Home Eventi & Fiere Gnam! A Roma il Festival Europeo del Cibo di Strada
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Gnam! A Roma il Festival Europeo del Cibo di Strada

0
Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada

Inizia oggi Gnam!, il Festival Europeo del Cibo di Strada in programma a Roma, a Parco Schuster. Ed arriva con tutta la potenza del gusto che porta con sé dai quattro angoli del mondo. E così, al fianco della mozzarella di bufala si potrà trovare  la ‘strazzata’ della Basilicata o la sfincia di San Giuseppe dalla Sicilia.

Fino al 20 maggio la manifestazione, la cui prima edizione è del 2014, darà l’opportunità di degustare prodotti tipici regionali introvabili e chicche provenienti dall’altra parte del globo. Una quattro giorni in cui sarà presente il meglio dello street food mondiale con una accurata selezione di tutti gli espositori che si avvalgono di prodotti a chilometro zero.

Specialità regionali riunite a Roma per Gnam!

La Basilicata sarà rappresentata dalla sua focaccia tipica, la strazzata, una focaccia rustica originaria della zona di Avigliano (il nome deriva dal gesto di romperla con le mani). La strazzata è farcita, generalmente, con provolone e prosciutto crudo, ma anche con frittata e peperoni, porchetta, mortadella o creme dolci. Dalla Sicilia arrivano i famosi pane ca’ meusa, le stigghiole realizzate con le budella di agnello, i cannoli, preparati con la ricotta fresca, le arancine di vario tipo, la sfincia di San Giuseppe (frittella fatta con patate, farina, zucchero, lievito di birra, semi di anice, succo d’arancia, scorza di limone e acqua, a cui si può aggiungere un bicchierino di marsala, fritta in immersione in olio bollente, e quindi cosparsa di zucchero e cannella). Eccellenza pugliese sono le bombette della Valle d’Itria, un involtino di carne, con all’interno un formaggio canestrato tipico di quest’area. Il carciofo alla giudia sarà, infine, l’omaggio gastronomico dedicato alla rassegna, che si svolge a Roma.

Prevista anche un’area internazionale. La novità è il Bbq americano, grazie al quale si assaggeranno i tagli di carne, marinati con una miscela di spezie segrete e cotti con il legno giusto, per conferire il gusto del vero barbecue made in Usa. Nell’isola internazionale, inoltre, saranno presenti specialità messicane, come tacos e burritos; dalla Spagna arriveranno, invece, paella e tapas, cotte in due gigantesche padelle e innaffiate di sangria o tinto de verano. Si continua tra le spade infilzate di carni per l’asado argentino, con un nuovo stand tipico che propone l’antica cottura in verticale; dal Venezuela si potranno assaggiare i churros e le arepas.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (4)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here