Home Eventi & Fiere Gare & Concorsi Sigep 2020: ecco il team di Ditta Artigianale in gara ai Campionati...

Sigep 2020: ecco il team di Ditta Artigianale in gara ai Campionati italiani Baristi e Caffè

ditta artigianale

Un team di coffee lover pronto a mostrare il proprio talento e a raccontare la passione e la dedizione che si trovano dietro una tazzina: sono i professionisti del caffè di Ditta Artigianale che con la collaborazione della Scuola Master Bar di Caffè Corsini, gareggeranno ai campionati italiani Baristi e Caffè che si svolgeranno dal 18 al 22 gennaio alla 41esima edizione del SIGEP.

Gli aspiranti campioni in gara sono: Francesco Masciullo, Eva Palma, Serena Falcitano e Simone Zaccheddu che si allenano da mesi alla ricerca della strategia vincente, cercando di affinare tecniche e tecnologie tra lo stabilimento di Caffè Corsini di Arezzo, dove si trova la scuola Masterbar, le caffetterie fiorentine di Ditta Artigianale e l’Accademia del caffè espresso – centro dedicato alla formazione per lo sviluppo culturale e la ricerca che mira a costruire un futuro sostenibile per il caffè espresso.

ditta artigianale

Francesco Masciullo già campione italiano di caffè 2017, ha partecipato ai campionati mondiali a Seul nel 2018 e si aggiudicato il terzo posto in classifica ai campionati italiani baristi del 2019, il 18 e il 19 gennaio concorrerà per il nuovo CIBC – Campionato Italiano Baristi Caffetteria. La prova consisterà nel preparare in quindici minuti quattro caffè espresso, quattro cappuccini e quattro bevande analcoliche che valorizzino il caffè scelto.
Dichiara Masciullo: “Essere in gara mi piace molto perché mi dà la possibilità di uscire dall’ordinario, dal servire sempre la stessa ricetta, quando mi preparo per una competizione mi metto alla prova con nuove attrezzature, tecniche e differenti tipi di caffè. Per affrontare al meglio la gara c’è bisogno di pratica, pazienza e concentrazione. Uno dei momenti che preferisco è quello della scelta del caffè da portare in gara e come utilizzarlo al meglio nelle varie prove, prepararsi a presentarlo davanti ai giudici spiegando loro perché proprio quel caffè, perché hai deciso di estrarlo esattamente in quel modo e di preparalo in quella maniera”.

Eva Palma, il 20 e 21 gennaio prenderà parte al CILA – Campionato italiano Latte Art; dovrà realizzare, entro dieci minuti, quattro bevande artistiche a base di caffè e latte, uguali a due a due.
Eva Palma arriva dalla provincia di Lecce e dopo essersi trasferita a Firenze, lavora come barista in Ditta Artigianale da ormai 3 anni, appassionata al mondo del caffè a 360 gradi ha approfondito in particolare le tecniche del latte art, disciplina nella quale è arrivata quarta ai campionati italiani al Sigep 2018, e quinta al Sigep 2019.
“È il terzo anno che partecipo ai campionati baristi al Sigep e ancora mi emoziona molto – aggiunge Palma – essere a contatto con altri professionisti del settore è molto stimolante per me. Mi alleno quattro ore al giorno preparando più cappuccini possibile ed esercitandomi molto con lo studio delle figure cercandone sempre di nuove e originali”.

ditta artigianaleMartedì 21 sarà la volta di Serena Falcitano, barista di Ditta Artigianale e Simone Zaccheddu, bar tender di Ditta Artigianale che gareggeranno per il Campionato italiano Cup Taster, Zaccheddu, parteciperà anche al campionato di Coffee in good spirits, (lunedì 21), dove avrà dieci minuti per preparare quattro drink a base di caffè e alcolici, uguali a due a due, di cui almeno uno a base di espresso.

 

ditta artigianaleSerena Falcitano (30 anni) da Como si trasferisce a Firenze per entrare in Ditta Artigianale, dove vi lavora da un anno, ma è nel mondo del caffè da quattro, da allora dice che il suo è un percorso in continua formazione e aggiornamento. Si è classificata ai campionati italiani Cup Tasting 2020 indovinando 8 tazze su 8. “Alimentazione equilibrata povera di sale e zucchero – dice la Falcitano – amo la moka ma non bevo moltissimi caffè e non fumo: questo mi aiuta a captare al meglio ogni sfumatura del caffè, oltre a fidarmi sempre o quasi del mio istinto e intuito, questi sono i piccoli segreti della mia gara, per la prima volta prenderò parte a una competizione a livello nazionale e sto cercando di prepararmi al meglio”.

ditta artigianaleSimone Zaccheddu (33 anni) lavoro nel settore del caffè dal 2014, quando a Parigi incontra Massimo Santoro, campione francese di caffè, che lo introduce nel mondo specialty. Tornato in Italia decide di volere lavorare con Ditta Artigianale ed entra a far parte del team nel 2018, oltre alla caffetteria è appassionato di mixology. “È la prima volta che prendo parte a una competizione – racconta Zaccheddu – ma nonostante l’emozione mi sentivo pronto a unirmi ai miei colleghi di Ditta in questa avventura. Prenderò parte a due gare: Coffee in good spirits, perché oltre al caffè sono appassionato di mixology e trovavo questa sfida molto intrigante, e Cup Tasting, una competizione che richiede sì esperienz,a ma anche molta intuizione, mente sgombra e concentrazione. Beve moltissimo caffè filtro che mi preparo anche a casa e assaggio molti caffè diversi, questo mi aiuta a scovare anche le minime differenze tra un caffè e l’altro. La gara di Coffe in good spirits invece sarà una prova improntata allo scopo di soddisfare le esigenze più strane del cliente, ma al momento non posso svelare di più.”

Ditta Artigianale è la prima linea di caffetterie specialty (dedicate a caffè di particolare pregio gustativo) italiana, diretta dal pluripremiato campione baristi Francesco Sanapo, che sceglie le migliori miscele e monorigine nei paesi di produzione, direttamente dalle farm. È anche microtorrefazione, e i caffè, tostati e serviti freschi, sono disponibili per l’acquisto anche su www.dittaartigianale.it.
Caffè Corsini, fondata ad Arezzo nel 1950 da Corsino Corsini, è oggi leader nel settore del food & beverage, che esporta i suoi prodotti in oltre 65 paesi del mondo. Nata da un piccolo laboratorio artigianale di lavorazione del caffè, è diventata una delle più importanti torrefazioni italiane nel mondo, attualmente presente nelle maggiori catene di supermercati. I chicchi di caffè vengono selezionati singolarmente, attraverso viaggi alla ricerca di miscele pure, per portare in tavola e al bar un gusto che non è solo frutto di numeri e macchine, ma di volti, di aroma e di culture di terre diverse. Inoltre, Caffè Corsini è attenta alla salvaguardia dei territori di produzione, alla tutela dell’ambiente e della popolazione locale che lavora il caffè.
Vuoi ricevere maggiori informazioni sull'argomento di questo articolo? Compila il form indicando i tuoi dati e ti metteremo in contatto con chi potrà fornirti le informazioni richieste senza alcun impegno da parte tua.

Print Friendly, PDF & Email
5/5 (1)

Lascia una valutazione

Condividi su: