Home Eventi Molini Pivetti: un webinar per la Giornata della Terra

Molini Pivetti: un webinar per la Giornata della Terra

Un'eco-piattaforma dedicata ospiterà il 22 aprile nella Giornata della Terra la tavola rotonda organizzata da Molini Pivetti sull’effetto serra

Molini Pivetti: un webinar per la Giornata della Terra

È stata pensata proprio come un edificio ecosostenibile la nuova piattaforma digitale che il 22 aprile, Giornata della Terra 2021, ospiterà la tavola rotonda organizzata da Molini Pivetti sull’effetto serra, dal titolo «Facciamo rinascere il pianeta. Il nostro impegno per il futuro». Per l’evento, che prenderà il via alle 10 e sarà ad ingresso gratuito, l’azienda ferrarese ha voluto relatori d’eccezione, con esperienze e competenze diverse, spesso complementari. Perché la salvaguardia dell’ambiente si muove attraverso molte voci e poliedriche azioni, conoscendo, imparando, condividendo.

Tra gli ospiti spicca l’autorevolezza del professor Paolo De Castro, economista, agronomo e accademico italiano, parlamentare europeo e primo Vice-Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale, coordinatore S&D Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo. A lui si affiancano la freschezza, la grinta, la convinzione e la determinazione di Federica Gasbarro, attivista per l’ambiente, unica italiana che ha rappresentato i giovani del proprio paese al vertice per il Clima delle Nazioni Unite, Scrittrice e parte di Fridays for Future, il movimento nato dalla caparbietà della giovanissima Greta Thunberg. E l’esperienza di Tessa Gelisio, noto volto televisivo, blogger e ambientalista, che sia nelle trasmissioni, da Pianeta mare a Sereno variabile e Cotto e mangiato, sia nei post del suo blog ecocentrica.it, veicola la necessità di un atteggiamento ecofriendly a partire dalle piccole scelte quotidiane.

“Abbiamo ritenuto – sottolinea Gianluca Pivetti, titolare di Molini Pivetti che in occasione della Giornata della Terra fosse importante ribadire il nostro impegno. Abbiamo voluto farlo coinvolgendo voci autorevoli, che possano aiutare a comprendere quanto sia necessario, da parte di tutti, un cambio di passo. Produrre e preservare sono le nostre parole d’ordine, sono i semi che quotidianamente coltiviamo con l’obiettivo di raccogliere frutti sempre più sani e maturi. Ci muoviamo con una filiera controllata e verifiche costanti sull’emissione di CO2, con la semina di grani selezionati, affianchiamo gli agricoltori con formazioni specifiche, pratiche agronomiche a basso impatto e una consapevolezza ambientale diffusa in azienda a tutti i livelli. Per noi è questo il metodo che crea valore e può fare la differenza. Stiamo creando una rete di partner che, come noi, credano in un futuro ecofriendly, e che assieme a noi lavorino per realizzarlo. Nell’importante appuntamento del 22 aprile racconteremo anche questo.”

“Dopo il primo incontro che abbiamo organizzato a novembre scorso sulla Sostenibilità alimentare, questa volta abbiamo voluto porre l’accento sulla CO2 – aggiunge Tonia Sorrentino, marketing manager di Molini Pivetti L’eccesso di emissioni in atmosfera non provoca solo lo scioglimento dei ghiacciai o il buco nell’ozono: ha ricadute dirette sull’economia di casa nostra, sull’agricoltura, sulla salute del nostro ambiente, ogni giorno. Un impegno serio in questa direzione non è più rinviabile. Ecco perché abbiamo voluto coinvolgere alcuni relatori di primo piano, che ci possano affiancare in questo percorso, aiutandoci a ridisegnare il nostro presente e il nostro futuro”.

Alle voci di Paolo De Castro, Federica Gasbarro, Tessa Gelisio si aggiungono quelle degli altri, autorevoli, relatori: Giovanni Dinelli, professore del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari dell’Università di Bologna ed Eva Alessi, responsabile Progetti di Sostenibilità per WWF Italia. A fare gli onori di casa sarà Alessandro Zucchi, responsabile Progetti di Filiera per Molini Pivetti e a moderare l’evento ci sarà il direttore commerciale dell’azienda Gabriele Maggiali.

Entrare nel mondo Pivetti Sostenibile e seguire la tavola rotonda del 22 aprile è semplicissimo e totalmente gratuito: basta registrarsi sulla nuova eco-piattaforma.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: