Home Gare & Concorsi “Chef senza Corona”: il contest lanciato da 7 cuoche per vincere un...

“Chef senza Corona”: il contest lanciato da 7 cuoche per vincere un corso professionale

0
Chef senza Corona

In questo momento in cui l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del COVID-19 va di pari passo con le difficoltà delle imprese e delle attività del nostro Paese, a causa delle misure contenitive, abbiamo bisogno anche di segnali positivi. Per questo Horecanews.it, tenendo fede al patto d’informazione con i suoi lettori, ha deciso di non fermare la normale programmazione ma di tenervi aggiornati sulle notizie del settore, anche per concedere un momento di svago dalle difficoltà del momento.

Vorremmo utilizzare delle parole diverse da quelle che tutti i giorni vengono utilizzate dai Tg e dai giornali”.

Così si apre la presentazione del contest “Chef senza Corona”, lanciato da 7 cuoche professioniste sulla pagina Facebook di Chef senza Corona, con l’obiettivo di coinvolgere le appassionate e gli appassionati di cucina, momentaneamente costretti a casa dall’emergenza sanitaria, in un gioco che mette in palio un corso di cucina e lancia un messaggio positivo: mantenersi attivi e ricominciare a progettare il futuro.

Il contest sarà attivo fino al 30 aprile e prevede l’invio di 2 videoricette nella posta privata della pagina Facebook del contest, della durata di 20 minuti al massimo. Uno a tema “carbonara”, l’altro a scelta, rispettando il concetto di italianità. “Se riuscirai a colpire le Chef nel cuore, cattive solo apparentemente, vincerai una lezione su un tema a tua scelta.”

Le sette chef protagoniste del contest sono: Barbara Agosti (Eggs), Anastasia Paris (Hotel Le Gole), Alessandra Ruggeri (L’Osteria della Trippa), Ornella De Felice (Coromandel), Martina Prospero (Va.Do al Pigneto), Valentina Pistoia (Piazza 11) e Ginevra Antonini (Ginevra Mood Catering – La Prova del Cuoco).

Chef Alessandra Ruggeri

Siamo consapevoli, oggi più che mai, che l’Italia intera e in particolar modo il settore turistico e ristorativo sono in serie difficoltà e insieme a loro tutto quello che ne fa da cornice, quindi la media e grande produzione, i piccoli produttori dell’intero territorio, ogni impresa strettamente collegata al settore ricettivo.
Siamo rimaste a guardare quanto sta succedendo, abbiamo ricevuto i primi divieti fino ad arrivare alla chiusura delle attività, ci siamo fermate e impotenti abbiamo continuato a pensare al futuro, ai menù, a come sarà, a come ci muoveremo e soprattutto cosa ci aspetterà con la riapertura.
Una cosa che però, almeno a noi, non è passata inosservata è quanto la cucina sia stata il traino delle giornate di molte persone. Gli chef hanno deciso di tener compagnia da casa con delle video ricette, molti si sono mossi per cucinare per il personale sanitario, tanti altri hanno rappresentato campagne di beneficenza.

Chef Martina Prospero

Gli Italiani si rincorrono nel chiedere le ricette dei piatti pubblicati dagli chef, ci sono gare del miglior ragù tra vicini di casa, il lievito di birra è diventato introvabile: i lievitati creano magia nei più piccoli e soddisfazione negli adulti che riescono a sfornare una buona pizza o un pane casereccio croccante.
L’idea di “Chef senza Corona” nasce proprio da queste osservazioni unite alla voglia di creare un qualcosa che guardi avanti, noi non vogliamo solo tener compagnia oggi e creare un momento di svago, vogliamo che le persone ritrovino mano mano un concetto che è stato obbligatoriamente messo da parte: la condivisione!”

In palio, dunque, la partecipazione a un corso di cucina quando tutto sarà finito. Il corso inizierà a Roma a Ottobre, nella sede di HQF (High Quality Food) a Pietralata, ma sono in previsione anche corsi a Milano e Napoli.

Anastasia Paris

“Chef senza Corona” inaugura così l’inizio di una serie di progetti che vorranno dare sostegno alla ristorazione e a chiunque, in una qualsiasi maniera, ne faccia parte.

Sono sponsor dell’iniziativa:

-“HQF (High Quality Food)”
-“Gourmade”-Catering D’Autore
-“Perle della Tuscia”
-“Riso Acquerello”
-“Pastificio Agricolo Mancini”
-“Easy Fish”
-“Bio Farm Orto di Arianna Vulpiani”
-“FenArt3d Grafic Designer”
-“Italiana Vera”
-“MAB-Masseria Agricola Bongiorno”

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here