Home Eventi & Fiere Cantine Aperte: in Trentino Alto-Adige 17 aziende pronte al weekend
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Cantine Aperte: in Trentino Alto-Adige 17 aziende pronte al weekend

0
Cantine Aperte - Movimento Turismo del Vino

Torna anche quest’anno “Cantine Apertesabato 25 e domenica 26 maggio, l’ormai tradizionale manifestazione che da 27 anni il Movimento Turismo del Vino organizza nel corso dell’ultimo fine settimana di maggio, con 17 aziende aderenti in Trentino Alto-Adige. L’appuntamento fa inevitabilmente parte delle #trentinowinefest, calendario di manifestazioni enologiche dedicate ai vini più rappresentativi del Trentino, coordinate e promosse dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

In particolare, 13 saranno le aziende aperte sia nella giornata di sabato che in quella di domenica (Arunda, Bellaveder, Cantina La Vis, Cantina Endrizzi, Cantina Mori Colli Zugna, Cantine Mezzacorona-Rotari, Cembra Cantina di Montagna, Corveè, Distilleria Marzadro, Gaierhof, Madonna delle Vittorie e Maso Poli), mentre 2 esclusivamente nella giornata di sabato (Cantina Sociale di Trento e Maso Grener) e altre 4 in quella di domenica (Borgo dei Posseri, Cantina Martinelli, Cantine Ferrari e Cavit).

Cantina di La Vis a Lavis

Tra le aziende aperte tutto il weekend, in Piana Rotaliana, la Cantina di La Vis a Lavis arricchirà la tradizionale visita guidata con tre degustazioni lungo il percorso abbinandole a specialità del territorio e un momento eno-letterario in barricaia, mentre in vinoteca è in programma la mostra Mosaici e Tele dell’artista Thomas Belz, con inaugurazione alle 11.00, oltre a degustazioni in abbinamento a salumi e formaggi della Macelleria Troier.  Musica dal vivo, invece, in piazzetta e, dalle 16.00, concerto dei “Mind the Gap”.

Maso Poli di Pressano di Lavis

Maso Poli di Pressano di Lavis proporrà visita in cantina, passeggiata nei vigneti e degustazione sia dei propri vini e quelli dell’azienda Gaierhof. Nel corso della giornata, vi sarà la possibilità di pranzare con lo staff del Tridentum BBQ e di partecipare al concorso di pittura “Dipingi con il vino”, mentre Bellaveder di Faedo mostrerà come nascono i vini dell’azienda accompagnando gli ospiti nella degustazione.

Cantina Endrizzi di San Michele all’Adige

La Cantina Endrizzi di San Michele all’Adige organizzerà invece un percorso gustativo tra le vigne del Masetto, con possibilità di visitare l’affascinante cantina storica. Ma ospiterà anche piccole e ricercate realtà produttive di Trentodoc che consentiranno di organizzare un interessante laboratorio dedicato alle bollicine trentine.

Cantine Mezzacorona-Rotari di San Michele all’Adige

Sempre a San Michele all’Adige, le Cantine Mezzacorona-Rotari di San Michele all’Adige guideranno gli ospiti nella scenografica cantina storica secondo il tema “La storia di una bottiglia di Rotari Trentodoc”, con spiegazione dei significati di vino base e cuvée, zona tirage e imbottigliamento, fermentazione in bottiglia, maturazione sui lieviti, remuage e sboccatura.

Arunda di Meltina

Andando in Alto Adige, Arunda di Meltina aspetta gli ospiti per un focus sulla produzione di Metodo Classico, con degustazione finale.

Corveè e Cembra cantina di montagna

Spostandosi invece nel cuore della Valle di Cembra, a Lisignago si potrà far tappa da Corveè, per visitare la cantina e degustarne i prodotti, mentre a Cembra la sosta è d’obbligo a Cembra cantina di montagna dove verranno proposti tre vini durante la visita abbinati alle specialità della Macelleria Zanotelli o, in alternativa, singole proposte al calice.

Distilleria Marzadro di Nogaredo e Cantina Mori Colli Zugna di Mori

In Vallagarina, la Distilleria Marzadro di Nogaredo racconterà i segreti della distilleria e proporrà in degustazione grappa giovane e della riserva in botte rum in abbinamento a cioccolato di qualità, mentre la Cantina Mori Colli Zugna di Mori, oltre alle visite, arricchirà la giornata del sabato da una pausa pranzo con pasta per tutti, dalle 12.00 alle 14.00, e da un aperitivo in musica dalle 18.00.

Madonna delle Vittorie

Nella zona del Lago di Garda, infine, Madonna delle Vittorie presenterà ai suoi ospiti la visita del territorio, tra vigneti e olivi, e dell’azienda con una doppia opportunità: degustazione di tre oli e vini con assaggio di prodotti trentini o menù di quattro portate a base di specialità del territorio.

Cantina Sociale di Trento e Maso Grener di Pressano di Lavis

Apertura solo nella giornata di sabato, invece, per Cantina Sociale di Trento con tour guidato in barricaia e degustazione finale, e di Maso Grener di Pressano di Lavis, con visita del vigneto dove si producono Vigna Tratta Chardonnay e Sauvignon, racconto della storia dei masi e delle Colline Avisiane e degustazione di vini dell’azienda, tra cui la Riserva Vigna Tratta Chardonnay del 2013.

Borgo dei Posseri di Ala e Cantina Martinelli di Mezzocorona

C’è invece tempo solo domenica per accedere al percorso multisensoriale di Borgo dei Posseri di Ala, che permetterà di sorseggiare il vino direttamente tra le radure, i boschi e il maso che lo vedono nascere o per visitare la Cantina Martinelli di Mezzocorona, tra i locali storici, la zona di produzione e la barricaia del 1200.

Cavit e Cantine Ferrari 

Solo domenica anche per i due appuntamenti della zona Trento. In particolare, Cavit propone la visita della cantina vini Cavit e della cantina spumanti Altemasi, con degustazione finale in abbinata a prodotti gastronomici della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, mentre Cantine Ferrari presenta il proprio “Percorso del Bello e del Buono”: non solo la visita in cantina, quindi, ma anche alla cinquecentesca Villa Margon, dove sarà possibile degustare gli spumanti Ferrari accanto a stuzzichini della Locanda Margon e ammirare le sale che ospitarono l’imperatore Carlo V in occasione del Concilio di Trento.

Il pubblico di Cantine Aperte non è più mordi&fuggi e dunque non cerca di visitare il maggior numero di cantine in una giornata ma punta, piuttosto, all’approfondimento – commenta Valentina Togn, Presidente Movimento Turismo del Vino Trentino Alto Adige -. E non a caso sono sempre più le aziende che abbinano alla tradizionale visita in cantina svariati programmi di intrattenimento, orientati a far vivere agli ospiti la cantina a 360°, come dimostra il calendario di appuntamenti in programma quest’anno“.

L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo. Le entrate ad alcune cantine sono a pagamento e parte del ricavato viene devoluto in beneficenza all’Associazione Fibrosi Cistica.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here