Home Prodotti The Vegetarian Butcher, il nuovo brand “vegetale” di Unilever Food Solutions

The Vegetarian Butcher, il nuovo brand “vegetale” di Unilever Food Solutions

Unilever Food Solution presenta The Vegetarian Butcher, il brand di prodotti a base vegetale che propone tre gustose referenze per la ristorazione italiana

Unilever Food Solutions presenta The Vegetarian Butcher, il brand di prodotti a base di proteine vegetali in tre gustose e irresistibili proposte per la ristorazione italiana: Raw NoBeef Burger, NoChicken Nuggets e NoHotdog, prodotti plant based, con l’aspetto, il gusto e la consistenza della carne animale.

L’opportunità per la ristorazione di arricchire il proprio menu con proposte a base vegetale, innovative e ricche di gusto, che soddisfano i trend alimentari emergenti e un consumatore sempre più consapevole, che vuole ridurre le proteine animali e ricerca alternative alla carne, originali, nutrienti e gustose nello stesso tempo.
Non solo vegani e vegetariani, ma un pubblico sempre più ampio di flexitariani, stimato intorno al 14% della popolazione globale (fonte: Ipsos 2018), che ama la carne e i piaceri della tavola, ma che per ragioni etiche, di salute e di rispetto per l’ambiente, ricerca un’alimentazione più completa e sostenibile, riducendo proteine animali e impatto sul pianeta.


Il cambiamento in atto verso abitudini alimentari alternative deve necessariamente riflettersi nella ristorazione, dove le proposte senza ingredienti di origine animale non possono più rappresentare un’eccezione nel menu.
Basti pensare che i piatti a base vegetale vengono ordinati per l’89% da non vegetariani (fonte: Kantar 2019). Un enorme potenziale per il mondo della ristorazione, che The Vegetarian Butcher contribuisce a sfruttare con proposte gustose, originali e alternative alla carne animale, facili da preparare, senza complessità aggiuntive in cucina o sul servizio.

L’origine del “macellaio vegetariano” e la food revolution

The Vegetarian Butcher, il “macellaio vegetariano”, è la realtà fondata dall’olandese Jaap Korteweg, agricoltore di nona generazione diventato vegetariano in seguito all’epidemia di influenza suina verificatasi nel 1998 anche nei Paesi Bassi.
Da allora Jaap, amante della carne, si impegna per ritrovare quel sapore unico, lavorando per anni a stretto contatto con chef, scienziati e produttori di proteine vegetali, fino ad arrivare a sviluppare una gamma di proteine vegetali che riproducono perfettamente gusto e consistenza della carne animale.

Nel 2010 Jaap inaugura all’Aia il primo negozio The Vegetarian Butcher per permettere agli amanti della carne come lui di non dover scendere a compromessi, grazie a un’alternativa di “carne plant based” altrettanto gustosa, e segnando un importante passo verso la rivoluzione dell’industria alimentare e della ristorazione in tutto il mondo. Nel 2018 il brand The Vegetarian Butcher viene acquisito da Unilever con l’obiettivo di farlo diventare il più grande “macellaio” del mondo. Oggi i suoi prodotti sono proposti in più di 45 Paesi.

    Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

    Print Friendly, PDF & Email
    Ancora nessun voto.

    Lascia una valutazione

    Condividi su: