Home Salute Pranzo e feste in ufficio: l’obesità è in agguato
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Pranzo e feste in ufficio: l’obesità è in agguato

0
ufficio

Uno studio  condotto dalla “Division of Nutrition, Physical Activity and Obesity” dello “US Centre for Disease Control and Prevention” su 5.000 americani dimostrerebbe che si ingrassa soprattutto negli ambienti di lavoro, dove i pasti pronti consegnati a domicilio, gli spuntini e le feste in cui viene offerto cibo gratuitamente sono i principali elementi da tenere sotto controllo.
Secondo gli studiosi del Centro, proprio nei luoghi di lavoro si assumerebbero mediamente 1.300 calorie a settimana, oltre quelle che provengono dalla regolare alimentazione quotidiana, ovvero dai pasti standard.
Ma cosa spingerebbe a mangiare di più? Due le cause individuate dai ricercatori: il tipo di referenze proposte dai distributori automatici – e qui si torna al cosiddetto junk food – e tutte quelle stuzzicherie portate dagli stessi lavoratori in occasione di festeggiamenti, quali compleanni e anniversari. Essendo quest’ultimo cibo gratuito, invoglierebbe i colleghi a strafare e, di conseguenza, ad assumere una gran quantità di calorie in più.
Non potendo far pagare ai colleghi il buffet del proprio compleanno, la soluzione potrebbe essere il divieto di festeggiamenti nei luoghi di lavoro, mentre per i distributori automatici la storia è sempre la stessa: eliminare tutte le referenze iper e sostituirle con prodotti salutari, a basso contenuto calorico. Ma una festa senza dolci e bollicine, che festa sarebbe?

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here