Home Gare & Concorsi Fabio Solighetto vince la decima edizione dello Sherbeth Festival
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Fabio Solighetto vince la decima edizione dello Sherbeth Festival

0
Sherbeth Festival

Successo di numeri e presenze per la decima edizione di Sherbeth Festival che ha trasformato il centro storico di Palermo in un grandioso villaggio del gusto dedicato al gelato artigianale di qualità.
Nuovo record di presenze, tra gelato servito e persone che hanno affollato l’asse cittadino tra via Maqueda e corso Vittorio Emanuele.
Quasi mezzo milione di visitatori, tra siciliani e turisti, hanno affollato le strade della kermesse nei 4 giorni del Festival, con quasi 20 mila chili di gelato servito di 50 gusti diversi provenienti da ogni angolo del mondo, come ad esempio Alfonso Jarero, da Città del Messico, giunto a Palermo con la sua Gelateria Ozio, una gelateria italiana artigianale aperta a Città del Messico.
Tutti i Maestri gelatieri si sono dati battaglia in una competizione all’ultima coppetta – il concorso Procopio Cutò – vinta dalla ricetta del gelato a base di ricotta di bufala, con grappa capovilla prunus aurum invecchiata 15 anni e pepe penja di Fabio Solighetto, titolare della gelateria L’albero dei Gelati di Seregno in provincia di Monza.
Al secondo posto si è piazzata Laura Mesa Franco della Gelateria Ottimo a Cruz della Sierra in Bolivia, con il gusto Dulce Arequipe simile alla crema spalmabile alla nocciola.
Terzo posto per Rosario Leone D’Angelo di Sikè Gelato di Milazzo, in provincia di Messina per le sue granite al caffè e alla massa di cacao.

Solighetto ha presentato un gusto diverso da quello pensato per il pubblico che era la maple pecan chiffon cake. “Per il concorso ho pensato ad un gusto che rappresentasse al meglio il concetto di territorio e artigianalità, ma quella vera, quella fatta di attese – dice il maestro gelatiere – Ho scelto, infatti di utilizzare solo grappa invecchiata 15 anni, un periodo lunghissimo se si pensa alle produzioni industriali di oggi. Con il mio gusto ho voluto enfatizzare la perfezione delle materie prime”.
Altri premi speciali sono stati assegnati per la tecnica a Renato Trabalsa della trattoria Sora Lella di Roma e a Simone Valotto della Gelateria da Simone a Noale in provincia di Venezia; per il territorio consegnati i premi a Luca e Guido De Rocco dell’Eiscafé De Rocco a Schwabach in Germania e a Fabrizio Fenu della gelateria I Fenu a Cagliari; premio per l’originalità invece assegnato a Roberto Leoni della gelateria Leoni a Cesena e Isobe Hiroaki della gelateria Quattro panchine a Yokohama in Giappone.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here