, degustazioni ed entertainment.
Un punto di incontro e connessione tra cittadini, istituzioni, aziende, media e opinion leader per dare vita a un dibattito su tutto ciò che riguarda l’innovazione nel campo della salute e il suo sempre maggiore impatto nella vita quotidiana.

Coca-Cola e Corepla a FestivalFuturo

Coca-Cola HBC Italia torna al Festival di Altroconsumo con il progetto “UPCYCLE, il nostro viaggio nella sostenibilità” realizzato in collaborazione con COREPLAConsorzio Nazionale Per La Raccolta, Il Riciclo E Il Recupero Degli Imballaggi In Plastica: il 28 e 29 settembre, dalle ore 10:30 alle ore 20:00, presso Superstudio Più a Milano, in via Tortona 27, i visitatori potranno intraprendere gratuitamente un percorso esperienziale attraverso i temi dell’economia circolare e del riciclo.
“Siamo felici di tornare al Festival di Altroconsumo per il secondo anno di fila” commenta Giangiacomo Pierini, Direttore Relazioni Istituzionali e Comunicazione di Coca-Cola HBC Italia “Con il progetto Upycle offriremo ai visitatori l’opportunità di esplorare il tema del Festival “Strabene” sugli aspetti legati alla sostenibilità”.

All’interno dell’esperienza Upcycle, sarà possibile scoprire l’impegno di Coca-Cola nel creare valore per le comunità in cui opera attraverso una crescita sostenibile e nel pieno rispetto dell’ambiente: un percorso all’insegna dell’innovazione con l’obiettivo di rendere sempre più sostenibili sia nei processi produttivi, sia per quanto riguarda gli imballaggi e il loro riciclo. Confezioni già al 100% riciclabili e l’uso di bottiglie realizzate con una sempre minor quantità di plastica PET sono solo alcuni esempi concreti delle azioni messe in campo da Coca-Cola.
Grazie alla partecipazione di COREPLA che curerà un modulo educativo sulla plastica, l’appuntamento sarà anche l’occasione per approfondire le corrette pratiche di riciclo e della seconda vita dei rifiuti, nonché sfatare alcuni falsi miti su questo materiale che, se correttamente smaltito, è una risorsa preziosa.

Oleificio Zucchi a FestivalFuturo

Il progetto Filiera 4.0 di Oleificio Zucchi ha rappresentato il primo esempio innovativo nell’agroalimentare in grado di valorizzare in maniera inequivocabile sia la tracciabilità dell’origine e la sostenibilità (ambientale, sociale, economica), sia gli aspetti di prodotto relativi alle caratteristiche nutrizionali e salutistiche dell’olio extravergine da olive, rendendo la trasparenza della filiera già possibile ed accessibile per il consumatore.
Questo il cuore dell’intervento di Diego Ghisoni, Direttore Trade di Oleificio Zucchi, che racconterà tutti gli aspetti di questo complesso progetto alla tavola rotonda di domenica 29 settembre alle ore 12:15 in occasione di FestivalFuturo, dal titolo “Nuove tecnologie e innovazione nell’alimentazione (trasparenza della filiera)”.

Grazie allo sviluppo di un portale dedicato, infatti, si è potuto raccogliere un enorme quantitativo di dati relativi a tutte le fasi della filiera, notoriamente complessa e frammentata: ciò ha permesso una comunicazione più trasparente verso il consumatore finale, che attraverso il QR code posto sull’etichetta può conoscere ora tutte le informazioni sull’olio acquistato e il suo percorso produttivo.

L’azienda presenterà inoltre la sua esclusiva blending experience, alle 11:30 e alle 14:00: i partecipanti potranno scoprire tutti i segreti per la creazione di un olio extravergine d’oliva di qualità, imparando a comporre il proprio blend personale.

GRANAROLO – SATURDAYSFORFUTURE – BOLOGNA – 28 Settembre

Convinta dell’importanza dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, sottoscritta nel 2015 da 193 Paesi dell’Onu, e dell’urgenza di decisioni importanti da parte delle aziende alimentari e delle istituzioni sulle filiere produttive, con un impegno rendicontato sul Goal 12 “Produzione e Consumo Responsabili”, Granarolo ha deciso di aderire all’iniziativa SaturdaysforFuture promossa da ASvis, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

L’obiettivo condiviso con ASviS è quello di contribuire a migliorare le abitudini di spesa, trasformando il sabato nel giorno di sensibilizzazione e impegno per la produzione e il consumo responsabili a favore dello sviluppo sostenibile.

Abbiamo bisogno che più istituzioni, più aziende, più consumatori attenti facciano sentire la loro voce, portando maggiore consapevolezza nelle case, sottolineando la grande responsabilità che ognuno di noi ha nel produrre, nell’acquistare, nel buttare”, commenta Gianpiero Calzolari, Presidente di Granarolo. “Dobbiamo semplificare la sostenibilità senza banalizzarla.  Sempre più il consumatore dovrà essere complice della sostenibilità di agricoltori e allevatori. Ognuno di noi sarà sul campo o in stalla quando sceglierà un prodotto a scaffale. L’innovazione può cambiare le nostre vite e dare un contributo importante al raggiungimento dei goal, innovazione portata nei campi e nelle industrie, a casa e in vacanza. Dobbiamo rompere le dighe insieme, ci dice il Prof. Giovannini e abbiamo deciso di farlo con 3 impegni importanti per il futuro e l’appoggio a una serie di iniziative fondamentali come SaturdaysforFuture”.

Per quanto attiene ai tre impegni importanti vi è un piano a tre anni, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo. Per quanto attiene SaturadaysforFuture si comincerà il 28 settembre e si rinnoveranno le iniziative di settimana in settimana. Concretamente tre le azioni messe a punto da Granarolo in occasione di SaturadaysforFuture:

1 Distribuzione gratuita e fino a esaurimento scorte di un prodotto a data corta a chiunque si rechi nelle giornate di sabato in uno dei tre spacci Granarolo siti a Bologna, Castelfranco Emilia (MO) e Gioia del Colle (BA). L’iniziativa è valida dal 28 settembre al 30 novembre.
Gli spacci Granarolo sono stati concepiti in chiave di sostenibilità per ridurre gli sprechi di prodotto a data corta e per consentire ai consumatori un risparmio sul prezzo a scaffale, che sarà significativo sugli oltre 50 prodotti a scadenza ravvicinata presenti ogni giorno in apposite aree promozionali last minute. Gli spacci sono market del fresco a libero servizio nati per i dipendenti Granarolo ma dove anche i consumatori privati possono oggi fare acquisti più orientati a evitare lo spreco.

2 In prossimità degli spacci le famiglie potranno partecipare a laboratori gratuiti orientati a recuperare il packaging dei prodotti. Una campagna social solleciterà mamme e papà a portare una bottiglia del latte o un vasetto di yogurt o di mascarpone da casa e da questi, quasi per magia, nasceranno oggetti da poter riutilizzare: borracce per la bicicletta, ciotole da viaggio per i nostri amici a quattro zampe, portasacchetti e casette per gli uccellini. Un modo divertente per scoprire altre facce del packaging e per passare qualche momento a pensare cosa in più si potrebbe fare per evitare lo spreco, ridurre al minimo i rifiuti, riciclare.

Il calendario dei laboratori: 28 settembre Bologna, 5 ottobre Castelfranco, 12 ottobre Bologna, 19 ottobre Castelfranco, 26 ottobre Bologna, 9 novembre Castelfranco, 16 novembre Gioia del Colle, 23 novembre Gioia del Colle, 30 novembre Gioia del Colle

3 Una campagna sui principali social per sensibilizzare il consumatore a conservare meglio i prodotti nel frigorifero con utili suggerimenti e qualche segreto per far durare più a lungo i prodotti e il frigorifero.  Non mancheranno naturalmente facili ricette anti-spreco.

FESTA DELLA PASTA – GRAGNANO (NA) – Sabato 28 e Domenica 29

La diciannovesima edizione della Festa della Pasta si inaugura ufficialmente sabato 28 settembre alle ore 17,30 con il taglio del nastro da parte del Sindaco di Gragnano Paolo Cimmino, di Aurora Casillo, Presidente del Consorzio di Tutela della Pasta di Gragnano IGP, e delle tante autorità che arriveranno nella Città della pasta.

Di seguito il programma completo della due giorni:

Sabato 28 settembre

VALLE DEI MULINI
Dalle 18.00 sarà possibile visitare il luogo da cui nasce la tradizione dei Maestri Pastai Gragnanesi: La Valle dei Mulini. Grazie a un percorso pedonale in via del Presepe a Gragnano.

NB: L’ACCESSO a Via del Presepe è garantito da un servizio di TAXI gratuito da Piazza Aubry.

A partire dalle 18.00 con intervalli di 30 minuti, inizieranno le visite guidate lungo un percorso pedonale (si suggeriscono scarpe comode) per circa 800 metri, immersi nella suggestiva valle, percorso che si conclude al Mulino Porta di Castello di Sopra recentemente restaurato.
Le visite saranno possibili fino a un massimo di 200 persone per tour.
All’arrivo su Via del Presepe, ogni visitatore riceverà un numero progressivo riferito alla prima visita utile in partenza. Da Via del Presepe sarà possibile poi raggiungere a piedi in pochi minuti il cuore della Festa tra via Roma (degustazioni) e Piazza Amendola (Show).

STREET PASTA
Dalle 18.00 la via Roma di Gragnano sarà il cuore della Festa della pasta. Sarà possibile entrare in contatto con il CONSORZIO DI TUTELA DELLA PASTA DI GRAGNANO IGP grazie alla postazione dedicata su Via Roma.

NB: L’ACCESSO a Via Roma è garantito da un servizio di BUS NAVETTA svolto per tutte le seguenti AREE DI PARCHEGGIO: Scuole Ungaretti – Fucini -Don Milani – Mercalli e area parcheggio Cimitero di Gragnano.

Sempre in Via Roma, sarà possibile degustare la Pasta IGP di Gragnano. A partire dalle 19.00 due punti di distribuzione (situati uno nei pressi dell’incrocio tra via Roma e via Santa Croce/via Castellamare e un altro nei pressi dell’incrocio con via della Rocca) offriranno dietro presentazione di un ticket da acquistare presso le casse su via Roma, 4 ricette che valorizzano i formati tipici gragnanesi. Il ticket, del costo di 5 euro, dà diritto a 2 piatti di Pasta IGP e una bottiglia di Acqua Minerale.
I ticket saranno acquistabili nei punti iniziali esterni di accesso a via Roma (una cassa posta dal lato di via Santa Croce/via Castellamare e 1 cassa posta dal lato di via Giovanni della Rocca).
Come nella tradizione di una Festa, allestimenti e artisti di strada su via Roma, allieteranno la serata celebrativa della Pasta IGP di Gragnano.

LA SERATA D’ONORE
Dalle 21.30 Piazza Amendola, dove si trova la dismessa Stazione delle Ferrovia, inizia lo show di Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana. Sarà possibile accedere a Piazza Amendola sia da via G. Della Rocca, ma anche da via T. Sorrentino.

NB l’area può contenere un massimo di 4.000 persone. Per chi non troverà posto saranno disposti due maxi schermi su via Roma, per la visione dello show

Domenica 29 settembre

PASTIFICI APERTI
Anche quest’anno sarà possibile visitare numerosi pastifici per scoprire come nasce la Pasta IGP di Gragnano.
Dalle 10.00 fino alle 14.00 sarà possibile visitare i Pastifici che hanno aderito all’iniziativa: Afeltra – D’Aniello – Garofalo – Liguori – Buondonno – Gentile – Faella.
La durata della visita è di circa 20/30 minuti secondo le disponibilità del Pastificio.

NB
: L’ACCESSO ai PASTIFICI è garantito da un servizio di BUS NAVETTA svolto dalle seguenti AREE DI PARCHEGGIO: Scuole Ungaretti – Fucini -Don Milani – Mercalli e area parcheggio Cimitero di Gragnano. Non è possibile accedere diversamente.

VALLE DEI MULINI
Dalle 10.00 sarà possibile visitare il luogo da cui nasce la tradizione dei Maestri Pastai Gragnanesi: La Valle dei Mulini. Grazie a un percorso pedonale in via del Presepe a Gragnano

NB: L’ACCESSO a Via del Presepe è garantito da un servizio di TAXI gratuito da Piazza Aubry.

A partire dalle 10.00 con intervalli di 30 minuti, inizieranno le visite guidate lungo un percorso pedonale (si suggeriscono scarpe comode) per circa 800 metri, immersi nella suggestiva valle, percorso che si conclude al Mulino Porta di Castello di Sopra recentemente restaurato.
Le visite saranno possibili fino a un massimo di 200 persone per tour.
All’arrivo su Via del Presepe, ogni visitatore riceverà un numero progressivo riferito alla prima visita utile in partenza. Da Via del Presepe sarà possibile poi raggiungere a piedi in pochi minuti il cuore della Festa in via Roma (degustazioni).

STREET PASTA
Dalle 10.00 la via Roma di Gragnano sarà il cuore della Festa della pasta. Sarà possibile entrare in contatto con il CONSORZIO DI TUTELA DELLA PASTA DI GRAGNANO IGP grazie alla postazione dedicata su Via Roma.

NB: L’ACCESSO a Via Roma è garantito da un servizio di BUS NAVETTA svolto per tutte le seguenti AREE DI PARCHEGGIO: Scuole Ungaretti – Fucini -Don Milani – Mercalli e area parcheggio Cimitero di Gragnano.
Sempre in Via Roma, sarà possibile degustare la Pasta IGP di Gragnano. A partire dalle 12.00 due punti di distribuzione (situati uno nei pressi dell’incrocio tra via Roma e via Santa Croce/via Castellamare e un altro nei pressi dell’incrocio con via della Rocca) offriranno dietro presentazione di un ticket da acquistare presso le casse su via Roma, 4 ricette che valorizzano i formati tipici gragnanesi. Il ticket, del costo di 5 euro, dà diritto a 2 piatti di Pasta IGP e una bottiglia di Acqua Minerale.
I ticket saranno acquistabili nei punti iniziali esterni di accesso a via Roma (una cassa posta dal lato di via Santa Croce/via Castellamare e 1 cassa posta dal lato di via Giovanni della Rocca).
Come nella tradizione di una Festa, allestimenti e artisti di strada su via Roma, allieteranno la serata celebrativa della Pasta IGP di Gragnano.

OVADA INCONTRA IL PIEMONTE – CROMOLINO (OVADA) Sabato 28

Nell’anno dedicato al Dolcetto proseguono le attività del Consorzio di Tutela dell’Ovada DOCG, in prima linea per il rilancio dello storico vitigno diffuso in tutto il Piemonte e che nell’ovadese trova uno dei terroir più vocati.

Sabato 28 settembre a Cremolino (Ovada) nella splendida location di Casa Wallace con la seconda edizione della manifestazione “Ovada incontra il Piemonte” che propone un percorso attraverso Monferrato, Langhe e Roero alla scoperta del Dolcetto, di cui l’Ovada DOCG è una delle massime espressioni.

A partire dalle 16 e fino a sera inoltrata nei cortili di Casa Wallace, con vista sulle colline vitate dell’ovadese, il pubblico potrà assaggiare i migliori vini del Piemonte suddivisi in sei postazioni tematiche, una delle quali interamente dedicata al Dolcetto con focus sull’Ovada DOCG. Nelle postazioni, ad ogni degustazione sarà abbinato un piatto tipico piemontese a base di carne interpretato dallo chef stellato Tommaso Arrigoni, che da tempo apprezza le virtù del Dolcetto.

Ovada Incontra il Piemonte propone anche un’esclusiva masterclass di approfondimento sul Dolcetto e showcooking dello chef Arrigoni:

MASTERCLASS CON DEGUSTAZIONE: TRE DOCG PER IL DOLCETTO
Orario 14.30-16.30
Biglietto (max 20 posti): € 12 (12 vini in degustazione)
(NON COMPRENDE INGRESSO a Ovada Incontra il Piemonte)
Le DOCG di Diano D’Alba, Dogliani e Ovada: le massime espressioni del Dolcetto.
Il Consorzio di Tutela dell’Ovada DOCG, il “padrone di casa”, invita le DOCG di Diano d’Alba e Dogliani a una tavola rotonda con degustazione guidata di 4 selezionate etichette per ogni DOCG, anche indietro negli anni con bottiglie dello scorso millennio. Per scoprire e capire, con la guida di un panel di esperti del settore e sommelier, la straordinaria varietà del vitigno e le particolari caratteristiche e sfumature che il Dolcetto assume nelle tre differenti zone di produzione.

SHOW COOKING DELLO CHEF STELLATO TOMMASO ARRIGONI
Orari: 18.00-19.00, 19.30-20.30
Biglietto (max 20 posti per ogni showcooking): € 12
(NON COMPRENDE INGRESSO a Ovada Incontra il Piemonte)
Tommaso Arrigoni, chef stellato del ristorante Innocenti Evasioni di Milano, mostrerà tutta la sua arte nella preparazione di un piatto stellato e accompagnerà il pubblico nella sua creazione dall’inizio alla fine. Una ghiotta occasione di confronto con un grande chef.

Il costo di ingresso a Ovada incontra il Piemonte è € 20 e comprende:

– Degustazione libera di vini suddivisi in 6 postazioni tematiche e abbinati a 6 piatti tipici Piemontesi
– Musica no-stop per tutta la durata dell’evento
– Partecipazione a due eventi gratuiti “Pigiatura dell’uva” e “Follatura dell’uva” durante la giornata
– Navetta gratuita dalle 16.00 alle ore 23.00 dal campo sportivo di Cremolino a Casa Wallace e ritorno

La manifestazione è stata patrocinata dal Comune di Ovada, Comune di Cremolino, Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato, Camera di commercio Alessandria e Regione Piemonte. Si ringraziano anche gli sponsor e Partner: Robiola di Roccaverano, Scuola alberghiera di Acqui Terme, Fior Fiore Coop, Caffè ACO, Visgel, Rita Levi Montalcini, BeArt, Reale Mutua, Fancy Factory.

VILLAGGIO COLDIRETTI – BOLOGNA – 28 e 29 settembre

 A Bologna, da Piazza dell’Otto Agosto al Parco della Montagnola fino a Piazza XX Settembre a partire fino al 29 settembre sarà allestito il Villaggio contadino della Coldiretti di Bologna.
Uno spazio di 50.000 metri quadrati dove acquistare direttamente dagli agricoltori provenienti da tutta Italia esclusivi souvenir del gusto. Presenti aree dedicate al biologico e alla solidarietà per aiutare le categorie più deboli, con i prodotti delle aziende terremotate di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo e quelli prodotti dalle aziende di agricoltura sociale impegnate nel reinserimento socio lavorativo di soggetti disagiati, disabili o problematici, ma anche nell’educazione ambientale e nei servizi alle comunità locali.

Montana Sponsor del Villaggio Coldiretti

Montana, brand storico delle carni in Italia controllato da Inalca (Gruppo Cremonini), è sponsor del “Villaggio Coldiretti”.

Inalca e Coldiretti collaborano da tempo nel progetto dei contratti di filiera per lo sviluppo e il rilancio della produzione di carne bovina italiana, soprattutto nelle aree del Sud Italia.
Le edizioni precedenti del Villaggio Coldiretti hanno riscosso un successo enorme. Grazie a questa iniziativa, la campagna diventa “Amica della Città”: la gente delle aree urbane scopre le campagne Italiane, che sono in grado di coniugare tradizione e innovazione. I cittadini possono scoprire alimentazione e biodiversità, salute, attività, prodotti, stili di vita, sane abitudini e soluzioni della vita agricola italiana.
In più, per l’intero weekend del Villaggio Coldiretti 2019, tutti potranno vivere un’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100%, potendo degustare con solo 5 euro tutti i menu preparati dai cuochi contadini.

Montana partecipa in rappresentanza della filiera di produzione italiana della carne bovina fornendo hamburger e fettine di bovino rigorosamente Made in Italy, che si potranno degustare nell’arco delle tre giornate nella braceria del Villaggio.

Inoltre, nello Spazio Espositivo Montana (stand n. 106, lato Via Irnerio) i visitatori verranno accolti da una rappresentazione del protagonista del nuovo spot tv (la simpatica scatolina Montana a grandezza uomo), simbolo della filiera italiana che distingue e garantisce la qualità della carne bovina Montana. Si potranno scoprire tutti i prodotti della linea di carni in scatola e degli hamburger surgelati Montana, e sarà presente una istallazione attraverso la quale i visitatori potranno fare foto e selfie da rilanciare sui social.

SAGRA DELL’ANGUILLA DI COMACCHIO (FE) – dal 28 settembre

Alla brace o marinata,la regina delle Valli di Comacchio (FE) è celebrata in tutte le salse  nei weekend dal 28 settembre al 13 ottobre 2019 per la 21° Sagra dell’Anguilla, evento speciale che esprime l’identità della città marinara e del suo territorio e richiama tanti turisti e buongustai. Per 3 fine settimana la scenografica città sull’acqua spande i profumi delle tante varietà di ricette a base di anguilla tra i suoi ponti e canali, svelando la tradizione della manifattura in un mix di gastronomia, cultura popolare ed esperienze da vivere nel Parco del Delta del Po, con i vantaggi del Consorzio Visit Ferrara e Visit Comacchio.Degustazioni a base di anguilla, di pesce di mare e di valle preparati dai marinai di Comacchio presso lo stand gastronomico di Via Fattibello (che quest’anno aderisce alla campagna plastic free) e dai cuochi dei ristoranti che rivisitano piatti antichi in chiave moderna, e il percorso espositivo con prodotti agricoli, tipicità locali, artigianato, manufatti artistici e dolciumi animeranno il centro storico. Inoltre si potrà partecipare alle escursioni in barca, a piedi, in bicicletta, in pulmino elettrico o in trenino nella cornice del Parco del Delta del Po, con il percorso museale tra gli antichi casoni delle valli e le batane, imbarcazioni tipiche,  immersi in uno scrigno di biodiversità di 800 km2, un luogo unico in Europa per gli amanti della natura. Da non perdere, le visite alla Manifattura dei Marinati, che racconta la memoria della lavorazione dell’anguilla, oggi presidio Slow Food, ed un tempo cuore dell’economia e dell’artigianato della gente di Comacchio e al Museo del Delta Antico.

Lo stand gastronomico ubicato in Via Fattibello è aperto il sabato e la domenica dalle ore 11.30 alle 15.00 e dalle ore 18.00 alle 22.00.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here