Home Ristorazione Tenimenti d’Alessandro riapre con percorsi degustativi a tema vino

Tenimenti d’Alessandro riapre con percorsi degustativi a tema vino

0
Tenimenti d'Alessandro riapre con percorsi degustativi a tema vino

Quest’estate sarà l’occasione per conoscere meglio il nostro Paese, per scoprirne gli angoli più nascosti e suggestivi. Potendo contare sul proprio naturale isolamento, sul grande parco interno e sui vigneti da cui è circondata, Tenimenti d’Alessandro si propone come luogo ideale, dove trascorrere momenti di relax, immersi nella bellezza della Toscana.

Visitatori e appassionati di vino potranno approfondire la storia dell’azienda grazie a due distinti percorsi di degustazione: “Vini da sete”, coi vini più giovani e freschi, Bianco, Rosso e Rosato; e “Gli storici”, con Fontarca, Bosco e Migliara, vini che hanno fatto – e continuano a fare – la storia del territorio di Cortona.

Ma Tenimenti d’Alessandro non è solo vino. È anche ospitalità a 360°. All’interno dell’azienda si trova, infatti, Creta Osteria, ristorante contemporaneo, curato e informale, che si contraddistingue per l’attenzione e la cura della materia prima e per l’intimità della sistemazione degli spazi. Sarà possibile pranzare e cenare all’aperto, scegliendo tra il menù alla carta e due nuove proposte: il Picnic Gourmet, pensato per il pranzo della domenica; e Incontri, la degustazione dedicata agli Under 35 al prezzo a loro riservato di 35 euro.

Chi vorrà soggiornare, lo potrà fare all’interno di Resort Borgo Syrah, dove una sapiente ristrutturazione ha ricavato dall’antica Fattoria poche spaziose sistemazioni immerse nel verde, dove godersi spa, piscina e privacy.

Dettaglio proposte Degustazioni d’estate

“Vini da sete”

Scopri Tenimenti d’Alessandro e degusta i suoi vini più giovani e freschi. In accompagnamento una piccola selezione di formaggi e salumi del territorio.

In degustazione: Bianco Viognier Igt Toscana 2019, Rosato Syrah  Igt Toscana 2019, Rosso Syrah  Igt Toscana 2017

Euro 10

Durata 30 minuti circa

“Gli storici”

Scopri Tenimenti d’Alessandro e degusta i vini che ne hanno scritto la storia. In accompagnamento una piccola selezione di formaggi e salumi del territorio.

In degustazione: Fontarca Viognier Igt Toscana 2017, Bosco Syrah  Igt Toscana 2015, Migliara Syrah  Igt Toscana 2015

Euro 25

Durata 30 minuti circa

Tutti i vini sono disponibili all’acquisto presso la Bottega in azienda.

Tutte le attività sono su prenotazione. Per info e contatti:

email – [email protected]
telefono – 392 0053472

TENIMENTI D’ALESSANDRO IN BREVE
La storia
La storia di Tenimenti d’Alessandro è strettamente legata a quella di Cortona e alla sua rinascita come luogo di produzione vitivinicola d’eccellenza.
Situata a Manzano, nel comune di Cortona (Arezzo), nella Toscana sud-orientale, la proprietà – che oggi si estende per circa 30 ettari vitati, in conduzione biologica certificata dal 2016 – viene acquistata nel 1967 dalla famiglia d’Alessandro.
Dalla fine degli anni ’80, qui si inaugura una fase di intensa sperimentazione indirizzata, soprattutto, a identificare quei vitigni in grado dare i migliori risultati qualitativi.
Emerge, da subito, la straordinaria vocazione di questo territorio per il Syrah. Il grande vitigno del Rodano, ben adattandosi agli ambienti caldi, luminosi e asciutti e ai depositi sedimentari di origine pliocenica – argille, sabbie, limi – ha trovato qui il modo di esprimersi con una propria, forte identità. Tutto ciò si concretizza nel 1993 con la prima annata de Il Bosco, un Syrah in purezza che in poco tempo diventa il vino-simbolo dell’azienda e uno dei più apprezzati in Italia e nel mondo.
Ben presto si intuisce la potenzialità di adattamento e l’originalità anche di un’altra varietà del Rodano, stavolta, a bacca bianca: il Viognier che, dal 1991, occupa uno spazio sempre più importante nei vigneti aziendali.
Dal 2013, un nuovo corso: la famiglia Calabresi, già partner dei fratelli d’Alessandro dal 2007, subentra alla guida dell’azienda.
I valori di oggi
Alla guida della cantina, Filippo Calabresi ha messo a frutto l’apprendistato sul Syrah, avvenuto a stretto contatto con molti vigneron in Francia, California e Oregon, dopo gli studi all’International Wine Center di New York.
Filippo realizza la sua idea di Syrah e Viognier fin dalla campagna, dove si lavora in biologico con attenzione, escludendo i prodotti di sintesi e mirando al benessere e all’equilibrio della pianta. La totale assenza di compromessi e la cura artigianale riguardano anche la cantina. Qui, l’impegno è rivolto a esaltare l’identità locale dei vitigni, senza dimenticare mai la bevibilità. Due sono, perciò, le linee guida perseguite: preservare frutto e freschezza nei vini destinati al consumo quotidiano, tramite l’impiego dei soli contenitori in acciaio; e sottolineare la complessità e la capacità evolutiva delle selezioni, grazie all’introduzione di tecniche che guardano alla tradizione vinicola della Valle del Rodano Settentrionale, quali l’utilizzo dei raspi, la tecnica del “cappello sommerso” e i lenti affinamenti in vecchi contenitori di legno.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
Ancora nessun voto.

Lascia una valutazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here