Home Alcolici World Restaurant Awards: Ron Zacapa partner ufficiale. Due italiani sul podio
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

World Restaurant Awards: Ron Zacapa partner ufficiale. Due italiani sul podio

0
Ron Zacapa - The World Restaurant Awards 2019

Tra i partner ufficiali dei World Restaurant Awards 2019 anche Ron Zacapa, il pregiato rum guatemalteco.

I World Restaurant Awards si sono svolti a Parigi lunedì 18 febbraio, una manifestazione del tutto nuova nel campo enogastronomico, che si propone di premiare  l’eccellenza, la genuinità, la diversità e la ricchezza culturale del mondo della ristorazione. Tra gli ideatori e a capo della giuria c’è Andrea Petrini, food writer, broadcaster e creatore di tour gastronomici che coinvolgono i più grandi chef al mondo.

I premi assegnati all’Italia: Riccardo Camanini e Lara Gilmore

Molte le categorie di gara e i partecipanti italiani, fra cui Gianluca Gorini, che proverà ad imporsi nella categoria “Arrival of the Year”, Alessandro Miocchi del Retro Bottega di Roma che tenterà di aggiudicarsi il premio per i ristoranti “No Reservation”, o ancora Alessandro Roscioli che gareggerà per strappare l’ambito premio per il miglior “Red Wine Serving Restaurant” e Enrico Vignoli nella categoria “Event of the Year”.

Fra di loro, due le realtà italiane sul podio.

Riccardo Camanini del Lido84

Riccardo Camanini del Lido84 di Gardone Riviera, per la sua Cacio e pepe cotta in vescica di maiale, piatto iconico nel menù del suo locale aperto dal 2015 sul Lago di Garda.

E poi Lara Gilmore, nominata per il suo impegno con i Refettori, e premiata per Food for Soul, un progetto che era già stato avviato durante Expo 2015 con l’utilizzo di scarti per donare pasti a chi ne ha bisogno. Un format che è stato replicato in giro per il mondo, da Rio de Janeiro a Londra, da Parigi a Napoli.

Chef internazionali in giuria

Personalità italiane anche nella giuria, equamente divisa tra uomini e donne, composta da alcune delle autorità più famose del panorama gastronomico mondiale, tra chef di recente e consolidata fama, food writer e professionisti del settore. Tra gli chef spicca Massimo Bottura assieme a colleghi del calibro di Elena Arzak, Alex Atala, David Chang, Hélène Darroze, Daniel Humm, Dan Barber, René Redzepi, Ana Roš, Yotam Ottolenghi e Clare Smyth.

Nel panel di esperti figurano anche Anna Morelli, direttrice di Cook_inc. (migliore rivista food al mondo 2018), Martina Liverani, fondatrice di Dispensa, e ancora Laura Lazzaroni, Marco Bolasco e Lorenza Fumelli.

“Sia che si tratti di cibo, o che si tratti di rum, siamo tutti concentrati sulle peculiarità del gusto” – Lorena Vasquez

Nel corso dell’evento di benvenuto Zacapa, all’hotel Malro di Parigi, gli ospiti hanno potuto degustare gli squisiti cocktail Zacapa Old Fashioned e gli assaggi curati da Denny Imbroisi, capocuoco dell’hotel Malro.

Lorena Vasquez, Master Blender Zacapa, ha dichiarato: “Vedo un chiaro parallelismo tra ciò che facciamo noi, in Guatemala, per produrre il rum Zacapa e ciò che creano i migliori chef nei migliori ristoranti del mondo: ecco perché la partnership di Zacapa è perfetta per i World Restaurant Awards. Si tratta di ricercare il tempo, avere la pazienza e le abilità per far esprimere al meglio tutta la complessità dei sapori. Sia che si tratti di cibo, o che si tratti di rum, siamo tutti concentrati sulle peculiarità del gusto, dei profumi, permettendo ai sapori di parlare da sé”.

I vincitori

Per i BIG PLATES

Atmosfera

Vespertine, Los Angeles (USA)

Enduring Classic (ristorante di successo da almeno 50 anni)

La Mere Brazier, Lione (Francia)

Collaborazione dell’anno (tra chef e produttore)

Paradiso X Gortnanain, Cork (Irlanda)

Novità dell’anno

Inua, Tokyo (Giappone)

Evento dell’anno

Refugee Food Festival, Parigi (Francia)

Ethical Thinking

Refettorio, Food for Soul (Italia)

House Special

Lido84, Gardone Riviera (Italia)

No Reservations Required

Mocotò, San Paolo (Brasile)

Forward Drinking

Mugaritz, San Sebastian (Spagna)

Original Thinking

Le Clarence, Parigi (Francia)

Off Map Destination

Wolfgat, Paternoster (Sudafrica)

Per gli SMALL PLATES

Red Wine Serving Restaurant

Noble Rot, Londra (UK)

Tatoo-free chef

Alain Ducasse, Parigi (Francia)

Tweezer-free kitchen

Bo.Lan, Bangkok (Thailandia)

Account Instagram dell’anno

Alain Passard, Parigi (Francia)

Trolley of the year

Ballymaloe House, Cork (Irlanda)

Long-form Journalism

Lisa Abend, The Fool Circus (Fool Magazine, Svezia)

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here