Home Notizie Attualità È arrivato il Green Pass. Come funziona la Certificazione Verde per muoversi...

È arrivato il Green Pass. Come funziona la Certificazione Verde per muoversi in Europa

È arrivato il Green Pass, la Certificazione Verde che facilita l'accesso a eventi e strutture e gli spostamenti in Europa. Ecco come funziona.

È stato firmato e diffuso nella giornata di ieri il nuovo DPCM che regola finalmente l’utilizzo del Green Pass, la Certificazione Verde in formato digitale e stampabile che faciliterà l’accesso a eventi pubblici, residenze sanitarie assistenziali, e sarà inoltre utile per spostarsi in zone arancioni o rosse e in tutti i Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen dal 1° luglio.

Era stato annunciato settimane fa, ora passato al vaglio del Governo, il Green Pass diventa realtà. La piattaforma per richiedere la certificazione dgc.gov.it è già attiva, ma come si ottiene e che cos’è il Green Pass?

Che cos’è il Green Pass

La “Certificazione Verde COVID-19“, recita il DPCM, è una certificazione che comprova lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2, lo stato di avvenuta guarigione dall’infezione SARS-CoV-2, o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido risultato negativo.

La Certificazione è dotata di un codice QR con una firma digitale del Ministero della Salute che ne impedisce la falsificazione e si ottiene del tutto gratuitamente.

Esempio di Green Pass in formato elettronico
Esempio di Green Pass in formato cartaceo

Chi può ottenere la Certificazione verde

Per ottenere la Certificazione basta trovarsi in uno dei seguenti casi:

  • Avere effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni;
  • aver completato il ciclo vaccinale;
  • essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti;
  • essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti.

L’emissione della Certificazione viene notificata via email o sms e da quel momento sarà possibile scaricarla tramite le piattaforme dedicate: dgc.gov.it, oppure su fascicolosanitario.sanita.finanze.it o scaricando l’App Immuni. Per renderne più semplice l’ottenimento anche da parte di chi non abbia dimestichezza con il web, sarà possibile rivolgersi al proprio medico di medicina generale, al pediatra o al farmacista che potranno stampare il Certificato Verde tramite la Tessera Sanitaria.

Green Pass – Versione cartacea

A cosa serve la Certificazione

In Italia, la Certificazione può essere utilizzata per partecipare a eventi pubblici, spostarsi in zone “arancioni” o “rosse”, accedere a residenze sanitarie assistenziali e altre strutture simili.

Dal 1° luglio poi la Certificazione Verde fungerà da “EU digital COVID certificate“, diventando quindi un vero e proprio passaporto vaccinale per spostarsi all’interno dell’Unione Europea.

Per quanto tempo è valida la Certificazione

La validità della Certificazione varia a seconda della motivazione del suo rilascio.

Nel caso di prima dose di vaccino (per quelli che ne richiedono due), la Certificazione sarà rilasciata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità fino alla dose successiva.

In caso di seconda dose del vaccino o di vaccino a dose unica, la Certificazione viene generata entro un paio di giorni e ha validità di 270 giorni (circa 9 mesi) dalla data di vaccinazione.

Con un tampone negativo, la Certificazione ha validità di 48 ore dall’ora del prelievo.

Mentre nei casi di guarigione da COVID-19, la Certificazione viene generata entro il giorno seguente con validità per 180 giorni (circa 6 mesi).

Chi ha effettuato la vaccinazione (prima o seconda dose) prima del 17 giugno si vedrà recapitare una email o sms nei prossimi giorni e comunque entro il 28 giugno. La piattaforma sarà poi progressivamente allineata con le nuove vaccinazioni e costantemente aggiornata.

Inoltre, sul sito si legge che “Per un periodo transitorio, fino al 30 giugno 2021, le documentazioni rilasciate dalle Asl, laboratori, medici e farmacie attestanti l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dall’infezione o l’esito negativo di un test molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore antecedenti avranno la stessa validità della Certificazione verde COVID-19 – EU digital COVID certificate“.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    5/5 (7)

    Lascia una valutazione

    Condividi su: