Home StartUp Al Cesena Lab un incontro per parlare del futuro del cibo
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Al Cesena Lab un incontro per parlare del futuro del cibo

0
cesena lab

Si è tenuto lunedì 8 luglio al Cesenalab l’evento Let’s Talk about the Future of Food – Una Fireside Chat sull’innovazione e le tecnologie applicate al settore”.

L’evento, presenziato da startupper e operatori del settore, si è focalizzato principalmente sul futuro del comparto food e del ruolo rilevante delle tecnologie che in questo nuovo mercato trovano una nuova opportunità.

Il direttore di Startup Grind, Andrea Roberto Bifulco ha intervistato durante l’evento alcuni dei protagonisti di questo incontro tra food e tecnologia, le cui esperienze aprono un interessante porta su quello che potrà essere il futuro del comparto; a prendere la parola Giorgia Mainardi, Innovation Manager di Amadori, Giulia Silenzi, Manager di FoodTech Accelerator e Andrea Lippolis, CEO & Founder di Feat Food.

Giorgia Mainardi ha raccontato come un’azienda storica italiana come Amadori stia diventando parte di questo processo di innovazione. Amadori, infatti, sta guardando con molta attenzione all’operato delle startup e alle iniziative che suggeriscono idee per prodotti nuovi e innovativi, di cui uno presto sarà sugli scaffali della grande distribuzione

Giulia Silenzi ha parlato invece dell’interessante esperienza FoodTech Accelerator un hub internazionale che opera a Milano e che porta avanti un programma di crescita per startup del settore agrifood e retail.
FoodTech Accelerator attraverso un’operazione di scouting selezione 7 startup che accedono a un programma di 15 settimane di formazione durante il quale affiancati da professionisti, si prepareranno a consolidare il proprio modello di business, affrontare il mercato e gli investitori.
Dopo la prima edizione, in queste settimane si stanno reclutando i soggetti più interessanti per la seconda, che ha visto l’ingresso tra i partner dell’incubatore anche Birra Peroni.

Andre Lippolis ha invece raccontato la sua esperienza imprenditoriale, un vero caso di successo. Lippolis è infatti fondotore di Feat Food, un innovativo servizio di food delivery che consegna a pranzo e cena pasti equilibrati accompagnati da programmi di fitness e allenamento creati su misura.

Al termine dell’evento, i presenti hanno avuto la possibilità di discutere con il team di FoodTech Accellerator per confrontarsi e raccogliere consigli e suggerimenti.

5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here