Home Lifestyle Sublime: il progetto che “disegna” le ricette dei grandi chef

Sublime: il progetto che “disegna” le ricette dei grandi chef

0
sublime

Che la cucina sia un’arte e che anche un impiattamento può essere un capolavoro lo sappiamo benissimo, ma arte e cucina si incontrano ancora più da vicino grazie al progetto Sublime – Ricette in Cibografica, un nuovo modo tra i tanti che oggi conosciamo di parlare di cucina.
L’idea nasce da Lorenza Negri e Caterina Pinto, due designers milanesi fondatrici dell’agenzia Boombang Design; un giorno, ascoltando da uno chef la storia di come era nato il piatto che stava creando è arrivato il lampo di genio: trovare un modo alternativo, un nuovo linguaggio per raccontare una ricetta.
Da quel giorno hanno iniziato a farsi raccontare dagli chef del capoluogo lombardo le proprie creazioni, scegliendoli in modo tutt’altro che casuale: ognuno di loro, infatti, deve “nominare” un collega e coinvolgerlo nel progetto Sublime.
Dalle storie raccolte nascono delle bellissime illustrazioni (alcune delle quali già pubblicate in anteprima sul blog del progetto Sublime in attesa della mostra di fine progetto) capaci di raccontare oltre che la ricetta in sé tantissime suggestioni che riguardano chi le realizza. L’obiettivo di queste “Cibografiche”, infine, come dichiarano le due autrici è quella di realizzare una  “mappa del gusto” della città, che sia anche un racconto non convenzionale.
Ad oggi la lista degli chef che hanno deciso di farsi coinvolgere è abbastanza lunga; tra loro ci sono, ad esempio, Claudio Sadler, Daniel Canzian, Luca Catalfamo e Hide Matsumoto.
Ma Sublime è ancora un work in progress, per cui presto ne vedremo ancora delle belle in attesa che l’incntro arte-cucina trovi il suo definitivo compimento grazie alla mostra finale dove si potranno ammirare tutte le creazioni delle due ideatrici

Cervello on fire di Chef Luca Catalfamo
Sgombro Marinato Confit alle Spezie Colombo
Sgombro Marinato Confit alle Spezie Colombo di Chef Hide Matsumoto
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here