Home Notizie Attualità Birre Green’s vicine al personale sanitario che ha lottato contro il Covid

Birre Green’s vicine al personale sanitario che ha lottato contro il Covid

Con un brindisi finale Squillari, importatore delle birre belghe Green’s, accoglierà tutti i partecipanti di ‘…E sarà Buon Vento!’, la manifestazione che il 18 luglio porterà in mare medici e infermieri delle terapie intensive e sub intensive di Genova

Medici e infermieri, tutto il personale sanitario della terapia intensiva e sub intensiva sono eroi, grandi professionisti che, negandosi riposo, pause e pasti, nel periodo dell’emergenza Covid hanno strappato vite umane alla morte. Tutti noi vogliamo ringraziarli di quanto fatto e agli applausi dai balconi in pieno lockdown, ecco che adesso possiamo aggiungere qualcosa di più concreto, un momento di vera rigenerazione come solo il mare può dare.

‘…E sarà Buon Vento!’ (www.esarabuonvento.it) è il nome dell’iniziativa, nata in Liguria e allargatasi a macchia d’olio in tutta Italia, che offre al personale sanitario un’esperienza di navigazione a bordo di barche a vela o motore. Un giorno di mare, sole e vento capace di far dimenticare, ma anche semplicemente rendere più leggero il ricordo di quei giorni terribili.

Il 18 luglio Genova farà da ‘apripista’: 100 imbarcazioni di cui 80 a vela tra gli 8 e i 16 metri, 300 i sanitari che hanno aderito e in totale 500 le persone coinvolte comprendendo marinai, armatori e barche di assistenza in mare.

La base di partenza e arrivo sarà il porto di Fiera di Genova, da cui le imbarcazioni salperanno intorno alle ore 10.30 per farne rientro intorno alle ore 18.00.

All’arrivo in porto la giornata sarà celebrata con un brindisi finale offerto dalle enoteche Squillari (www.enotecasquillari.it) di Mirko Spuri ed Elvira Ackermann, da sempre vicini alla città di Genova e ai genovesi. I 500 ospiti potranno brindare con Pilsner Green’s (www.birrasenzaglutine.it) alla spina, importata dalla Squillari.

“Sono un appassionato di mare da sempre e non avrei mai potuto mancare a un appuntamento come quello organizzato da ‘…E sarà Buon Vento!’ – spiega Mirko Spuri. – Il mare è vita e dopo quanto successo ci sembra giusto ripartire proprio da qui!”.

“Vogliamo ringraziare come sappiamo meglio fare noi i medici e gli infermieri che si sono adoperati nelle terapie intensive e sub intensive, offrendo loro un frizzante calice di vino e una buona birra artigianale – dichiara Elvira Ackermann. – Un’iniziativa come ‘…E sarà

Buon Vento!’ merita di essere sostenuta e celebrata e noi abbiamo aderito con entusiasmo e con tutto il cuore”.

 

Le birre artigianali Green’s, in Italia dal 2011, sono prodotte in Belgio con acqua di sorgente, lieviti selezionati, luppoli pregiati, malti naturalmente senza glutine e malti d’orzo e frumento deglutinati. Garantiscono un contenuto di glutine ampiamente al di sotto della soglia consentita di 20 ppm stabilita dalla normativa europea. La gamma delle 9 birre Green’s, importate in esclusiva dalla Squillari, sono presenti sul prontuario dell’AIC (Associazione Italiana Celiachia) dal 2013.
Fondata a Genova nel 1946, in Squillari convivono storia, tradizione e innovazione grazie alla passione e alla competenza dei proprietari Mirko Spuri, il figlio Fabrizio ed Elvira Ackermann, che l’hanno rilevata nel 1999. Oltre all’attività di vendita al dettaglio attraverso quattro negozi a libero servizio (a Sampieradena, nella centrale via Malta, a Sestri Ponente e nell’ultimo inaugurato nel quartiere residenziale di Albaro) e alla realizzazione di strenne natalizie con pregiate specialità, da qualche anno Squillari ha affiancato l’attività di importazione in esclusiva per l’Italia di una selezione di prodotti esteri, tra cui lo Champagne Lombard, i vini alsaziani Bestheim, la Crema di Whiskey Brogans, la Sangria Peñasol, il Porto Messias, l’Assenzio Phil Bersley e le birre artigianali belghe Green’s. Nel 2013 è nata la Squillari Distribuzione con una forza vendita di 2 agenti per Genova e Savona e un’agente generale a capo di 5 agenti di zona per Liguria, Piemonte, Toscana e Lombardia.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su: