Home Gare & Concorsi Torna Airport Restaurant Month: contest del “mangiare all’italiana” di HMSHost

Torna Airport Restaurant Month: contest del “mangiare all’italiana” di HMSHost

0
HMSHost - Airport Restaurant Month - october 2018

Ritorna ad ottobre l’appuntamento con Airport Restaurant Month, una sorta di contest culinario in cui i menu possono variare a seconda del ristorante, poiché ciascuno dei 50 ristoranti partecipanti in tutta l’America cerca di mettersi in luce con una proposta distintiva e originale.

L’evento è ormai un must per gli aeroporti del Nord America, un appuntamento dal sapore autunnale organizzato da HMSHost, la divisione nordamericana del Gruppo Autogrill.

I punti ristoro sono così protesi ad elevare l’esperienza culinaria dei viaggiatori seguendo i trend del momento e puntando sulle proprie capacità innovative. Nasce così il “Restaurant Month” che per un mese intero è protagonista in più di 50 punti ristoro presenti in diversi scali aeroportuali nordamericani.

Per l’edizione di Ottobre 2018, ecco alcuni dei menu autunnali studiati per l’occasione: Petto di pollo arrosto con pesto di basilico e salsa di pollo alla salvia, funghi arrosto, asparagi e purea di zucca; Involtino di pesto di gamberi grigliati con cavoli, funghi arrosto, purea di zucca, peperoni e asparagi; Piadina vegetariana farcita con pesto di basilico, formaggio di capra, purea di zucca, composta di pomodoro e semi di girasole; Salmone scottato con pesto di basilico e purea di zucca; Bacon Burger farcito con fontina e composta di pomodoro e pancetta.

HMSHost è diventato parte del Gruppo Autogrill nel 1999 creando uno dei più grandi player del mondo della ristorazione. HMSHost International collabora con fornitori locali che condividono con Bistrot la stessa passione per il cibo sano, sostenibile ed equo. Un concept di successo dove il “mangiare Italiano” e “bere italiano” è diventato uno status symbol.
I viaggiatori nei ristoranti negli aeroporti degli Stati Uniti potranno anche gustare l’Airport Restaurant Month cocktail – Temptation. È dotato di whisky Templeton Rye, un tocco di Malbec, insieme a sciroppo d’acero, limone fresco e uva. Un pizzico di Italia negli aeroporti nordamericani per insegnare a mangiar bene e a mangiare italiano.

Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here