Home Lifestyle Sushi: spopola il fai da te di cucina orientale in Italia
Traduci l'articolo nella tua lingua ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanHindiItalianJapanesePolishPortugueseRomanianRussianSpanish

Sushi: spopola il fai da te di cucina orientale in Italia

0
sushi

Il sushi spopola sulle tavole degli italiani. Con la complicità del web un cibo dalle tradizioni lontanissime sta diventando un must della cucina anche casalinga.

Non solo sushi corner all’interno dei supermercati, ma tutorial e ricette per preparare in casa questo tipico piatto della cucina nipponica.

Online o nei negozi specializzati è possibile acquistare macchine cuoci-riso, quelle per ottenere ‘roll’ perfetti, coltelli per la sfilettatura a regola d’arte, oltre alle più classiche e diffuse bacchette. Non mancano poi le alternative al salmone, protagonista indiscusso di questa cucina.

Secondo Fedagripesca ricciola, palamita e tonnetto hanno le dimensioni ideali per essere sfilettati. Del resto 3 italiani su 4, secondo un sondaggio Fedagripesca, dicono sì alla cucina etnica meglio però se a base di ingredienti nazionali.

Un trend confermato dai dati Eurobarometro che evidenzia come la provenienza dei prodotti orienta l’acquisto del 38% degli italiani, contro i 28% a livello europeo.

sushi

Secondo TheFork sono oggi oltre 1000 i ristoranti che servono sushi in tutta Italia e sono prenotabili online tramite la piattaforma. Quasi il 9% delle prenotazioni del 2019 sono avvenute in ristoranti che servono questo piatto. Distribuiti su tutto il territorio nazionale, sono concentrati soprattutto nelle grandi città dove anche il consumo di questo piatto è più alto.

Secondo una ricerca del 2018, l’aumento nei consumi della cucina nipponica ha toccato il 70% in Italia con un totale di oltre 47.000 chili di sushi ordinati, a dimostrare che i rotolini di riso e pesce crudo hanno conquistato proprio tutti, specialmente i ragazzi, tanto da trasformarsi in una delle specialità etniche più amate nel Belpaese.

Tra i bocconcini più richiesti, con 25.000 chili di ordinazioni, gli uramaki, i rotolini classici senza l’alga, seguiti dai 2.000 chili di salmone sashimi, le fettine di pesce crudo al naturale da accompagnare con la salsa di soia. Numeri da capogiro con il nord che guida la classifica dei “divoratori” di sushi.

Milano si piazza al primo posto con il 18% di prodotto ordinato, seguita da Roma, Torino e a sorpresa da Genova, Bologna, Firenze, Napoli, Palermo e Verona.

Alle donne lo scettro delle consumatrici. Sono loro a ordinare sushi a domicilio per quasi il 60%, hanno gusti ben precisi e variano a seconda dell’età.

Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.
5/5 (2)

Lascia una valutazione

Suggerisci una correzione all’articolo

[recaptcha]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here