Home Attualità Al via la campagna di Ortofrutta Italia e Mipaaft sul consumo delle...

Al via la campagna di Ortofrutta Italia e Mipaaft sul consumo delle arance

0
Ortofrutta Italia

È partita su scala nazionale la campagna sul consumo delle arance di Ortofrutta Italia, l’Organizzazione Interprofessionale ortofrutticola italiana, che il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo ha deciso di patrocinare

L’iniziativa sarà portata avanti fino alla fine di marzo 2019 e sarà concentrata in migliaia di punti vendita su tutto il territorio italiano di tutte le maggiori catene della Distribuzione Moderna e nei negozi del Dettaglio specializzato e vedrà la partecipazione degli operatori grossisti dei principali mercati agroalimentari.
L’iniziativa prevede inoltre la presenza su tutto il territorio di locandine, rotair e altro materiale similare che richiamerà l’attenzione del consumatore alla stagionalità, alla territorialità e alla qualità, ma anche all’impegno comune della filiera ortofrutticola italiana e del ministero dell’Agricoltura, a favore del consumo di arance. La campagna promuoverà l’impegno dei produttori a commercializzare solo produzioni che rispetteranno un disciplinare di produzione condiviso in sede interprofessionale con l’obiettivo di innalzare i parametri qualitativi.

 

Ortofrutta Italia è l’unica Organizzazione interprofessionale riconosciuta a livello nazionale ed è costituita dalle maggiori Organizzazioni nazionali di rappresentanza suddivise in due raggruppamenti – Produzione agricola da un lato, commercio/distribuzione/industria dall’altro – che si rapportano con il criterio della pariteticità. È rappresentata così l’intera filiera ortofrutticola nazionale che confronta e porta a sintesi gli interessi di 390.000 aziende agricole singole o associate, 850 cooperative ortofrutticole, 260 Organizzazioni di produttori, 300 imprese commerciali, 700 grossisti, 40 aziende della distribuzione moderna e 160 industrie alimentari.
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here