Home Ospitalità “Faloria Mountain Spa Resort” si rinnova: soggiorni esclusivi ad alta quota
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

“Faloria Mountain Spa Resort” si rinnova: soggiorni esclusivi ad alta quota

0
Faloria

Ospitalità di charme nella Perla delle Dolomiti: Il Faloria Mountain Spa Resort riapre al pubblico ampliato e rinnovato, ponendosi come nuovo modello di riferimento nel panorama alberghiero dell’intero arco alpino. Camere ridisegnate, una SPA di oltre 1000 metri quadrati, un ristorante gourmet e nuovi spazi comuni permetteranno agli ospiti di vivere un’esperienza indimenticabile, all’insegna di comfort ed esclusività. Il progetto è dell’architetto Flaviano Capriotti, che ha disegnato un’ambiente in armonia con il contesto paesaggistico, in cui la tradizione alpina incontra spunti contemporanei.

Le camere: eleganza e accoglienza

Nelle nuove camere – divise tra Classic Room, Deluxe, Room, Junior Suite, Comfort Suite e Faloria Suite – il fascino degli arredi di montagna si unisce ai più alti standard internazionali di ospitalità. Spaziose e luminose, dalle loro ampie finestre è possibile godere di una vista incantevole sulle Dolomiti. Il parquet, la boiserie e dettagli ricercati conferiscono un delicato sapore domestico, senza rinunciare a raffinatezza ed esclusività.  Sulle testate imbottite dei letti sono riprodotti 10 fiori tipici delle Dolomiti, selezionati dall’atlante Florae Austriacae del botanico settecentesco Nikolaus von Jacquin. Il tema botanico è una sorta di filo conduttore che tocca anche SPA, ambienti comuni e ristorante, conferendo ulteriore personalità alla struttura.

La SPA: benessere ad alta quota. Vero e proprio gioiello del Resort è la nuova Area SPA, la più ampia dell’intero arco alpino. Oltre 1000 mq di superficie, dove godere di un percorso wellness completo con piscina semi-olimpionica da 25 metri, sauna, fontana di ghiaccio, calidarium, vitality pool, aree relax e sale per trattamenti privati. La Spa offre un’esperienza capace di toccare tutti i livelli di percezione: visivi, tattili, olfattivi ed emotivi per una vera vacanza rigenerante. Materiali e colori richiamano il legno dei boschi di larice, la pietra delle rocce dolomitiche e il verde dell’acqua dei laghi, così che gli ospiti possano sentirsi come immersi nella natura ampezzana.

L’alta Cucina. Il Faloria Restaurant è ospitato all’interno di un suggestivo padiglione vetrato con panorama sul monte Croda da Lago da un lato e sul trampolino olimpionico del 1956 dall’altro. Il soffitto originale a cassettoni in larice e i pannelli intrecciati in vimini creano un’atmosfera elegante e raffinata. In cucina, lo chef Antonio Cennamo propone un inedito connubio tra tradizione mediterranea e proposte locali, il cui fil rouge è l’eccellenza delle materie prime.

Il progetto di ampliamento ha visto anche la creazione di una nuova Lounge con Bar e stufa in maiolica, ispirata alla tradizione della casa ampezzana, coi toni caldi tipici della montagna. Il luogo ideale per godere di un aperitivo dopo una giornata all’insegna dello sport.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here