Home Gare & Concorsi Ethical Food Design: la lista dei prodotti in finale
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Ethical Food Design: la lista dei prodotti in finale

0
Ethical Food Design

Sono 23 le aziende e 28 i prodotti in nomination per l’Ethical Food Design, il premio che intende promuovere l’etica tra le aziende del Food nato dall’incontro tra l’Associazione Culturale Plana – realtà milanese che da 40 anni opera con l’obiettivo di fornire al mondo industriale strumenti per far prevalere criteri etici nel pensare, concepire, produrre e scambiare beni e servizi – e Aida Partners, società di consulenza nella comunicazione dal forte posizionamento nei settori food e sostenibilità, e sponsorizzato da Emanuele Gnemmi Consulting.

Le premiazioni si terranno il 9 luglio alle 15.30 nella Sala Conferenze del Palazzo Reale di Milano e tra i finalisti compaiono prodotti e realtà aziendali che spaziano dall’alimentare in senso stretto all’Ho.re.ca, ciascuno dei quali, rispondendo alle intenzioni e ai criteri selettivi dell’award, con una particolare sensibilità ai temi dell’innovazione e della trasparenza, della sostenibilità e del riuso.

L’iniziativa si pone infatti l’obiettivo di contribuire alla costruzione di un futuro etico per il mondo del Food, valorizzando l’impegno delle aziende e gli attori del comparto alimentare che – per principi, servizi, filiere e produzioni di prodotti – hanno vocazione e attenzione all’etica.

Prodotti e aziende in nomination

I prodotti e i progetti selezionati rispondono a uno o più degli 11 criteri identificati dal Comitato Scientifico di Ethical Food Design: innovazione, salute e sicurezza, design di progetto, sostenibilità del processo, responsabilità sociale, attenzione alla cultura e al territorio, cruelty free, rispetto dell’identità e biodiversità, tracciabilità di filiera, riduzione dello spreco, riciclo e recupero, condivisione.

Sfoglia la gallery con i prodotti finalisti

Ecco i nomi dei finalisti del premio Ethical Food Design:

  • 32 Via dei Birrai con Bottiglia di Vetro con Caratteri Braille
  • Acetificio Mengazzoli con Bottiglia Prodotto Odette e Parpaccio – Aceto da grattuggiare
  • Agraria Riva del Garda – Cantina Frantoio dal 1926 con Linea di produzione olio extra vergine d’oliva
  • Agricoltura Capodarco Copoperativa Sociale con Xenia Vino Rosso Biologico
  • Alcenero con Yogurt con “Latte Fieno STG” Biologico
  • Benvolio con Olio di Semi di Lino Biologico 100% Italiano
  • Bonduelle con la linea di prodotti Be!Bio
  • Crucolo srl con Formaggio Crucolo Saporito
  • De Matteis Agroalimentare spa con Pastine Armando – Le Stelline, Metodo Zero Residui
  • Essenza Gelato con LESSenza
  • Ferrari Formaggi spa con la linea di prodotti Parmigiano Reggiano Prodotto di Montagna
  • Fileni Simar con Hamburger di Pollo Fileni Bio
  • Gruppo Fini spa con Lampomodoro, Passata di pomodoro dolce 100% Emilia
  • Industrie Celtex con Omnia Labor e Madre Natura
  • Intinifood con Farina di Tritordeum
  • Mareblu con la linea di prodotti Tonno Non Si Sgocciola
  • Oleificio Zucchi spa con Olio Extravergine di Oliva 100% Italia e Olio Extravergine di Oliva 100% EU
  • Opera MaGè – Vitruvio Cooperativa Sociale con Canestrello e Biscotto
  • Pappami srl con Piatto di Pane
  • Rosso di Mazara Imbrand con Message in the Bottle
  • Società agricola Pian Della Vetta con Mat ‘55
  • Syngenta con Vino Vale la Pena e Mais in Italy
  • Zini Prodotti Alimentari spa con Pennette al Farro Integrale Bio

L’evento di premiazione

La consegna dei premi, in programma per il 9 luglio, rappresenta il momento conclusivo di un percorso di coinvolgimento e sensibilizzazione delle realtà aziendali iniziato nei mesi scorsi e giunto a completamento in questi giorni con la valutazione e selezione delle candidature ad opera di una giuria di esperti coordinata dai designer Paolo Barichella (Presidente della Giuria) e Mauro Olivieri e da Gianna Paciello, Vicepresidente di Aida Partners. Il comitato selettivo è composto inoltre dal designer Marco Pietrosante, dal Restaurant Management Consultant Emanuele Gnemmi, dal food designer Francesco Subioli , dalla giornalista Food Marina Bellati, dalla designer della comunicazione Ilaria Legato e dall’imprenditore Paolo Mamo.

L’evento avrà luogo nella splendida cornice della Sala Conferenze di Palazzo Reale a Milano e vedrà la giuria assegnare quattro Menzioni d’Onore e cinque premi l’Opera Multipla realizzata dall’architetto, designer e artista Ugo La Pietra – mentre un riconoscimento aggiuntivo sarà consegnato dal direttore di MarkUp Cristina Lazzati. In occasione della premiazione verrà infine allestita un’esposizione dedicata ai prodotti in nomination e vincitori.

Per consultare il regolamento di Ethical Food Design clicca qui

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here