Home Prodotti Vino & Spumante Vino Alleanza Cooperative soddisfatta dell’ampliamento sgravi contributivi alle aziende del comparto

Vino Alleanza Cooperative soddisfatta dell’ampliamento sgravi contributivi alle aziende del comparto

Approvato al Senato un emendamento al Dl Agosto sostenuto dalla cooperazione che estende anche alle imprese e cooperative del vino la misura della decontribuzione prevista per le filiere in crisi.

Vino Alleanza Cooperative soddisfatta dell'ampliamento sgravi contributivi alle aziende del comparto

“Piena soddisfazione” viene espressa da Alleanza Cooperative Agroalimentari per l’approvazione da parte del Senato di un emendamento al DL Agosto, che include anche le aziende vitivinicole tra i beneficiari dell’esonero  straordinario dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali. 

Si tratta di un emendamento sostenuto dalla cooperazione – spiega Luca Rigotti, Coordinatore Vitivinicolo dell’Alleanza Cooperative Agroalimentari che va a modificare gli articoli 222 e 223 del decreto ‘Rilancio’, nel quale erano indicati i soggetti beneficiari della decontribuzione, individuati tra le filiere maggiormente in crisi. Avevamo già infatti espresso tutte le nostre perplessità rispetto all’esclusione della maggior parte delle cooperative vitivinicole di conferimento dalla misura degli sgravi previdenziali, sollecitando pertanto governo e parlamento ad operare una revisione e un ampliamento della lista dei codici Ateco che individuavano i destinatari della misura”.

L’inserimento delle aziende vitivinicole tra i beneficiari dell’esonero è una misura il cui onere è stimato in 51,8 milioni di euro, ossia buona parte dei 60 milioni disponibili, quali residuo dei fondi non spesi nell’ambito delle precedenti misure stanziate per il comparto vitivinicolo. 

Ha così trovato soluzione – conclude Rigotti – il problema dell’impiego delle risorse residue che non erano state spese per il comparto, una soluzione che accogliamo con favore perché è una misura che di fatto destina le risorse finanziarie alle imprese produttrici”. 

Affinché il provvedimento diventi effettivo, occorrerà attendere che il DL Agosto venga definitivamente approvato dalla Camera dei Deputati.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
 

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Condividi su: