Home Alberghi Il Grand Hotel Villa Serbelloni trionfa al Travel+Leisure World’s Best Awards
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Il Grand Hotel Villa Serbelloni trionfa al Travel+Leisure World’s Best Awards

0
Grand Hotel Villa Serbelloni

Il Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio trionfa nel Travel+Leisure World’s Best Awards 2019.
Premiato come primo Resort in Italia e come terzo in Europa, il Grand Hotel Villa Serbelloni, che si affaccia sullo specchio scintillante del lago di Como, conferma così il suo straordinario fascino senza tempo.

Con 150 anni di storia, il Grand Hotel è un luogo magico, dove si respira un’atmosfera d’altri tempi, immersi in una villa che offre uno dei panorami più belli d’Italia. Meta storica di viaggiatori blasonati, Reali, personaggi politici o cinematografici.

Cinque stelle lusso, un ristorante stellato Michelin, il Mistral, che detiene la stella da 14 anni e che è guidato dal padre italiano della cucina molecolare Ettore Bocchia, e, infine, una beauty farm interna, accrescono la meraviglia del Grand Hotel, che sorge su un promontorio che si spinge verso il centro del lago, coronato da verdi montagne e circondato da splendidi giardini all’italiana.
Al suo interno, gli affreschi e i dipinti di scene mitologiche sulle pareti catturano lo sguardo dell’ospite, così come i soffitti a cassettoni affrescati, le tappezzerie d’epoca, i lampadari in cristallo di Murano.
La solennità degli scaloni di marmo toglie il fiato, così come la salle à manger, un Salone Reale, illuminato da lampadari in bronzo e cristallo, la cui imponenza viene amplificata dalle specchiere.

Grand Hotel Villa Serbelloni

La riconosciuta eccellenza del Grand Hotel Villa Serbelloni di Bellagio lo ha portato ad aggiudicarsi la 43° posizione a livello mondiale. La cerimonia di premiazione ha avuto luogo a New York City, presso il Paradise Club all’interno del Times Square EDITION. La premiazione, immortalata dal rinomato fotografo Pepe Botella, ha visto tra i protagonisti Jacqueline Gifford e Jay Meyer, rispettivamente editor in chief e publisher di Travel+Leisure, oltre ad alcune delle più alte figure dell’Hospitality internazionale

A ritirare il prestigioso premio per Villa Serbelloni c’era Jan Bucher, figlio degli attuali proprietari e futuro CEO, che insieme ai suoi fratelli rappresenta la quarta generazione alla guida del Grand Hotel: “Ho trascorso gli ultimi 6 anni a lavorare nei più importanti Luxury Hotels del mondo, per imparare dai migliori e mettere questa esperienza al servizio del Grand Hotel Villa Serbelloni, che è anche casa della mia famiglia da ben 101 anni. Questo è il mio primo anno a Bellagio e come inizio non potevo desiderare di meglio”.
Gianfranco Bucher, Amministratore Delegato e padre di Jan, aggiunge: “Le luxury destinations sono in aumento, il cliente diventa sempre più esigente, le catene alberghiere si espandono sempre di più con nuove acquisizioni: tenendo queste cose in mente, si può capire la nostra gioia dal momento che siamo una struttura indipendente, lavoriamo duramente e con passione per mantenere uno standard alto e mettere in evidenza ciò che rende unica questa Villa risalente al 1872”
Antonio Calzolaro, General Manager della struttura, svela la ricetta segreta del successo: “Oltre alla posizione unica e alla storicità, la forza di questo Grand Hotel sta nel suo staff: crediamo che i dipendenti, per far stare bene gli ospiti, debbano per primi stare bene loro nello svolgere il proprio lavoro. In questo settore c’è molto turnover, noi preferiamo fidelizzare chi lavora con noi, anche perché è bello quando un ospite torna a distanza di anni e trova un volto amico che conosce già i suoi gusti e le sue preferenze: questo Hotel non a caso è guidato da una famiglia e ci piace pensare che chi ci visita possa sentirsi in un ambiente di lusso con tutti i comfort e contemporaneamente a suo agio come se fosse in un contesto familiare”.

Grand Hotel Villa Serbelloni

5/5 (2)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here