Home Notizie Attualità Coronavirus: Atlante supporta i dipendenti con figli

Coronavirus: Atlante supporta i dipendenti con figli

Atlante

Atlante srl – azienda bolognese che opera come partner strategico delle principali catene della grande distribuzione alimentare italiana e estera – nel perdurare della situazione sociale critica conseguente al coronavirus, ha deciso di supportare tutti i dipendenti con figli, tra gli oltre 70 collaboratori, con un contributo economico settimanale di 150 euro volto a favorire il loro impegno relativo alla gestione familiare, in questo frangente di chiusura delle scuole e limitazioni dei servizi generali, che mettono a dura prova la pianificazione familiare stessa delle attività quotidiane.

Tale contributo sarà erogato in relazione alla durata dello stato di emergenza legato al coronavirus.

Natasha Linhart, CEO di Atlante, ha commentato “Siamo da sempre molto attenti al benessere dei propri dipendenti e alla qualità del lavoro. In questo momento di incertezza abbiamo ritenuto importante contribuire attivamente per affrontare con serenità questa fase di difficoltà, tramite un contributo economico a favore delle famiglie dei nostri preziosi collaboratori, gravati da impegni di gestione familiare straordinari ”.

Natasha Linhart – CEO Atlante srl
Atlante
Atlante è un’azienda italiana che opera nel settore della grande distribuzione alimentare come partner strategico a cui si affidano le principali catene italiane per la selezione, importazione e distribuzione di prodotti alimentari da tutto il mondo e che è attiva anche nell’export delle migliori specialità del made in Italy all’estero, in particolare nel Regno Unito, per la catena Sainsbury’s, in Svizzera per Migros e negli Stati Uniti per Kroger. Guidata dalla CEO Natasha Linhart e con sede Casalecchio di Reno (Bologna), Atlante conta su oltre 70 dipendenti e nel 2019 ha realizzato un fatturato pari a 150 milioni di euro.

 

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (4)

Lascia una valutazione

Condividi su: