Home Aziende Un autunno ricco di novità per Oleificio Zucchi
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Un autunno ricco di novità per Oleificio Zucchi

0
oleificio zucchi

Oleificio Zucchi, storica azienda cremonese produttrice di oli da oliva e da semi, continua il suo percorso per la diffusione di una cultura dell’olio che coniughi rispetto per l’ambiente e le persone, gusto e benessere, e lancia un’importante campagna di affissioni che coinvolgerà Lombardia, Toscana e Veneto dal 16 al 29 settembre.

La campagna, pianificata in tutti i capoluoghi di provincia, prevede una creatività che racconta tutto l’impegno di Zucchi per la trasparenza e la sostenibilità: protagonista assoluto sarà infatti il fiore all’occhiello dell’azienda, l’Olio Extravergine d’Oliva 100% Italiano Sostenibile, il primo proveniente da una filiera tracciata e certificata sostenibile – che segue cioè una produzione limpida, controllata in ogni suo passaggio, e rispettosa dell’ambiente e delle persone.

Formati ad alto impatto si affiancheranno ad affissioni di medio formato e di arredo urbano (pensiline, fermate bus, ingresso metro, mustreet), in una campagna outdoor che coinvolgerà a 360° le città interessate.

“Con questa campagna abbiamo voluto ribadire l’importanza di una filiera tracciata e certificata sostenibile: è fondamentale che i consumatori siano sempre più consapevoli e scelgano prodotti buoni, sani e rispettosi oltre che dell’ambiente, anche del lavoro che porta alla sua creazione”, commenta Alessia Zucchi, AD di Oleificio Zucchi. “Il nostro EVO 100% Italiano Sostenibile è un esempio virtuoso di progetto di controllo della filiera che il mercato sta premiando. Per questo ci teniamo a farlo conoscere anche attraverso un’iniziativa ad alto impatto come questa”.

La campagna, dal claim “Il sostenibile gusto della natura”, è stata sviluppata dall’agenzia creativa milanese The Big Now.

 

Oleificio Zucchi eletta tra le “Imprese Vincenti”, il programma di Intesa Sanpaolo che valorizza le eccellenze imprenditoriali

Oleificio Zucchi è tra le aziende vincitrici di “Imprese Vincenti”, il programma di Intesa Sanpaolo che valorizza gli esempi di eccellenza imprenditoriale e del Made in Italy.
Al Teatro Franco Parenti di Milano, l’azienda cremonese è stata riconosciuta nella categoria “food & beverage” come uno dei 120 esempi virtuosi di imprenditorialità in Italia, spiccando tra oltre 1.800 candidati.

Le “imprese vincenti” delle tre categorie in gara (industria e servizi, food & beverage, moda e design), che rappresentano l’1,5% del PIL italiano, sono aziende che hanno saputo creare un modello di business vincente in Italia e all’estero grazie a strategie di internazionalizzazione, innovazione, valorizzazione delle competenze e dei talenti delle persone.

A premiare Oleificio Zucchi sono stati i valori di etica, qualità e sicurezza che da sempre guidano le sue scelte strategiche, ma soprattutto l’attenzione alla sostenibilità che ha caratterizzato tutta la sua crescita imprenditoriale: dal 2005 redige annualmente un dettagliato Bilancio di Sostenibilità, ed è arrivata nel 2017 alla creazione della Certificazione di Sostenibilità con CSQA, che dona valore al patrimonio olivicolo italiano e a tutta la sua filiera, tracciabile in ogni suo punto.
A questo si sono affiancati, nel corso degli anni, grandi investimenti in ricerca e sviluppo, in particolare nell’innovazione tecnologica e nel potenziamento macchinari delle linee produttive, per garantire oli da olive e da semi qualitativamente sempre più elevati e all’avanguardia. A tutto questo si aggiunge la crescente affermazione a livello internazionale.

“Essere riconosciuti come una delle eccellenze dell’imprenditorialità italiana è per noi un grande onore, e segnale che l’impegno e la passione che caratterizzano il nostro fare azienda riescono a raggiungere consumatori e stakeholder italiani e stranieri”, commenta Alessia Zucchi “Abbiamo iniziato per primi a lavorare sulla strada della sostenibilità e della tracciabilità all’origine dei prodotti, creando un disciplinare di oltre 150 requisiti da rispettare, e continueremo a lavorare in questa direzione, investendo nell’innovazione, per affermarci sempre più come punto di riferimento del settore olivicolo e promuovere una produzione attenta e trasparente.”

Intesa San Paolo, assieme ai partner Bain & Company, ELITE e Gambero Rosso, offrirà alle vincitrici supporto allo sviluppo, advisory sul posizionamento strategico, confronto con best practice internazionali e corsi di formazione e workshop.

 

Oleificio Zucchi sarà sponsor della Vanoli Basket Cremona per la stagione 2019/2020

Oleificio Zucchi sottolinea ancora una volta l’impegno e l’attenzione per le realtà del proprio territorio, in particolar modo per quelle sportive, di cui da sempre condivide i valori: l’azienda annuncia, per la stagione 2019/2020, il sostegno al team di pallacanestro Vanoli Basket Cremona, orgoglio del cremonese e una delle migliori squadre in campo nello scorso Campionato Italiano Lega Basket Serie A.

Il campo cittadino del PalaRadi vedrà dunque fianco a fianco le due eccellenze cremonesi. Da un lato Vanoli Basket Cremona, che nella scorsa stagione sotto la guida di Meo Sacchetti si è aggiudicata la Coppa Italia ed è arrivata seconda in Campionato; dall’altro lato Oleificio Zucchi, che per primo ha proposto la gamma di oli extra vergine di oliva da filiera sostenibile, i primi sul mercato globale a provenire da una filiera interamente tracciata, sostenibile e certificata.

“Siamo molto orgogliosi di poter supportare una bella realtà sportiva che eccelle a livello nazionale: lo sport trasmette passioni e valori importanti ed è promotore di uno stile di vita sano, e in questo ci rispecchiamo fortemente”, commenta Alessia Zucchi “La nostra passione nel fare olio dura da oltre 200 anni, e da sempre lavoriamo per garantire prodotti di eccellenza e grande qualità, rispettosi dell’ambiente, del lavoro e del vivere sano dei nostri consumatori; per questo siamo felici di essere vicini ad atleti e tifosi della Vanoli Basket Cremona per questa nuova stagione sportiva”.

Oleificio Zucchi nasce nel 1810 nel lodigiano come attività artigianale a conduzione familiare dedicata all’estrazione di olio da semi per uso alimentare. Nel corso degli anni, sotto la guida della famiglia Zucchi, l’azienda cresce sia da un punto di vista industriale, con un moderno stabilimento che occupa oggi un’area di 110.000 mq, sia a livello di business, introducendo la linea dell’olio d’oliva come naturale completamento accanto alla gamma di oli di semi.ggi Oleificio Zucchi è una realtà industriale e commerciale italiana di primaria importanza nel settore oleario, con una significativa presenza sul mercato italiano e una crescente presenza all’estero: con la Divisione Consumer, produce e distribuisce oli da olive e da semi sia a marchio proprio – principalmente con il brand Zucchi – sia a marchio privato, mentre con la Divisione Bulk è fornitore di oli sfusi per l’industria alimentare. L’approccio innovativo e l’alta qualità dei suoi prodotti, accanto all’impegno per la valorizzazione e lo sviluppo del comparto, rendono Oleificio Zucchi un punto di riferimento nel mondo dell’olio e un partner affidabile del trade moderno.
Impegnata da sempre per portare sulla tavola le migliori materie prime selezionate e armonizzate dai suoi blendmaster, e fedele ai suoi valori fondanti di trasparenza e responsabilità sociale e ambientale, Oleificio Zucchi ha dato vita al primo disciplinare di Certificazione di Sostenibilità dell’intera filiera dell’olio Extra Vergine da olive (DTP 125), garantita da CSQA. Viene assicurata così per i suoi oli da olive, in Italia e in Europa, una filiera di eccellenza, trasparente e tracciabile in ogni passaggio, fondata sul rispetto per l’ambiente, sul giusto riconoscimento economico del lavoro, sui diritti dei lavoratori. Secondo gli stessi principi, l’azienda ha implementato negli anni diverse misure per limitare l’impatto ambientale della produzione, quali la riduzione della carbon footprint, la realizzazione di un impianto di cogenerazione e di un raccordo ferroviario per la movimentazione delle merci, la riduzione del consumo di acqua.

 

5/5 (1)

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here