Home Gare & Concorsi “Buon appetito… fiorellino”: il contest sui fiori commestibili

“Buon appetito… fiorellino”: il contest sui fiori commestibili

0
fiori commestibili

Buon appetito… fiorellino” è un contest inserito nel programma della prossima edizione di “Villa Ormond in Fiore”, coordinata e promossa dalla Fondazione Villa Ormond Events, che si è conquistata in questi anni un importante ruolo di promozione della città, proponendo per un’intera settimana momenti di intrattenimento e di divertimento con un unico filo conduttore: il fiore.

Il contest si propone di presentare i fiori valorizzandone l’aspetto gastronomico; si tratta dei fiori eduli, ovvero commestibili, usati comunemente fino al medioevo e poi caduti in disuso.

Esistono circa 50 specie differenti di fiori commestibili. Alcuni senza saperlo li consumiamo già, è il caso di carciofi, fiori di zucca, cavolfiori e zafferano.

Altri, invece, siamo più propensi ad immaginarli in un giardino o all’interno di un vaso piuttosto che nei nostri piatti. Dal punto di vista nutrizionale, i fiori eduli sono poverissimi di grassi e ricchi di sostanze nutritive come minerali, proteine e vitamine (A e C). In particolare le viole, i crisantemi e i garofani sono particolarmente ricchi di potassio.

I criteri di valutazione principali per i fiori commestibili riguardano le loro caratteristiche sensoriali, ossia l’aspetto, la forma, il colore e, soprattutto il sapore e l’aroma. Oggi stanno conoscendo una nuova stagione positiva e molte aziende del Ponente ligure stanno trasformando le produzioni in coltivazioni biologiche, rivolgendole al settore alimentare.

La cucina con i fiori, utilizzati come ingrediente principale della preparazione e non come semplice abbellimento della presentazione del piatto, è in continua crescita e arruola sempre nuovi appassionati.

Buon appetito… fiorellino

Per partecipare al contest è necessario condividere, una ricetta inedita che veda un fiore edule tra i suoi ingredienti principali, e non solo come decorazione. La ricetta può essere un antipasto, un primo, un secondo o un dessert. Ogni partecipante potrà inviare, entro il prossimo 31 gennaio, fino a un massimo di 3 ricette.

La selezione dei finalisti è in programma il 15 febbraio 2019. Una giuria di chef e giornalisti enogastronomici selezionerà le migliori 3 ricette postate che si sfideranno a Sanremo, in una prova dal vivo che si terrà nell’ambito della manifestazione Villa Ormond in fiore.

Per informazioni è possibile scrivere a stampa@edizionizem.com.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here