Home Notizie Attualità Coronavirus: Costa Crociere e MSC Crociere comunicano le sospensioni delle tratte

Coronavirus: Costa Crociere e MSC Crociere comunicano le sospensioni delle tratte

Costa Crociere - MSC Crociere

In questo momento in cui l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 va di pari passo con le difficoltà delle imprese e delle attività del nostro Paese, a causa delle misure contenitive, abbiamo bisogno anche di segnali positivi. Per questo Horecanews.it, tenendo fede al patto d’informazione con i suoi lettori, ha deciso di non fermare la normale programmazione ma di tenervi aggiornati sulle notizie del settore, anche per concedere un momento di svago dalle difficoltà del momento.

A causa dell’emergenza sanitaria propagatasi ormai in tutto il mondo, Costa Crociere ed MSC Crociere hanno annunciato sostanziali modifiche alle loro attività; decisioni che si ripercuotono sia sui centinaia di lavoratori impiegati sulle navi, sia sui turisti che avevano da tempo prenotato pacchetti e tour.

Costa Crociere: sospenderà le operazioni globali sulle sue navi fino al 3 aprile

Costa Crociere ha annunciato che sospenderà volontariamente le operazioni globali delle sue navi fino al 3 aprile. La decisione è stata presa dal momento che la diffusione del Covid-19, recentemente dichiarata come pandemia dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, “richiede – spiega la compagnia in una nota – misure straordinarie e il contributo risoluto di tutte le parti interessate per fermare l’emergenza”.

Solo poche ore prima il direttore generale di Costa CrociereNeil Palomba, aveva annunciato come, per la prima volta in 70 anni di storia, la compagnia avesse deciso di fermare alcune delle sue navi. Ora è lo stesso Neil Palomba ad annunciare una decisione ancora più drastica: stop a tutte le crociere in tutto il mondo.

In qualità di leader del settore – sottolinea Neil Palombadirettore generale di Costa Crociere – riteniamo che sia nostra responsabilità essere pronti a fare scelte difficili quando i tempi lo richiedono. In Costa abbiamo sempre a cuore la salute e la sicurezza dei nostri ospiti e membri dell’equipaggio. Ora che queste circostanze senza precedenti richiedono azioni senza precedenti per garantire la tutela della salute delle persone in tutto il mondo, siamo pronti a svolgere il nostro ruolo“.

Girare il mondo a bordo di una nave Costa ed esplorare nuove destinazioni e culture – conclude il direttore generale di Costa Crociere – è un’esperienza entusiasmante. Abbiamo realizzato questo sogno per milioni di persone in oltre 70 anni di storia e presto saremo pronti a condividere di nuovo questi momenti felici con i nostri ospiti“.

Negli ultimi mesi Costa Crociere aveva già ulteriormente rafforzato le misure precauzionali sulla sua flotta e aveva seguito rigorosamente le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Tuttavia, la logistica dei viaggi nel mondo è oggi più impegnativa che mai e con maggiori restrizioni adottate da diversi Paesi.

Per questo condurre operazioni sicure e regolari è diventato significativamente complesso. Nel tentativo di contenere l’emergenza sanitaria, Costa Crociere aveva già rivisto gli itinerari delle sue navi che facevano scalo nei porti italiani fino al 3 aprile, mentre le operazioni Costa in Cina erano già state sospese il 25 gennaio.

MSC Cruises annuncia l’arresto temporaneo di tutte le operazioni negli Stati Uniti fino al 30 aprile

Alla luce del continuo sviluppo dell’epidemia Covid-19 che il mondo sta attualmente affrontando, MSC Crociere ha preso la difficile decisione di interrompere temporaneamente tutte le sue crociere con sede negli Stati Uniti per 45 giorni fino al 30 aprile.

L’epidemia COVID-19 è ormai una pandemia globale, i governi di tutto il mondo riesaminano continuamente le misure di sicurezza e salute pubblica per proteggere le popolazioni locali e limitare l’ulteriore diffusione del virus. La decisione di MSC Crociere mira a rispecchiare e supportare ulteriormente l’efficacia di tali sforzi.

Pierfrancesco Vago, presidente esecutivo di MSC Crociere, ha dichiarato: “Non è una decisione che abbiamo preso alla leggera, ma nelle circostanze attuali, la salute e la sicurezza dei nostri ospiti, dell’equipaggio e delle comunità locali – compresi i nostri dipendenti e le loro famiglie – vengono prima di tutto. Come azienda familiare con oltre 300 anni di tradizione marittima, abbiamo ritenuto che questa fosse la decisione giusta da prendere.

La Società aveva già interrotto le operazioni navali in tutte le aree considerate ad alto rischio per il virus, nel Mediterraneo, negli Emirati ed in Asia. Anche le navi ancora in servizio in Sud America e Sud Africa si fermeranno alla fine della loro rotazione stagionale.

Nel 2019, MSC Crociere ha ospitato circa 3 milioni di ospiti a bordo delle sue navi dispiegate in cinque continenti, rappresentando oltre 170 nazionalità.

MSC Crociere offre agli ospiti colpiti dall’annullamento della propria crociera un voucher pari al valore della crociera annullata in aggiunta ad un credito di bordo da utilizzare per qualsiasi partenza futura entro il 2021. Se il voucher non viene utilizzata entro tale data, gli ospiti riceveranno un rimborso completo della tariffa della crociera.

Per ulteriori dettagli gli ospiti possono contattare il proprio consulente di viaggio o il Contact Center.

Print Friendly, PDF & Email
2.5/5 (4)

Lascia una valutazione

Condividi su: