Home Articoli Eventi Merano WineFestival Premiati i migliori enologi selezionati da Helmut Köcher all’Anteprima del Merano WineFestival

Premiati i migliori enologi selezionati da Helmut Köcher all’Anteprima del Merano WineFestival

A Naturate et Purae, l’anteprima Merano WineFestival 2021, sono stati premiati i migliori enologi selezionati dal Patron Helmut Köcher; è stata anche l'occasione per celebrare i vini campani con Campania Felix.

A Naturate et Purae, l’anteprima Merano WineFestival 2021, sono stati premiati i migliori enologi selezionati dal Patron Helmut Köcher; è stata anche l’occasione per celebrare i vini campani con Campania Felix.

La premiazione cult Oenologist ha avuto come protagonisti sette enologi che si sono distinti per la loro alta professionalità negli ultimi dieci e vent’anni. Location dell’avvenimento è stato l’edificio del Kurhaus a Merano: la sala grande del Kursaal. Così l’evento si è svolto in apertura di Naturae et Purae, Anteprima del Merano WineFestival, appuntamento annuale che a novembre presenta l’eccellenza dei vini e della gastronomia mondiale.

Una grande soddisfazione” commenta con queste parole Helmuth Köcher, patron del Merano WineFestival e organizzatore del premio. “Sono molto soddisfatto dei magnifici sette: Franco Bernabei, Matteo Bernabei, Nicola Biasi, Roberto Cipresso, Nicolò d’Afflitto, Mariano Murru, Vicenzo Mercurio. Sono enologi cult che per passione e dedizione sono diventati gli autori dell’eccellenza dei vini a livello nazionale e internazionale. Ognuno con una propria visione che lascia un’impronta nel settore italiano”.

Helmuth Köcher

Appuntamento dunque a novembre con il Merano WineFestival, kermesse che a causa del covid era stata rinviata per ben due volte e che ora sulla scorta del lavoro già fatto e condiviso con aziende, consorzi e istituzioni, ha già fatto partire il conto alla rovescia per il 5-9 novembre 2021.

Durante l’Anteprima poi si è svolta un’importante novità, con uno spazio interamente dedicato alla Campania. 25 le aziende selezionate con il bando dell’assessorato regionale, e la Camera di Commercio di Caserta che consolida la sua presenza degli ultimi anni a sostegno del territorio vitivinicolo a gastronomico. Una particolare menzione per i 5 consorzi di Tutela dei Vini della Campania: Sanniodop, Vitica Caserta, Vusuviodop, Salernum Vites, Vini d’Irpinia, insieme rappresentano una proposta vitivinicola di straordinaria varietà che pongono la Campania tra i territori di grande attrazione e qualità nazionale ed internazionale.

Un tessuto di piccole e medie imprese in grado di poter sviluppare e presentare un insieme di vitigni unici per storia e tipicità e a Merano una piccola selezione di aziende ha offerto l’occasione di degustare in presenza e conoscere a fondo la vitivinicoltura del territorio della Campania Felix. Regina come sempre la mozzarella di bufala campana, con la presenza del Consorzio di Tutela a garanzia di un’azione di promozione all’insegna del gusto e della bontà certificata del prodotto”, ha concluso il Patron.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: